Gatti

Ecco perché il gatto miagola forte di notte: tutti i motivi

Tutti i possibili motivi e i rispettivi rimedi

Scopriamo insieme perché il gatto miagola di notte, anche in maniera spesso forte ed insistente. Chi ha un gatto, almeno una volta, sarà sicuramente stato svegliato nel cuore della notte dal gatto che miagola forte.
Ma cosa vuole dirci il nostro micio proprio nel momento del riposo?

Ecco perché il gatto miagola forte di notte: tutti i motivi

I motivi del miagolio notturno sono tanti e dei più vari. In genere si tratta di motivazioni di natura psicologica. Talvolta, però, sono sintomo di un disagio o di un problema fisiologico.

Leggete questo articolo per scoprire come cercare di individuare la causa di questo atteggiamento e come affrontare il problema a seconda della causa scatenante.

Perché il gatto miagola

Per i gatti, miagolare è il modo che hanno per comunicare con gli umani. Tra loro, i gatti adulti comunicano utilizzando il linguaggio del corpo.

Quando miagolano, dunque, significa che vogliono dire qualcosa proprio a noi.

Perché il gatto miagola di notte: i possibili motivi

Può capitare che il gatto miagoli di notte. Tuttavia, se ciò diventa una abitudine costante, allora vuol dire che sta cercando di comunicare qualcosa di grave o di seriamente importante. I motivi possono essere vari:

  • fame
  • energia non sfogata durante il giorno
  • paura
  • stress
  • noia
  • senso di solitudine
  • richiesta di uscire
  • sbalzi ormonali
  • malattie o dolore
  • gioco di potere

Dobbiamo sempre tener presente il fatto che il gatto è un felino e, come tale, ha istinto predatorio. Non è propriamente un animale notturno, ma tende a “vivere” di notte, mentre durante il giorno tende a sonnecchiare.

Per queste sue caratteristiche innate, la casa in “modalità di riposo” potrebbe provocare nell’animale una sensazione di noia, aumentata se porte e finestre sono chiuse.

Perché il gatto miagola forte di notte: cosa fare

Se il vostro gatto ha preso l’abitudine di miagolare costantemente ogni notte, anche in maniera forte ed insistente, occorre intervenire per mettere fine a questa abitudine.

Ovviamente, per mettere in atto il rimedio e l’atteggiamento più adeguati, occorre individuare la causa scatenante del vizio.

Per prima cosa, può essere utile concentrarsi un attimo e fare mente locale se il vostro animale domestico ha subito un qualche shock. Se ad esempio vi siete trasferiti oppure se avete cambiato le crocchette che eravate soliti dargli. Prima ancora, è fondamentale accertarsi che il micio sia in buona salute e non miagoli per manifestare un problema fisico.

Premesso ciò, vediamo quindi ora i vari atteggiamenti da adottare per le varie cause degli insistenti miagolii notturni.

perché il gatto miagola forte di notte
Quando il gatto miagola,sta cercando di dirci qualcosa.

Ha fame

A meno che non si tratti di un cucciolo, che allora ha bisogno di ricevere la sua poppata ogni 2 ore, i gatti che miagolano di notte perché vogliono mangiare non vanno assolutamente assecondati. Altrimenti, gli darete il vizio che, non appena lui miagola, voi vi alzate (qualunque ora sia) per somministrargli del cibo.

In questo caso, il rimedio principale consiste nell’ignorare il gatto senza farsi intenerire.

Se effettivamente ha fame, provate a dargli una piccola porzione di pappa prima di andare a dormire, magari dividendo la razione della cena. Oppure lasciategli un po’ di crocchette a disposizione. O ancora, procuratevi un distributore automatico e programmatelo in modo che si apra verso le 4 di mattina.

In questo caso, razionate per bene il cibo per il gatto nel corso della giornata per non correre il rischio di far prendere troppo peso all’animale.

Vuole uscire

Come già accennato, il gatto è un felino e, come tale, ha un naturale istinto alla caccia notturna. Inoltre, all’alba, vorrebbe anche semplicemente uscire per fare un giretto e sgranchirsi.

Anche in questo caso, non dovete assolutamente cedere: il gatto va ignorato. Altrimenti, vedendo che lo assecondate, il gatto imparerà a miagolare sempre e comunque, perché sa che vedrà realizzata qualunque sua richiesta in qualunque orario del giorno o della notte.

In alternativa, potete consentire al vostro gatto di uscire in maniera autonomia tramite una gattaiola o una piccola apertura dotata di basculante. Ovviamente, questa opzione è da considerare se si vive in una casa con giardino, per permettere quindi al gatto di uscire all’esterno, pur rimanendo in un’area ben delimitata, e quindi al sicuro.

Per noia

Il gatto è un animale attivo che ama muoversi, giocare e che ha sempre bisogno di stimoli. Se ad esempio trascorre l’intera giornata in casa da solo, la notte potrebbe aver bisogno di scaricare tutta l’energia repressa.

Pertanto, ogni volta che ne avete la possibilità, anche solo nel tarso pomeriggio quando rientrate a casa, giocate con lui, tenetelo impegnato con piccoli giochi (palline, gomitoli di lana …) ed esercizi per restare in forma, o semplicemente permettetegli di passeggiare un po’ all’aria aperta.

In pratica, fate come si fa coi bambini: fate in modo che il gatto sia stanco all’ora di andare a dormire.

Se ciò non fosse sufficiente, lasciategli a disposizione durante le ore notturne qualcosa che lo tenga impegnato, come un tiragraffi o una tavoletta multiattività in modo che si diverta da solo.

Ha paura o è nervoso perché avverte un pericolo

I gatti sono estremamente sensibili ad ogni genere di cambiamento. Un trasloco, un cambio di abitudini negli orari consueti, ma anche una modifica nell’arredamneto possono destabilizzare il micio rendendolo un animale insicuro e pieno di paure.

In questo caso, dovete dare maggiori attenzioni al gatto, coccolandolo e standogli vicino anche mentre dorme nel corso della giornata. Dovete fargli sentire la vostra presenza e vicinanza in modo tale da confortarlo e rassicurarlo.

Quando poi arriva il momento di andare a nanna, potreste concedetegli il permesso di dormire sul vostro letto oppure lasciar aperta la porta della vostra camera in modo che, al bisogno, il vostro micio sappia dove trovarvi per trovare un rassicurante conforto.

Valida alternativa per calmare i gatti è il diffusore di feromoni, disponibile in formato spray o tramite diffusore da attare alla presa elettrica. Fragranze che i gatti secernono naturalmente, e che su di loro hanno un potente effetto antistress e rilassante.

Per abitudine

In questo caso, il gatto ha ormai preso la brutta abitudine di miagolare di notte, anche in maniera forte ed insistente quando attraverso il suo miagolio ottiene l’effetto desiderato, ovvero quando vi alzate ai suoi richiami per cedere a tutte le sue richieste (cibo, uscire, giocare…).

Anche se può sembrare una cosa crudele, dovete vincere il vostro buon cuore ed ignorarlo.

Se a lungo andare il gatto vede che non ottiene nulla pur continuando a miagolare, alla fine cederà. Esattamente come fanno i bambini con i capricci!

Soffre di solitudine

I gatti, soprattutto i micini, non amano stare da soli. Potreste allora pensare di prendere un altro gatto in modo che si facciano compagnia a vicenda, dal momento che entrambi sarebbero attivi anche durante le ore notturne.

La convivenza tra due gatti però non è affar semplice. Occorre quindi ponderare con attenzione questa scelta e, nel caso optiate per questa soluzione, far integrare il nuovo arrivato con grande cautela. Altrimenti, il rischio è che si scatenino zuffe e conflitti.

Finora abbiamo visto cause psicologiche. Tuttavia, i gatti possono miagolare insistentemente di notte anche per cause fisiche e fisiologiche.

perché il gatto miagola forte di notte
Cosa starà cercando di dirci? Per capirlo, bisogna sempre procedere per deduzione.

Fluttuazioni ormonali

Durante il “periodo degli amori”, quando sono in calore, i gatti non sterilizzati miagolano a gran voce soprattutto di notte. Il livello degli ormoni ha un picco e, in genere, l’aumento della carica sessuale perdura fino a quando il gatto non trova un compagno a disposizione.

Il rimedio definitivo e più efficace per questa causa di estrema irrequietezza consiste nella castrazione dell’animale. I gatti castrati, infatti, diventano più calmi e non mostrano interesse per l’accoppiamento.

Dolore o malattia

Per loro indole naturale, i gatti tendono a soffrire in silenzio, cercando di nascondere il loro dolore il più a lungo possibile. Spesso, però, di notte il dolore diventa insopportabile, anche per via del fatto di essere soli e non avere distrazioni a disposizione.

I dolori fisici possono riguardare varie parti del corpo, come le articolazioni o alcuni organi interni; inoltre, possono essere scatenati da particolari patologie come infezioni alle vie urinarie, ipertiroidismo, insufficienza renale, ipertensione…

Se sospettate che il vostro gatto soffra di un qualche disturbo o abbia un qualche malessere, non esitate a contattare il vostro veterinario di fiducia. Dopo una visita accurata, il medico potrà diagnosticare l’eventuale problema oppure escludere cause fisiche.

Perché il gatto anziano miagola forte di notte

Rispetto a tutte le motivazioni finora viste, discorso diverso è invece quello di un gatto anziano che miagola di notte, specie se non ha mai avuto questo tipo di atteggiamento. Negli animali, infatti, i cambiamenti repentini di comportamento devono destare preoccupazione, a maggior ragione nel caso di un gatto ormai adulto. Se il vostro gatto già un po’ vecchiotto cominciasse a tenervi svegli la notte per il forte miagolio, osservate gli altri suoi comportamenti per vedere se ha cambiato anche altre abitudini. Fate ad esempio attenzione al fatto che mangi regolarmente, se miagola quando fa i bisogni, se vuol uscire di meno etc… Insomma, se ha mutato qualcosa nel suo solito modo di vivere la giornata.

Il miagolio notturno del gatto anziano può indicare problemi di tipo cognitivo. Tali patologie, infatti, sviluppano nell’animale un senso di confusione che lo spinge a miagolare, e talvolta addirittura ad ululare, per varie ore, anche di notte. Ci sono poi altre patologie fisiche che spingono un gatto anziano a miagolare anche molto forte nelle ore notturne: ipertensione, ipertiroidismo, declino sensoriale…

Per capire se e quale è il problema che affligge il vostro micio anzianotto, rivolgetevi al vostro veterinario che saprà fare una diagnosi certa e trovare una terapia per risolvere il problema o, perlomeno, alleviare i sintomi. Nel caso infatti della demenza felina, non ci sono cure risolutive in quanto si tratta di una malattia degenerativa.

Perché il gatto miagola forte di notte: quando preoccuparsi

Abbiamo quindi visto che, nella maggior parte dei casi, i gatti miagolano di notte per cause di origine psicologica (noia, solitudine, mancanza di stimoli…).

Abbiamo però anche visto che anche i disturbi di tipo fisico possono portare il gatto a manifestare questo disagio di tipo doloroso miagolando di notte.

Dovreste insospettirvi circa questa seconda possibilità qualora il gatto cominci a cambiare atteggiamento all’improvviso.

Consultate subito il vostro veterinario. Se questo esclude malattie o patologie, potrete allora stare più tranquilli perlomeno sul fronte salute, e cercare di individuare i motivi del miagolio notturno sulla base di quanto spiegato nel corso di questo articolo.

Altri approfondimenti

Potrebbero interessarvi questi altri post sui gatti:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio