Rimedi naturali

Avena colloidale il rimedio naturale contro la pelle secca

Nei casi di pelle secca, irritata o dermatite una soluzione 100% naturale

L’avena colloidale è un prodotto di origine naturale che si ottiene appunto da uno dei cereali più ricchi di fibre, divenuto molto diffuso per la cura della pelle, anche la più sensibile e delicata.

Avena colloidale il rimedio naturale contro la pelle secca

Si trova in commercio sotto forma di polvere e venduta in bustine che contengono polvere al 100% di farina di avena. Ma anche in una vasta gamma di prodotti per il corpo e la bellezza di pelle e capelli: shampoo, creme per il corpo, lozioni e creme idratanti per il viso e anche prodotti per il bagnetto dei neonati.

Un prodotto naturale dalle proprietà lenitive, antinfiammatorie e antiossidanti che non presenta alcuna controindicazione. Perfetto per la pelle dei bambini, ma anche per curare la cute arrossata, con dermatite atopica, per idratare quando è molto secca, irritata e addirittura con ustioni.

Ma come mai l’avena è così ricca per la nostra pelle? Cerchiamo di svelare ogni dubbio su questo ingrediente naturale e soprattutto impariamo a fare a casa un prodotto da usare sulla pelle.

Avena colloidale: cosa è

Si ottiene dalla macinatura dei chicchi di avena, in botanica Avena Sativa. Si ottiene una polvere finissima che  non ha solo un uso in cucina, perché commestibile e ottimo alimento, ma vanta anche una lunga tradizione come cosmetico naturale. Infatti è capace di lenire arrossamenti e infiammazioni cutanee, grazie alle sue tante qualità.

Risulta essere un toccasana per trattare alcuni disturbi legati alla pelle secca e viene usata per produrre un’ampia gamma di prodotti per la cura del corpo.

La farina, naturalmente priva di glutine, può tranquillamente sostituire la più comune farina di grano duro ed è alla base di molti prodotti alimentari per celiaci.

E per le sue proprietà emollienti ed idratanti viene impiegato nei prodotti per la cura della pelle e dei capelli, come shampoo, sapone, creme e detergenti.

Composizione dell’avena colloidale

L’avena si distingue perché ricca in fibre, vitamina E, vitamine gruppo B, proteine, l’avena contiene anche polisaccaridi, lipidi, flavonoidi, minerali e vanta proprietà idratanti, antinfiammatorie e antiossidanti.

Avena colloidale

L’avena colloidale contiene composti emollienti che idratano e ammorbidiscono la pelle, alleviando sintomi come arrossamento, eczema, desquamazione e anche prurito intimo, soprattutto nelle pelli molto secche e screpolate e nelle pelle mature.

Tutti i benefici dell’avena colloidale

La sua ricca composizione la rende una potente barriera contro disidratazione e aggressione di agenti esterni come freddo e sole.

Apporta alla pelle, anche quella molto delicata dei bambini o delle persone anziane, molti benefici, grazie alle sue proprietà:

  • antinfiammatorie
  • emollienti
  • calmanti
  • idratanti
  • lenitive
  • antiossidanti

In generale aiuta a riparare la barriera cutanea e a calmare i fastidi.

Come agisce sulla pelle

Agisce su più fronti:

  • calmando il rossore
  • riducendo il prurito
  • idratando la pelle desquamata
  • ammorbidendo la pelle secca e tirata
  • rinfrescando la pelle acneica e grassa

Quando usare l’avena colloidale

Creme, saponi e pomate con questo ingrediente non sono un medicinali, ma possono essere un fantastico aiuto nel trattamento di alcuni disturbi come:

L’avena ha effetti collaterali ed è adatta ad ogni tipo di pelle. Costituisce un rimedi naturali più completi e senza controindicazioni anche per chi ha problematiche serie, da usare come coadiuvante al trattamento di pomate medicamentose come i corticosteroidi topici.

Come preparare l’avena colloidale a casa

La polvere si acquista facilmente sia in farmacia, erboristeria o online.

Ma possiamo però preparare anche a casa la farina di avena colloidale. Ecco come: procuratevi 1/2 tazza di cereali di avena da mettere in freezer per mezzora e poi in un mixer o un tritatutto potente. Frullate fino ad ottenere una farina molto fine.

Tutti gli usi dell’avena colloidale

L’avena colloidale per uso cosmetico si trova in commercio in una vasta gamma di prodotti per la pelle, creme, gel, unguenti, creme per le mani…

Ma il modo più efficace per usare l’avena colloidale è quello di sciogliere la polvere, che si acquista in buste, direttamente nella vasca da bagno o nel bagnetto del neonato.

La polvere ottenuta dalla macinatura dei semi di avena, si scioglierà facilmente nell’acqua tiepida, diventando lattiginosa.

Avena colloidale

Restare immersi in questa vasca non ha controindicazioni ed è la miglior cura tutti i tipi di pelle. Esistono però casi di allergia all’avena, quindi prestate la giusta attenzione.

Inoltre l’avena potrebbe bruciare a contatto con pelle lesionata, screpolata o graffiata, oppure se viene a contatto con le mucose e gli occhi.

Preparare il bagno con avena colloidale

Per lenire prurito, dermatite o semplicemente per preparare un bagno superidratante, basterà

  • riempire la vasca con acqua tiepida
  • aggiungere 1 tazza di polvere di avena in un sacchetto per non ostruire lo scarico e i tubi
  • mescolare con la mano finché l’acqua non diventa quasi bianca come il latte

Immergetevi per almeno 15 minuti nell’acqua e subito si sentirà una sensazione di freschezza e idratazione su tutto il corpo. Immergete tranquillamente anche il viso e i capelli, facendo però attenzione agli occhi.

Benefici del bagno all’avena

Immergersi in un bagno caldo con questa farina è consigliato per chi ha problemi di irritazione cutanea.

Permette di lenire la pelle secca e dona una sensazione di morbidezza e immediata e gradevole freschezza.

Inoltre, il bagno tiepido ha funzione rilassante, e aiuta anche contro dolori muscolari e tensioni e per un rilassamento profondo, fornendo sollievo.

Maschera viso all’avena colloidale

Per preparare una maschera viso dall’azione detergente, purificante, idratante e lenitiva, basterà mescolare 1 cucchiaio di polvere di avena con acqua tiepida, fino a formare una crema compatta che possa essere spalmata sul viso con un grosso pennello.

Lasciate ad agire almeno 10 minuti e poi risciacquate. La pelle sarà luminosa e morbidissima. Applicate anche se soffrite di acne o pelle grassa. Il risultato è eccellente.

Avena colloidale nel bagnetto per bambini

I bagni di farina d’avena sono un rimedio per coccolare e idratare la pelle dei neonati. Infatti, é in grado di formare una barriera protettiva sulla cute e di prevenire la perdita d’idratazione.

Non di rado i neonati soffrono di pelle secca, di eczema, di dermatite da pannolino di crosta lattea e altre affezioni dermatologiche, ed il bagnetto con qualche cucchiaino di farina di avena è un ottimo rimedio per ammorbidire la pelle del neonato senza mai irritarla.

Come preparare il bagno con l’avena colloidale

Per preparare un bagnetto all’avena adatto ad un neonato, la prima cosa è chiedere al proprio pediatra, poi accertarsi di acquistare un prodotto 100% bio.

Farina D'avena Colloidale Polvere - 25g
Prezzi aggiornati il 23-05-2022 alle 4:46 PM.

Si riempie la vaschetta del neonato di acqua tiepida e si disciolgono 2 cucchiai di polvere di avena per neonati, accertandosi che l’acqua diventi quasi color latte. Quindi lasciate il bambino immerso per tutto il tempo necessario, dai 10 ai 20 minuti circa, sorvegliandolo sempre.

La farina renderà subito più morbida la pelle del bambino, ma attenzione, perché rende scivolose le superfici della vaschetta. Reggetelo bene sotto le ascelle.

Il bagnetto all’avena può essere fatto anche tutti i giorni, se il pediatra non ha controindicazioni particolari. Garantirà il formarsi di una barriera protettiva sulla pelle del bambino.

Ottimo rimedio anche per il bagno di bambini più grandi, nei casi di secchezza eccessiva della pelle, dermatiti ed eczemi. Si possono fare bagni all’avena anche come aiuto per il prurito causato dalla varicella, dopo aver richiesto il parere del proprio pediatra.

Avena colloidale per pelle delicata

Ottima per combattere secchezza e disidratazione delle pelli molto sensibili, come quella degli anziani.

Utilizzate ogni giorno una crema all’avena per mantenere la barriera cutanea e combattere la secchezza, creando un buon spessore epidermico, che nelle pelli anziane diminuisce.

Avena colloidale

Usata quotidianamente aiuta a prevenire i danni causati dalla disidratazione, protegge e ripristina il film idrolipidico.

Avena colloidale per dermatite

Per chi soffre di dermatite atopica l’uso dell’avena è un coadiuvante alla cura prescritta dal  dermatologo.

Si consiglia di immergersi in un bagno con farina di avena per almeno 15 minuti per ottenere subito una sensazione di freschezza e morbidezza, grazie alle proprietà antinfiammatorie e lenitive.

Occorre mettere l’avena in un sacchetto perché la polvere finissima potrebbe ostruire lo scarico della vasca.

Avena colloidale dove si compra

Si acquista in formato polvere, in bustine, sia in farmacia che in erboristeria, ma anche su molte piattaforme di e-commerce.

Oltre al formato in polvere venduto in busta, si possono acquistare molti prodotti che la contengono, come creme per il corpo o per il viso.

Fate attenzione agli ingredienti, che siano tutti naturali, privi di profumo e senza parabeni, dermatologicamente testati su pelle sensibile.

Avena colloidale: controindicazioni

Si tratta di un ingrediente naturale che normalmente è tollerato e non ha controindicazioni evidenti.

Va però sottolineato che possono presentarsi manifestazioni di allergia a contatto con creme o prodotti che lo contengono, ed è dovuto all’allergia al cereale.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button