Wear and Toss: ecco il tessuto ecologico biodegradabile monouso al 100% che diventa compost!

Un tessuto biodegradabile monouso prodotto interamente da fibre vegetali come la cellulosa o la viscosa e dai polimeri ricavati da oli di mais o barbabietola.

Wear and Toss: ecco il tessuto ecologico biodegradabile monouso al 100% che diventa compost!

E’ orgogliosamente made in Italy l’innovazione destinata speriamo a sconvolgere i  consumi nel settore dell’ abbigliamento. Il brevetto del rivoluzionario materiale porta la firma dei trevigiani Filippo De Martin, industrial designer, Nicola Monti, ingegnere tessile e Lupo Rossi, esperto di processi di produzione.

LEGGI ANCHE: Ecopelle: tessuto bio alternativo alla pelle: che cos’è e come riconoscerla

Wear and Toss è il risultato espresso dal progetto: Parole d’ordine: salvaguardia dell’ambiente, e un occhio attento al portafoglio.

Wear and Toss è un materiale stabile, un jersey, una maglina morbida, con elasticità e effetto drappo come i normali tessuti. I costi? A dir poco irrisori: una maglietta costerà al consumatore solo 2 euro.

Le materie prime sono facilmente reperibili, il tessuto biodegrabile 100% Wear and Toss si presta anche e soprattutto a essere usato in ambienti di lavoro come ospedali e cliniche private, laboratori di analisi, e in genere tutte le strutture, che necessitano di materiali e capi d’abbigliamento igienici ed asettici sia per i pazienti sia per il personale, in modo da prevenire situazioni di contaminazione batterica e virale.

Con Wear and Toss si possono inoltre incapsulare vaccini e antibiotici. Ora però occorre tradurre l’idea ingegnosa in un progetto industriale su larga scala: porte dunque aperte a finanziatori, italiani e stranieri.

Per maggiori informazioni: http://www.wearetoss.com/index.php?fuseaction=company.main

Approfondimenti:

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Buongiorno,
    forse potete aiutarmi, rappresento una ditta manifatturiera, vedo dal vostro sito che avete materiali innovativi, sto cercando un tessuto traspirante idrorepellente monouso compostabile, per intenderci vorremmo produrre mascherine in questa tipologia, voi cosa potete consigliarmi?
    Mi servirebbe sapere il prezzo a MQ, spessore o grammatura a MQ, modo come si presenta (es: rotoli alti 1.5m per 100mt) e se possibile un campioncino di almeno 30x30cm per ogni categoria che deciderete di mandare per capire la lavorabilità.

  2. Pingback: MYLUMAS Eco Blog - abbigliamento ecologico e naturale in bambù | Amiamo la Natura, la vita, i tessuti e le fibre naturaliMYLUMAS Eco Blog – abbigliamento ecologico e naturale in bambù | Amiamo la Natura, la vita, i tessuti e le fibre naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close