Acqua Grander, l’acqua vitalizzata: puro placebo o qualcosa di più?

di Magi del 21 marzo 2015

Se avete sentito parlare dell’Acqua Grander, ecco un modo per ricostruire una vicenda legata all’acqua che in passato ci ha parecchio incuriosito.

Al nome di Johann Grander è infatti legata una vicenda su cui si è molto discusso in passato, senza arrivare ad un consenso unanime sulla questione. Parliamo del processo di “rivitalizzazione” dell’acqua inventato da Johann Grander. Secondo l’inventore, consente di recuperare le molteplici e benefiche proprietà naturali della stessa.

Acqua Grander: la storia

Questo inventore austriaco asserisce infatti di avere verificato al microscopio le modificazioni che puntualmente si verificavano nel comportamento dei microrganismi dell’acqua, non appena la si tratti con il suo metodo.

Ma vediamo la genesi di questo processo inventato da Grander.

I primi esperimenti di Grander risalgono agli anni settanta e riguardavano, in principio, la possibilità di creare un’energia del tutto innocua, attraverso macchine che egli stesso chiamò ‘generatori a magnete’. Ne realizzò ben una decina di esemplari prima di ricevere il diniego alla registrazione e alla diffusione da parte dell’ufficio brevetti.

Questa esperienza non demoralizzò affatto Grander. Al contrario, si concentrò proprio sull’effetto che i magneti producevano sui mezzi che attraversavano, primo tra tutti l’acqua. Prezioso collaboratore e critico irrinunciabile si rivelò, in questo caso, il gatto di casa Grander. Pare che mostrasse sistematicamente di prediligere l’acqua “vitalizzata” per dissetarsi.

FOCUS: Caraffa filtrante, si o no?

Acqua Grander: in cosa consiste?

Oggi, questa conoscenza pluridecennale e mantenuta assolutamente segreta dai membri dell’intera famiglia Grander, è messa a frutto con successo negli apparecchi Grander per la vitalizzazione dell’acqua.

acqua Grander

L’acqua Grander: un trattamento controverso e avvolto in una certa segretezza

Attualmente, i campi di applicazione sono i più svariati e riguardano:

  • vitalizzazione dell’acqua potabile tramite apparecchi installati nell’impianto idrico centrale dell’acqua potabile dell’abitazione;
  • vitalizzazione di acqua da sorgente, di pozzo e di profondità;
  • miglioramento nella qualità dell’acqua in piscina;
  • chiarificazione dell’acqua nell’impianto di riscaldamento e miglioramento dello scambio termico;
  • stabilizzazione microbiologica dell’acqua da raffreddamento e di riscaldamento senza aggiunta di additivi chimici;
  • ottimizzazione delle proprietà del liquame;
  • miglioramento della qualità dell’acqua tramite trasmissione di una più elevata capacità auto depurante.

Acqua Grander: dove trovarla

Oggi esiste anche un particolare servizio per tutti coloro che viaggiano. Grazie alla “Guida Grander degli Alberghi e delle Piscine Pubbliche”, infatti, è possibile informarsi preventivamente su quali strutture ricettive sono equipaggiate con la tecnologia Grander.

La guida è consultabile anche on-line all’indirizzo: http://www.gra-hotels.com anche in Italia. In particolare  in alcune regioni, tra cui il Piemonte, la Lombardia e la Puglia, esistono centri benessere che sfruttano i benefici dell’effetto Grander.

Non solo, si riporta che l’acqua rivitalizzata dal metodo Grander viene usata anche in diversi ospedali austriaci.

FOCUS: Acqua distillata, che cos’è?

Ma perché questo scetticismo?

La cautela è d’obbligo, come sempre, in tutte le cose non dimostrate e circondate da un alone di mistero. Per completezza di informazione, va infatti segnalato che proprio in Italia, però, il Cicap, il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, un’organizzazione no profit che promuove l’indagine scientifica e un approccio critico ai fenomeni paranormali, ha attaccato duramente la tecnologia di produzione dell’acqua Grander. Il Cicap accusa l’impresa austriaca di fornire informazioni nient’affatto fondate. Come tali, apparterrebbero alla ‘pura paccottiglia pseudoscientifica’.

Di certo, l’alone di mistero e di segretezza che circonda i processi delle tecnologie Grander di ‘vitalizzazione’ non aiuta a vedere completamente chiaro… ai posteri l’ardua sentenza!

Sempre sul tema dell’acqua, eccovi altri approfondimenti su temi pertinenti:
Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

Nico marzo 24, 2011 alle 4:55 pm

Ciao posso garantirti che il funzionamento de sistema Grander funziona (io lo uso quotidianamente da 10 anni. Per quanto riguarda Il CICAP è nato, a buona ragione, per cercare soprattutto di mettere fine a false notizie, sedicenti maghi e quant’altro che, questi sì a scopo di lucro, frodavano il prossimo sfruttando a volte il suo dolore ed il suo “bisogno” di credere. In questo è assolutamente lodevole, troppe persone si sono arricchite sfruttando l’ingenuità, diciamo così, degli altri.

Poiché nessuno è perfetto, tuttavia, anche il CICAP incorre a mio avviso nel peccato di superbia scientifica, dichiarando falso a priori tutto quello che non può essere provato scientificamente con i mezzi attualmente a disposizione, e questo è ugualmente sbagliato.
Dobbiamo ricordarci che nel passato abbiamo ucciso e mandato al rogo persone che affermavano cose che ad oggi sono di comune dominio (perchè abbiamo gli strumenti per provarle) comunque la scoperta di Grander ha più di trentanni allora io credo che le cose che durano nel tempo siano veritiere,
OGNI VERITA PASSA ATTRAVERSO TRE FASI:
All’inizio viene ridicolizzata
poi è violentamente contrastata
infine la si accetta come evidente
Questo lo scriveva Arthur Schopenauer
Ciao
Nico

Rispondi

Leave a Comment