Come riciclare gomitoli di lana vecchi: consigli e idee creative

di Elle del 19 gennaio 2018

Il riciclo creativo può diventare un hobby divertente da condividere con altre persone appassionate. Riciclare gomitoli di lana, ad esempio, permette di realizzare nuovi capi o creare decorazioni e accessori originali.

Come riciclare gomitoli di lana vecchi: consigli e idee creative

Riciclare gomitoli di lana è un buon modo per dare nuova vita a vecchi filati. Maglioni consunti o ormai fuori moda possono fornire nuovi gomitoli da utilizzare per creazioni più trendy e originali. Grazie al riciclo creativo di vecchi lavori a maglia si ha l’occasione di risparmiare e realizzare un capo davvero eco-friendly.

Si può puntare sulla creazione di nuovi indumenti, magari riutilizzando una lana pregiata o dal valore affettivo per rinnovare un vecchio capo d’abbigliamento. Altrimenti si può decidere di utilizzare il filato di lana disfatto e riavvolgo per dare sfoggio della propria creatività. Il materiale recuperato potrà allora servire per dar vita a decorazioni oppure oggetti utili per la casa.

Sebbene possa risultare necessaria un po’ di dimestichezza col lavoro a maglia, anche i principianti possono avvicinarsi a questo hobby creativo. Potrebbe essere magari l’occasione per scoprire una nuova passione a costo zero e green.

Come riciclare gomitoli di lana

Aprendo il vostro armadio avrete di certo modo di trovare capi invernali in disuso oppure ormai troppo vintage da indossare. Sarebbe un peccato lasciarli lì a invecchiare o peggio ancora cestinarli.

Se si tratta di maglioni, giacche o altri accessori in lana, soprattutto se di discreta qualità, potreste dedicarvi al riutilizzo di questo materiale riavvolgendo il filato in un gomitolo come nuovo. Per recuperare il filato già usato per realizzare un certo capo di abbigliamento non resta che selezionare l’indumento e iniziare a disfarlo.

Questa operazione risulta più semplice in caso di indumenti senza particolari cuciture, come una sciarpa o una mantellina. Qualche complicazione in più, invece, potrebbe insorgere per i capi di abbigliamento più rifiniti.

Riciclare gomitoli di lana: consigli utili

Per capi senza cuciture iniziando a tirare il filo da un qualsiasi punto non sarà troppo difficile riavvolgere un nuovo gomitolo con il filato di lana riciclato. Avendo a che fare con maglioni o giacche, invece, l’operazione potrebbe risultare più complicata se sono presenti delle cuciture.

Sarà necessario per questo scucire separatamente tutte le parti e disfarle una per volta. Così si riusciranno a recuperare vari gomitoli da unire in matasse da legare a fine lavoro in almeno due o tre punti. Quando si è disfatto il lavoro a maglia è poi necessario distendere le fibre della lana:

  • in ammollo in acqua tiepida con un po’ di sapone. Trascorsa circa mezz’ora, sciacquate e fate asciugare il filato in verticale.  
  • con il vapore di un ferro da stiro

Una volta dipanate le matasse si possono riavvolgere i gomitoli.

Riciclare gomitoli di lana

Riciclare gomitoli di lana permette di ottenere nuovo filato per realizzare creazioni originali.

Come riutilizzare gli avanzi

Da modesti avanzi di gomitoli di lana si può ottenere materiale utile per realizzare capi d’abbigliamento per i più piccoli. Scelta la lana del colore preferito, si potranno creare scarpette o cappellini.

I gomitoli di modeste dimensioni, in alternativa, si prestano ad essere impiegati per creare decorazioni per arredare la casa. Le piccole decorazioni in lana sono applicabili anche su altri capi di abbigliamento, su accessori come le borse o sono utilizzabili per impreziosire fermagli per i capelli.

Particolari decorazioni in lana possono essere utilizzate anche per realizzare scritte sulle pareti nelle stanze della casa.  Questo tipo di creazioni potrebbe richiedere una certa dimestichezza con l’uncinetto o con i ferri. Esistono tuttavia anche numerosi tutorial che spiegano alle più inesperte come fare passo passo.

Riciclare gomitoli di lana permette di cimentarsi nella creazione di decorazioni per arredare la casa.

Idee creative

Per chi ama sferruzzare e lavorare a maglia, i gomitoli di lana recuperati si prestano bene alla realizzazione di piccoli vasi. Questi contenitori creativi potranno ospitare piccole piante, come quelle grasse che non necessitano di molta acqua, da appendere sul balcone o in alcuni angoli della casa anche a scopo ornamentale.

Con poco filato si riescono a produrre anche contenitori di piccole dimensioni utili per avere sempre a disposizione oggetti di uso quotidiano in cucina, come canovacci, presine o guanti da forno.

Gli stessi contenitori possono diventare comodi portamatite o portapenne per arredare la scrivania oppure pochette per gli accessori da trucco da tenere sempre in borsa. Infine, il periodo natalizio è quello ideale per riuscire a dare sfogo alla propria creatività e arredare l’ambiente domestico con ghirlande e altri motivi decorativi realizzati con la lana recuperata.

Leggi altri articoli sul riutilizzo creativo:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment