Categories: Fai da te

Pittura fai-da-te: i colori a base di latte

Avete mai pensato di dipingere le pareti di casa con colori fatti da voi utilizzando il latte?
Probabilmente no, poiché per praticità e abitudine acquistiamo vernici e pitture presso supermercati e colorifici che dispongono di un’ampia scelta di tipologie e tonalità. Invece l’impiego di una sostanza semplice e comune come il latte può essere molto meno eccentrico di quanto non sembri: di fatto è una modalità di pittura molto antica, addirittura gli Egizi lo utilizzavano.

Pittura fai-da-te: i colori a base di latte

Comunque, chi ama il fai-da-te e ama evitare vernici che esalano sostanze chimiche o la cui produzione danneggia l’ambiente, può cimentarsi nell’uso del latte per dipingere e colorare oggetti in legno, terracotta, pareti di casa esterne e interne. Quello che si ottiene è un risultato particolare che alla vista sa un po’ di “invecchiato”.

Occorre conoscere gli ingredienti e come miscelarli, anche se è possibile trovare colori e vernici a base di latte in alcuni negozi specializzati.

Il primo ingrediente indispensabile è il latte da cui si ricava il caglio, detto anche quark. Questo si ottiene mettendo un po’ di latte, almeno 75 ml, a riposare in un luogo caldo e riparato, unitamente al succo di un limone spremuto. Dopo dodici ore il latte produce, per processo naturale, il caglio, cioè quella sostanza più solida che si separa dalla parte liquida.  Ad esso vanno aggiunti la stessa quantità di acqua calda (75 ml) poi, a scelta, vernice acrilica oppure gesso e pigmenti in polvere.

Vediamo un po’ le quantità necessarie  per dipingere circa 30 mq di superficie: 255 gr di caglio, 75 ml di acqua calda, 150 ml di gesso polverizzato, 75 ml di pigmenti colorati. Al  posto di gesso e pigmenti possiamo aggiungere della vernice acrilica. Occorre procedere senza fretta, il gesso e i pigmenti vanno aggiunti poco a poco, mescolati molto bene per evitare i grumi e dopo un riposo di circa due ore si può iniziare il  lavoro di stesura del colore ottenuto.

Meglio indossare una mascherina per non respirare gli odori, che a tanti potrebbero risultare sgradevoli e che comunque scompaiono dopo l’asciugatura. La pittura a base di latte o quark è resistente, non forma muffe, è multiuso (su legno, muri, ecc), e – dulcis in fondo – completamente ecologica.

Articoli correlati:
Colori naturali per la casa fai da te
Come tingere vestiti e tessuti in modo ecologico

Published by
Maura Lugano