Londra: piccioni per monitorare la qualità dell’aria

by Erika Facciolla on 24 marzo 2016

Gran da fare per i piccioni londinesi che tra poco saranno impiegati niente meno che per monitoriare la qualità dell’aria che si respira nella capitale britannica. L’idea è di DigitasLBi e Plume Labs che hanno appena lanciato Pigeon Air Patrol, il primo stormo di piccioni dotato di uno speciale zainetto che sorvolerà i cieli di Londra per monitorarne il livello di inquinamento.

L’iniziativa è stata promossa da Plume Labs – azienda hi-tech che aiuta i consumatori a tracciare e ridurre la loro esposizione all’inquinamento atmosferico – in collaborazione con DigitasLBi, una delle più importanti agenzie globali di marketing e tecnologia.

Grazie a questa partnership, le due aziende faranno volare 10 piccioni che, grazie a speciali sensori, tracceranno i livelli di ossido di azoto presenti nell’aria per poi inviare un feedback immediato a tutti i cittadini che ne faranno richiesta semplicemente twittando la loro posizione all’account @PigeonAir.

Oltre a sensibilizzare e avvicinare l’opinione pubblica al tema dell’inquinamento e a fornire un servizio utile ai londinesi, Pigeon Air Patrol servirà a ‘riabilitare’ anche la reputazione dei piccioni che vivono all’ombra del Big-Bang e affidare loro un compito socialmente utile.

SPECIALE: Come allontanare i piccioni con metodi naturali

Così, mezza dozzina di volatili saranno muniti di uno zainetto da 25 grammi che rileverà la percentuale di biossido d’azoto, composti organici volatili e ozono nell’aria e un sensore gps che ne traccerà la posizione. Un po’ come succedeva tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, quando ai piccioni venivano affidate importanti comunicazioni che servivano a salvare vite umane.

piccioni inquinamento

Gli “zainetti” pronti per la missione

I piccioni, che volano ad una velocità media di circa 80 chilometri orari e a quote abbastanza basse, sono considerati i volatili perfetti per rilevare gli inquinanti nell’atmosfera e per assicurar loro tutto il supporto possibile ed evitare qualsiasi tipo di disagio, saranno seguiti da un team di veterinari dedicati.

Una buona occasione per la riscossa dei piccioni? Vedremo…

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *