Cani

Tutto sul Beagle, conosciuto in italiano come Bracchetto

Un cane con un forte istinto da caccia, molto amato dai bambini

Tutto sul Beagle, in Italiano è chiamato Bracchetto, una razza di cani da caccia  di taglia media,  di origine Inglese, molto apprezzato anche in famiglia.

Tutto sul Beagle, conosciuto in italiano come Bracchetto

Pur essendo un vero cane da caccia come indole, è adatto anche a vivere in famiglia. Intelligente e dal carattere gentile, è vivace ama giocare con i più piccoli, confermandosi come uno dei cani per bambini più richiesti. Ma attenzione, perchè ha anche bisogno di muoversi molto ogni giorno.

Scopriamo tutto su questa razza di cani molto popolare anche in Italia.

Descrizione e aspetto fisico del Beagle

Si tratta di un cane vigoroso e distinto, dalla struttura compatta, vivace e vigile:

  • Testa forte e rettangolare
  • Labbro quadrato
  • Orecchie piatte con la punta ben arrotondata.
  • Occhi di colore marrone scuro hanno un’espressione vivace.
  • Pelo corto, denso, forte e resistente agli agenti atmosferici
  • Coda spessa, lunga e molto pelosa. È generalmente tenuta dritta, anche quando a riposo e si abbassa praticamente solo quando dorme.

Quanto è grande un Beagle

L’altezza misurata al garrese varia ovviamente fra maschi e femmine.

  • Altezza: per i maschi si oscilla fra 36 e 41 cm, mentre le femmine variano fra i 35 e 38 cm. La lunghezza della schiena oscilla fra i 42 e 48 cm, il torace ha una circonferenza che varia dai 45 ai 50 cm di media mentre il collo ha una circonferenza fra 40 e 45 cm.
  • Peso. Per i maschi è fra 12 e 15 kg e per femmine fra 11 e 14 kg.
  • Colori. Sono ammessi tutti i colori riconosciuti per i segugi, purché la punta del muso sia bianca, ma il manto è più spesso tricolore, con un mantello nero bordato di marrone, mentre il ventre, la gola, il muso e le zampe sono bianchi. Ci possono essere anche degli esemplari bicolori, per lo più bianchi e arancioni.

Quanti tipi di Beagle ci sono

Come anticipato variano a livello di colori, con riconosciuti tricolori, bicolori, a macchie, pezzati e tinta unita. Discorso a parte per il Beagle nano

The Beagles

Quanto vive un Beagle: aspettativa di vita e salute

Si tratta di un cane longevo, se ben alimentato, con una aspettativa di vita media fra i 12 e i 15 anni.

Purtroppo, è soggetto ad alcune malattie come l’ipotiroidismo. Possono anche soffrire di infezioni alle orecchie o di problemi oftalmici.

Dovete porre particolare attenzione se notate che il vostro cane è poco attivo: l‘obesità è un fenomeno frequente in questa razza.

Come anticipato bisogna anche tenere d’occhio le orecchie, che sono cadenti e potrebbero avere qualche infezione. Infine, è necessario monitorare il suo peso, soprattutto se vive in appartamento o in città, poiché tende a ingrassare se non fa abbastanza esercizio fisico.

Com’è il carattere del Beagle: comportamento ed educazione

Questo simpatico cane combina il massimo delle qualità in una taglia piccola.

È allegro, audace, attivo, energico e determinato. molto vivace, intelligente ed equilibrato. Ma sa essere molto resistente, veloce e con un buon olfatto.

Dovrebbe essere portato in campagna appena preso, se il veterinario è d’accordo, cioè a partire dall’età di 2 mesi, per familiarizzare con gli odori della fauna selvatica, alla quale dovrebbe interessarsi rapidamente. Può lavorare da solo, in coppia o in branco.

È il cane da caccia per eccellenza. Ha un olfatto molto fine e una voce che gli permette di essere individuato anche a grande distanza.

È abituato a vivere con precisi marcatori gerarchici. Ma spetta al padrone stabilire queste regole. Dotato di grandi qualità sul campo, privo di aggressività, è anche un eccellente compagno di giochi per i piccoli ed un eccellente cane di famiglia, molto gentile in generale con i bambini.

Poichè è un cane molto socievole, è sempre felice con i suoi simili, e chiaramente non ama stare da solo. L’ideale sarebbe averne almeno due.

Dieta: quanto deve mangiare un Beagle?

L’alimentazione del cane deve essere quella di un esemplare di taglia media.

  • Un cucciolo di 3 mesi (una volta svezzato) dovrebbe mangiare 3 volte al giorno
  • Fino all’età di 6-7 mesi si aumenta la quantità fino al massimo 200 gr al giorno di di crocchette

L’ideale è mantenere lo stesso cibo dell’allevatore (almeno per i primi mesi) per non creare problemi digestivi.

In età adulta, la dieta varia in base all’attività fisica. Se viene utilizzato per la caccia avrà bisogno di cibo per cani ad alto contenuto proteico. Un cane che si accontenta di correre in giardino avrà bisogno di una dieta a basso contenuto proteico e in minore quantità.

Bisogna fare attenzione alle quantità, perchè tende ad ingrassare facilmente ed è incline alle allergie. Un eccesso di proteine può causare eczemi e irritazioni.

La dose consigliata a regime è 300 gr di crocchette al giorno, distribuite in due pasti: mattina e sera.

Quando il cane diventa anziano dovrete gradualmente ridurre la quantità di crocchette. Spesso hanno bisogno di cibi morbidi, più facili da digerire.

Il veterinario potrebbe consigliare di somministrare un solo pasto (la sera) o due (uno leggero al mattino e uno più pesante la sera) e nulla tra un pasto e l’altro.

Il cibo deve essere somministrato alla stessa ora e nello stesso luogo, con il cane che mangia da solo in una zona tranquilla e appartata della casa, dopo i suoi padroni.

L’acqua è molto importante e deve essere sempre disponibile. In caso di consumo eccessivo, è necessario consultare il veterinario.

Cura e toeletta del Beagle

ll pelo non richiede cure particolari. La spazzolatura si deve fare una o due volte alla settimana ed è sufficiente per rimuovere i peli morti e la polvere.

Occorre prestare particolare attenzione alle orecchie lunghe, che devono essere pulite regolarmente con un prodotto adatto.

Quanto costa un cucciolo di Beagle

Il valore tiene conto di diversi fattori come femmina, maschio, pedigree, età dei cuccioli, che non deve superare i 6 mesi.

Cuccioli di beagle

In media un cucciolo dotato di pedigree da un allevatore serio costa circa 1.000-1.200 euro. Consigliamo di rivolgersi ad allevamenti specializzati e cerfificati ENCI.

Se volete potete invece approfondire qui quanto costa mantenere un cane.

Curiosità, storia ed origine del Beagle

Alcuni ritengono che questo cane discenda da antichi segugi francesi introdotti in Gran Bretagna intorno all’XI secolo (quando Guglielmo la conquistò). È stato incrociato con l’Harrier per le esigenze della caccia.

Per altri è un cane inglese, utilizzato per diversi secoli per la caccia alle lepri (beagling). Infine, si dice che le sue origini potrebbero essere molto più antiche e risalire all’antica Grecia.

Fu nel XVI secolo che si diffuse in Inghilterra. La sua voce gli è valsa il soprannome di Beagle canterino. Si dice che Enrico VIII abbia mostrato più affetto e tenerezza al suo cane da caccia di questa razza, che alle sue 8 mogli.

Importato (o reintrodotto) in Europa intorno al 1860 dai barcaioli, dalla seconda guerra mondiale è diventato il cane da caccia più diffuso nel mondo.

Perchè si chiama Beagle

Anche l’origine del nome è incerta. Potrebbe derivare dall’inglese antico begle, dal francese antico beigle o dal celtico beag, tutti termini che significano ‘piccolo’.

Domande e risposte sul Beagle

Eccovi le risposte alle vostre domande su questa razza di cani

Come tenere un Beagle in casa: è adatto alla vita in città in appartamento?

In linea generale non è un cane da casa. Il cane si può adattare molto bene alla vita in città ma ha bisogno di spazio per fare esercizio. A casa, può anche diventare un vero e proprio cane da compagnia, ma in media solo il 10% ci riesce veramente.

Per le razze con un forte istinto di caccia, lo stile di vita cittadino può causare tristezza se il cane è confinato in un appartamento tutto il giorno.

Essendo un cane molto vivace e frizzante, ha bisogno di almeno due lunghe uscite al giorno per mantenere la sua muscolatura ed evitare il sovrappeso. Ovviamente gli piacciono le lunghe corse in campagna, non per niente è un cacciatore!

Beagle

Quali sono i difetti del Beagle

Questa razza di cane ha qualche piccolo difetto, vediamoli insieme.

  • Abbaia molto. Ha questa tendenza ed il suo abbaiare, molto caratteristico, lo rende un ottimo cane da guardia. Ma questa tendenza ad abbaiare può essere molto problematica se si vive in un appartamento con il proprio cane, e sarà meglio optare per cani che non abbaiano così tanto.
  • Tende a cacciare. Eccelle come cane da caccia, sono resistenti, hanno un olfatto molto sviluppato e possono seguire la selvaggina per ore e ore. Ma questo istinto di caccia può rendere difficile la convivenza con altri animali domestici, soprattutto con criceti e gatti che possono suscitare in loro tendenze predatorie. È quindi importante assicurarsi che il Beagle sia ben socializzato in modo che possa accettare facilmente altri compagni.
  • Non è molto indipendente. Sta vicino al suo padrone e non accetta di essere lasciato solo. Ha bisogno di attenzioni e di coccole. Altrimenti, potrebbe cadere rapidamente in una profonda depressione. Se siete regolarmente fuori casa e non potete tornare a casa durante la pausa pranzo, ad esempio, per occuparvi del cane, questa razza potrebbe non fare al caso vostro.
  • Testardo. Sotto l’aspetto amichevole e gentile, questo piccolo cane nasconde un temperamento forte, e questo fin da quando è cucciolo. È infatti particolarmente testardo e, una volta lanciato, è difficile farlo deviare dalla sua rotta. Questa affermazione vale più o meno per tutti i cani da caccia. Si affida principalmente all’olfatto. Quando sente l’odore di una traccia, può seguirla per ore senza stancarsi e ignorare completamente l’ambiente circostante, compresi i richiami del padrone. È quindi importante essere decisi e non lasciarsi ingannare dallo sguardo affascinante e talvolta triste. È molto importante addestrarli bene  e dedicargli tempo sufficiente.
  • Tende a scappare. Poiché caccia in modo efficiente, ed è molto atletico e resistente ma testardo, non esita a scappare se si presenta l’occasione. Purtroppo può essere pericoloso, perché può portare ad incidenti, soprattutto stradali. Se lasciate il vostro cane in giardino, assicuratevi che sia completamente chiuso. Dovreste anche evitare di slegare dal guinzaglio il vostro cane durante le passeggiate, a meno che non si trovi in un’area sicura e recintata, come un parco per cani. Ciò può ridurre seriamente l’aspettativa di vita di un cane, poiché lo espone a incidenti.
  • Ama mangiare troppo. Molto goloso, divora tutto ciò che gli capita a tiro. Bisogna quindi fare molta attenzione a non viziarlo troppo per non causare problemi di salute, dato che, talvolta, è soggetto a ipotiroidismo, disfunzione che favorisce l’obesità.

Altri cani da caccia di origine inglese

Scoprite anche queste razze da ferma britanniche:

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è da sempre interessata al tema della sostenibilità ed in particolare ai temi di casa e giardino. Dopo la nascita la maternità ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Ha quindi deciso di trasformare tuttogreen.it in un impegno più serio e dopo poco, presa dall’entusiasmo ho creato anche il fratellino francese, www.toutvert.fr e un magazine di stile e design internazionale, non solo eco-sostenbile: designandmore.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio