Cani

Tutto sul setter inglese, un cane socievole e affettuoso

Nato come cane da caccia, è diventato un ottimo cane da compagnia

Setter inglese: originario della Gran Bretagna, andiamo a conoscere questo cane da caccia, che oggi è considerato anche come ottimo cane da compagnia.

Tutto sul setter inglese, un cane socievole e affettuoso

Il setter inglese viene inserito nella categoria dei cani da ferma, ovvero cani da caccia che rimangono immobili di fronte alla preda, segnalando in tal modo la presenza della selvaggina al cacciatore. Il suo nome deriva proprio dal verbo to set, che significa puntare.

All’interno dello stesso gruppo troviamo anche i setter irlandesi e il Setter gordon, ma a differenza loro, l’inglese ha il pelo bianco e lungo. Questo cane è adatto alla caccia della selvaggina a piuma, come pernice e fagiano.

Setter inglese: la sua storia

Questa razza deriva dal vecchio Epagneul, chiamato anche Bracco da quaglie. Era il 1800 quando Edward Laverack decise di investire sui cani da caccia tutta la sua fortuna, ereditata da uno zio morto da poco. Dopo una serie di incroci, nel 1825 riuscì ad ottenere le caratteristiche desiderate.

Successivamente fu importante anche il ruolo di Purcell Liewellin, il quale incrociò la razza di Laverack con la specie gordon e quella irlandese, ottenendo una razza molto vicina a quella che conosciamo oggi. Pian piano il cane divenne popolare e alla fine del 1800 iniziò a diffondersi anche in Italia.

Setter inglese aspetto e dimensioni

Di questa razza esistono 3 differenti varietà:

  • il lemon belton: con macchie color arancio e marroni;
  • il blue belton: con macchie nere;
  • il liver belton: con macchie marroni.

Il pelo è fine, setoso, lucido e non supera i 6 cm, il sottopelo è molto abbondante durante la stagione fredda. Generalmente l’altezza oscilla tra i 56 e i 63 cm (le femmine sono più basse di qualche centimetro) ed hanno un peso tra i 20 e i 30 Kg. È un cane di taglia media.

Gli occhi sono marroni o nocciola, di forma ovale, il tartufo è nero, le orecchie sono pendenti e cadono contro le guance. La coda è piena di frange ed affusolata, dalla forma simile ad una scimitarra. Il corpo è abbastanza snello e muscoloso e questo gli garantisce una certa agilità.

Nel complesso è un cane elegante e molti lo considerano tra i più belli e armonici nella categoria dei cani da ferma. Lo sguardo dolce e tenero cattura sempre l’attenzione di chi lo circonda.

FOCUS: le razze di cani più interessanti

Cuccioli di setter inglese
Cuccioli di setter inglese

Setter inglese: carattere e indole tipica

Questo cane è particolarmente adatto alle famiglie con bambini: socializza e gioca con tutti, non creando mai problemi. È affettuoso, ama le coccole e le attenzioni del suo padrone. Si diverte a correre e saltare in giardino, quindi è bene lasciarlo spesso all’aria aperta.

Non è un cane solitario e lo dimostra di continuo, con il suo sguardo sempre attento e presente. Ubbidiente e disponibile, predisposto all’addestramento, oggi viene scelto anche per le esposizioni canine e gli show.

Come anticipato, è un buon cane da caccia con un olfatto molto sviluppato. Riesce a captare se la preda è passata nei paraggi anche a distanza di diverse ore. Si pone sempre in direzione del vento per sfruttare al meglio l’olfatto. Riesce a lavorare bene su ogni tipologia di ambiente e terreno.

Setter inglese nella sua posizione da fiuto
Setter inglese nella sua posizione da fiuto

Setter inglese: le cure necessarie

Le orecchie di questa razza sono spesso colpite da infezioni o problematiche varie. Essendo molto grandi, spesso corpi estranei finiscono all’interno, per questo devono essere costantemente pulite. Tra i difetti compaiono la sordità congenita e la tiroidite autoimmune.

Se alimentato in maniera sbagliata potrebbe inoltre accumulare molto peso. Va alimentato due volte al giorno, possibilmente garantendo una certa regolarità. Durante il periodo della caccia, quindi quando il cane consuma molta energia, si consigliano porzioni composte da 200 gr di riso, 350 gr di carne, verdure bollite.

Se scegliete di portarlo a caccia, prendete in considerazione l’idea di dover pulire il mantello al rientro; operazione che andrà effettuata in maniera molto approfondita dal momento che i peli trattengono spesso sporcizia.

Il setter inglese ha un aspetto molto elegante
Il setter inglese ha un aspetto molto elegante

L’alimentazione

Una corretta alimentazione è importante soprattutto per la crescita sana di un cucciolo, ma anche in età adulta è opportuno cercare di assicurare un’alimentazione di qualità, attingendo dai migliori prodotti sul mercato.

Se – anche per motivi di ordine pratico – preferite orientarvi sulle crocchette, questi sono alcuni prodotti di qualità:

Monge - All Breeds Adult Agnello Riso e Patate 1 Sacco 12,00 kg
Prezzo: 48,60 €
Prezzi aggiornati il 26-11-2020 alle 8:55 AM.
Acana Puppy Large Breed, 1er Pack (1 X 17 kg)
Prezzo: 115,71 €
Prezzi aggiornati il 26-11-2020 alle 9:43 AM.

Setter inglese prezzo e allevamento

Il prezzo di un cucciolo parte dai 400 euro, ma sono tanti i fattori da prendere in considerazione: il setter inglese può essere destinato ad un’esposizione canina, alla caccia o semplicemente a cane da compagnia. Da questo dipende ovviamente il suo costo.

Ciò non toglie che ogni allevamento debba garantire il pedigree ed un libretto sanitario completo di tutte le vaccinazioni previste. Diffidate da prezzi troppo bassi o da annunci poco chiari.

Il setter inglese
Prezzo: 6,96 €
Prezzi aggiornati il 26-11-2020 alle 9:43 AM.

Altri cani da scoprire

Potrebbero interessarvi anche i Terrier, bassotti e altri cani da caccia:

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close