Vivere Bio

Vigogna, la lana più sottile, sofisticata e preziosa del mondo

Scopriamo questo pregiato filato utilizzato già dagli Inca oltre 10.000 anni fa

La vigogna è una lana preziosa e rara che si ottiene da un piccolo camelide protetto che vive allo stato selvatico sulle Ande.

Vigogna, la lana più sottile, sofisticata e preziosa del mondo

La lana di vigogna era già conosciuta al tempo degli Inca che la utilizzavano per creare capi di abbigliamento per i sovrani e ancora oggi è considerato il filato più pregiato e costoso del mondo.

Scoprite, allora, tutto sulla vigogna e sull’animale dal muso dolce da cui la si ottiene.

Cos’è la vigogna

La vigogna conosciuta anche come Vicuña è una preziosa tipologia di lana che si ottiene lavorando il vello del mammifero sudamericano da cui prende il nome.

Le fibre di questo tessuto sono finissime e allo stesso tempo estremamente setose, morbide, resistenti e calde.

La lana di vigogna

Il manto della vigogna è costituito da due strati di pelo:

  • sottopelo interno simile alla lanugine avente scopo di termoregolazione
  • pelo esterno, più lungo e morbido, che funge da protezione contro gli agenti atmosferici.

Il pregio di questo pelo oltre che dalla sua piacevolezza al tatto dipende principalmente da due fattori:

  • sottigliezza, la fibra di vigogna ha un diametro di 12 µm mentre, ad esempio, quello del cachemire è di 15 µm.
  • rarità, l’animale adulto produce circa 250 grammi di pelo ogni due anni mentre, ad esempio, di una capra da cachemire ne produce 500 grammi e una pecora Merino 6 kg.
vigogna
Un bel primo piano di un giovane esemplare di vigogna

Caratteristiche

La lana di vigogna è estremamente fine, morbida e calda e per via della sua sensibilità ai trattamenti chimici viene, in genere, lasciata del suo colore naturale che varia dal bianco al marrone dorato.

La tosatura e la lavorazione di questa lana avvengono ancora seguendo metodi tradizionali antichissimi in quanto questi animali vivono allo stato selvatico.

Vigogna prezzo

La vigogna per la sue caratteristiche e per la sua produzione estremamente limitata può raggiungere un prezzo decisamente elevato. Questo tipo di lana è, addirittura, più caro del rinomato ma maggiormente diffuso cachemire.

La quotazione di 1 kg di lana grezza di vigogna può raggiungere i 400 dollari americani.

Vigogna animale

La vigogna (Vicugna vicugna) è un mammifero appartenente alla famiglia dei camelidi come il cammello, il lama, l’alpaca e il dromedario.

Questo animale ha un muso docile e un corpo muscoloso e snello ricoperto da due strati di pelo di colore rossiccio lungo il dorso, la testa e la coda e di colore bianco lungo il petto e le zampe posteriori.

La vigogna può raggiungere un’altezza al garrese di circa un metro e un peso medio di 40-60 kg ed è considerata una specia protetta.

Questo mammifero vive in piccoli di gruppi costituiti da un maschio adulto, femmine adulte e giovani a un’altitudine di 4.000 metri ma, nonostante l’aria rarefatta, riesce a correre a una velocità di quasi 50 km orari.

La maggior parte delle vigogne si concentra in Perù, Argentina, Bolivia, Cile ed Ecuador.

vigogna

Vigogna allevamento

Le vigogne non vivono in allevamenti ma libere all’interno di vaste aree protette dove vengono allevate in modo tradizionale da piccole comunità locali.

Un compito importante di queste comunità è tosare regolarmente gli animali affinché non cadano nella mani di bracconieri dediti al commercio illegale della loro lana.

La storia

Da sempre la vigogna è un animale venerato dagli Inca per la sua preziosa e morbida lana che veniva esclusivamente utilizzata per la creazione degli abiti dei sovrani. Per tale motivo il filato di vigogna è anche conosciuto come il “tessuto degli dei”.

All’arrivo degli spagnoli nel sedicesimo secolo, si contava qualche milione di capi di vigogne ma purtroppo la caccia selvaggia e noncurante di vari editti reali mise questa specie in serio pericolo d’estinzione.

Negli anni Sessanta, infatti, il numero delle vigogne si attestava a poche migliaia e furono intraprese una serie di azioni internazionali per preservare questa specie.

Già nei primi anni Novanta, iniziarono a vedersi i primi risultati del ripopolamento delle vigogne ma ancora oggi questa razza è, comunque, considerata a rischio e vi sono leggi che la tutelano.

Le vigogne, quindi, vivono in vaste aree protette conferite in usufrutto a comunità locali andine che si occupano della loro protezione.

Curiosità

Secondo la mitologia Inca, c’è stato un tempo in cui gli esseri umani vivevano dedicandosi a comportamenti immorali senza impegnarsi per costruire una civiltà.

La divinità creatrice dell’universo, Viracocha, irritata da questo comportamento decise di agire. Mandò sulla terra un giovane immortale per insegnare agli uomini a coltivare i terreni, a filare la lana e a usare le meraviglie della terra

Questo giovane immortale svolse il suo compito con dedizione e durante un’ultima ispezione prima di tornare nei cieli si innamorò di una bellissima ragazza. Incurante della possibile punizione, l’immortale, decise di fermarsi sulla terra e con la sua amata ebbe due splendidi figli.

Viracocha accecato dall’ira ma anche intenerito dalla bellezza dei bambini decise di trasformali in Vicuñas. L’aspetto di questi animali avrebbe ricordato la grazia della madre e lo splendore delle origini immortali del padre.

Altre fibre naturali da conoscere

Altre guide che ti potrebbero interessare:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close