Acido borico: proprietà, usi domestici e cutanei, controindicazioni

di Elle del 25 dicembre 2017

Dalle rinomate proprietà antisettiche, l’acido borico è un utile rimedio tra le pareti di casa. Tuttavia, occorre prestare cautela nel suo utilizzo perché potrebbe rivelarsi altamente tossico.

Acido borico: proprietà, usi domestici e cutanei, controindicazioni

L’acido borico, conosciuto anche come acido ortoborico è utilizzato come antisettico, insetticida e disinfettante. Ottenuto per idratazione dell’anidride carbonica, è usato nei laboratori farmaceutici soprattutto per le sue proprietà antisettiche.

Inoltre, è utilizzato anche come conservante nell’ambito industriale. In particolare, trova impiego nell’industria della carta, delle vernici, degli smalti e degli adesivi. I suoi usi sono molteplici sia come rimedio naturale per alcuni disturbi che per applicazioni domestiche come insetticida.

Si tratta comunque di una sostanza che, seppur diluita, va adoperata con cautela. Esso presenta diverse possibili controindicazioni ed effetti collaterali.

Acido borico 3%

Disponibile come soluzione cutanea e unguento, questo acido solitamente si utilizza in una soluzione molto diluita. Nel prodotti farmaceutici e veterinari, è presente in una concentrazione pari al 3%.

Solitamente si applica una piccola dose del prodotto per una o al massimo due volte al giorno sulla zona della pelle interessata. In questo modo si ha la possibilità di ottenere un’azione antibatterica e antimicotica nel suo impiego cutaneo.

Acido borico in bustine

Questo composto è facilmente assimilabile dal nostro organismo. Può essere assunto in bustine da sciogliere in acqua o in soluzioni già pronte. Tuttavia, prima della somministrazione è assolutamente necessario consultare il proprio medico di fiducia.

In questo modo si potranno ottenere indicazioni precise sulla dosi e sui tempi di assunzione di questa sostanza. Questi ultimi potrebbero essere variabili in base alla persona e al tipo di problema. La soluzione a base dell’acido potrebbe essere anche sotto forma di tamponi locali con efficacia decongestionante.

Acido borico uso

Grazie alle sue virtù antisettiche, questo composto chimico è adatto per il trattamento di piccole e ridotte ustioni cutanee. Può rivelarsi pertanto utile in caso di lievi scottature solari. Serve a disinfettare la pelle irritata e screpolata e nel trattamento di un disturbo fastidioso come l’acne.

Quest’ultima tende ad essere provocata da un focolaio batterico per cui risulta efficace l’azione disinfettante di questo acido.

Possono essere pertanto applicati degli impacchi direttamente sui foruncoli e sulla pelle arrossata per ridurre lo stato infiammatorio. Inoltre, è un rimedio utile in caso di punture di insetti per disinfettare e lenire l’arrossamento.

acido borico

Acido borico: è un rimedio utile per la pelle arrossata e screpolata o contro l’acne.

Per le stesse proprietà può rivelarsi una strategia adatta anche per contrastare un’infezione vaginale come la candida. Prima di procedere con questo tipo di terapia naturale e nel corso della stessa è comunque indicato un monitoraggio medico.

Si tratta, in effetti, di una zona del corpo particolarmente indicata per cui è opportuno valutare dosi e tempi di somministrazione della soluzione borica. Inoltre, tramite una soluzione di acqua borica in gocce si può effettuare la pulizia del padiglione auricolare esterno. Può essere consigliato anche in caso di lievi infezioni oculari o congiuntiviti.

Anche in questo caso la lavanda borica può essere effettuata solo sotto stretto consiglio medico nelle quantità e nei tempi indicati.

acido borico

Acido borico: si rivela un rimedio utile anche per l’igiene delle orecchie.

Ulteriori usi di questo acido sono legate alle sue proprietà come insetticida. Può essere infatti adoperato per contrastare la diffusione di formiche, scarafaggi e ragni negli ambienti domestici.

La modalità di impiego più sicura come antisettico domestico è in polvere da sciogliere in acqua. La soluzione viene così applicata nelle aree interessate per intervenire in modo efficace e pratico.

Acido borico avvertenze

Assunto in dosi eccessive può comportare reazioni avverse fino all’avvelenamento. Tra queste, in particolare, vomito, dolori viscerali, diarrea e emorragie. Possono comparire anche eruzioni cutanee e dermatiti. Il prodotto, nonostante i suoi numerosi usi benefici, richiede delle cautele per evitare che si trasformi in una sostanza pericolosa. Ad esempio, non può essere adoperato su aree cutanee molto estese o a diretto contatto con lesioni epidermiche.

Anche l’impiego di quantità eccessive di prodotto sono sconsigliate perché potrebbero provocare reazioni dovute alla tossicità da accumulo. Non è consentito l’uso oftalmico puro quindi il prodotto in questione non va mai applicato direttamente sugli occhi. Non può essere utilizzato sui bambini di età inferiore ai 3 anni.

Si sconsiglia l’uso anche per donne in gravidanza e allattamento. In generale, deve essere conservato lontano dalla portata dei bambini e degli animali domestici.

Acido borico dove si trova e quanto costa

Le bustine contenenti l’acido o la soluzione già pronta possono essere facilmente acquistate in farmacia o in parafarmacia.

Non occorre, infatti, alcuna ricetta medica per l’acquisto di questo composto. Specificando al farmacista la destinazione d’uso del prodotto, sarà possibile ottenere informazioni specialistiche al riguardo.

Una confezione di prodotto ha un prezzo indicativo che può oscillare tra i 4 e i 10 euro al massimo. Il costo ovviamente può variare ed essere inferiore se si acquista la soluzione già pronta (acqua borica).

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment