Cani

Amstaff o American staffordshire terrier: tutti i segreti di questa razza non sempre conosciuta

Una grande compagno di vita, da conoscere bene

L’American Staffordshire Terrier, noto anche con il nome di Amstaff, è un cane dotato di grande coraggio, atletico e muscoloso, ma anche molto affettuoso con il sup padrone, che vede come il capobranco. Vediamo tutto quello che c’è da sapere.

Amstaff o American staffordshire terrier: tutti i segreti di questa razza non sempre conosciuta

Origine della razza Amstaff

Conosciuto come Amstaff, il suo nome completo è American Staffordshire Terrier. Insieme al Pitbull e al Dogo argentino, per anni è stato impiegato nei combattimenti clandestini e questo, purtroppo, ha determinato la cattiva fama di queste razze di cani.

In realtà, se allevato in maniera amorevole all’interno della famiglia, questo cane è un grande compagno di vita, oltre che un buon guardiano.

L’origine dell’Amstaff

La razza è nata dall’incrocio tra il Bulldog e il Terrier. Era il1885 quando comparve nella zona tra Canada e Stati Uniti per la prima volta.

Inizialmente venne impiegato unicamente nei combattimenti e solo quando questi divennero illegali, alcuni allevatori decisero di selezionare la razza per renderlo un cane da guardia, ma anche da compagnia.

Il riconoscimento dello standard avvenne molti anni più tardi, nel 1936, come American Pitbull Terrier da parte dell’AKC, che lo denominò poi American Staffordshire Terrier il 1 gennaio 1969 in occasione di una revisione di tale riconoscimento per farne un cane da compagnia e da mostre canine.

Tale revisione venne resa necessaria per distinguerlo dallo Staffordshire Bull Terrier, che nel frattempo era stato selezionato da diversi allevatori.

Dal dopoguerra ai giorni nostri, la popolarità di questa razza di cane è andata in calando, ma rimane comunque apprezzatissimo da una nicchia di estimatori.

Qual è l’aspetto dell’Amstaff

A ben guardarlo di certo non incute timore: è piuttosto tozzo anche se nel complesso è ben muscoloso. Di taglia media, i maschi sono alti da 46 a 48 cm, le femmine sono di qualche cm in meno. Il peso va dai 13 ai 17 kg.

Le mascelle sono ben serrate così come i muscoli delle guance. Il tartufo è nero, gli occhi sono rotondi, distanti e scuri. Le orecchie hanno l’attaccatura alta e sono spesso erette.

amstaff

La coda è bassa, si assottiglia verso la punta, non è mai arricciata. Il mantello è corto, duro, fitto, non ha il sottopelo e normalmente è sempre lucido. Sono ammessi tutti i colori, anche nella forma pezzata o tigrata.

Qual è il carattere dell’American Staffordshire Terrier

Il suo temperamento testardo e coraggioso lo rende un buon cane adatto a difendere la sua famiglia e ad evitare che intrusi possano avvicinarsi. Tuttavia è anche affettuoso e docile e riesce a vivere bene in casa.

L’educazione e l’addestramento devono essere fermi sin da cucciolo: tende a dominare per sua natura, per cui bisogna fargli capire chi è il padrone. È un cane a volte imprevedibile, quindi guai a portarlo a spasso senza guinzaglio: potrebbe attaccare altri cani e mettersi nei guai.

Di certo ha bisogno di muoversi ogni giorno, non è un cane che ama dormire in poltrona. Ha bisogno di tenersi attivo e sempre impegnato, facendo esercizio fisico. Tende a prediligere un solo padrone, ma si affeziona a tutti i componenti della famiglia.

L’Amstaff è pericoloso?

In diversi paesi esistono limitazioni legislative relative al possesso di questo cane, non dissimilmente da quello che succede per i pitbull o altre razze canine simili. La congruità di simili limitazioni è oggetto di dibattito da anni.

L’Amstaff presenta infatti alcune differenze fisiche e caratteriali sostanziali rispetto ai Pitbull. Soprattutto negli ultimi decenni, si è differenziato in maniera netta da altre razze ritenute aggressive e oggi è tranquillamente possibile affermare che si tratta di uno dei migliori cani da compagnia.

Molto affettuoso e legato al padrone, viene addirittura selezionato per percorsi di pet therapy.

Tuttavia, non vuol dire che non sia un cane potenzialmente non pericoloso. Premesso che è fondamentale l’educazione che gli viene impartita, va detto che si tratta di un cane impegnativo, consigliabile solo a padroni con una certa esperienza.

amstaff
Si tratta di una razza di cani che ha assolutamente bisogno di vita attiva con cui sfogare le proprie energie.

A volte può mostrarsi aggressivo verso persone, se vengono percepite come minaccia ai propri padroni (e qui è fondamentale l’addestramento). Più spesso, possono mostrarsi aggressivi verso altri cani o altri animali, specialmente se si sentono sfidati.

Il controllo, come diciamo spesso, è il vero tema. Questo cane non è controllabile facilmente come un Pastore tedesco. Il padrone deve imparare a gestire l’eccitazione del cane e nel caso di questa razza a volte può risultare difficile.

Per questo motivo, dicevamo che è consigliabile che i padroni abbiano una certa esperienza, specie di cani non facili.

In definitiva, non è pericoloso o aggressivo a prescindere. Si tratta di un ottimo cane da compagnia e da guardia, molto meno aggressivo verso l’uomo rispetto a tanti altri cani da guardia come ad esempio il Rottweiler. Ma è sicuramente impegnativo.

Differenza tra il Pitbull e Amstaff

Sono due cani dall’aspetto simile, che porta spesso a confonderli, ma ci sono delle differenze, nonostante un patrimonio genetico comune.

Prima di tutto specifichiamo che il Pitbull, il cui vero nome è American Pit Bull Terrier, è un tipo di cane e non è una razza ufficialmente riconosciuta dalla FCI, al contrario dell’American Staffordshire Terrier.

Inoltre, è vietato in molti Paesi per la sua aggressività, mentre lo Staffie non sempre è soggetto alle stesse restrizioni.  Chi cerca il Pitbull vuole avere un senso di potere. Inoltre, è relativamente facile acquistarlo ed è molto difficile per le autorità controllare allevamenti e il traffico illegale, poiché è sufficiente dichiararlo come un ‘bastardo’ per renderlo legale.

Entrambi provengono dall’incrocio tra Bulldog e Terrier, per ottenere dei cani forti, veloci e agili adatti ad uccidere i predatori selvatici che minacciavano le attività agricole. Furono poi utilizzati soprattutto per i combattimenti tra cani e tori e, quando questi divennero fuorilegge, nei combattimenti tra cani.

Già nel 1898 lo standard dell’American Pit Bull Terrier era pubblicato in alcuni kennel club americani, come il registro UKC. Nel 1936 avvenne la registrazione dello standard anche nell’AKC, un altro registro americano, che lo inserì però con un nome diverso, per differenziarlo dal Pitbull e indicare invece un cane più adatto alla selezione nei concorsi di bellezza, con soggetti più grandi e meno muscolosi e meno sportivi. Arrivò così il nome ufficiale di American Staffordshire Terrier, riconosciuto poi anche per la FCI, come cane da compagnia.

A livello di aspetto l’Amstaff è leggermente più grande e meno muscoloso, con orecchie appuntite, mentre il Pitbull può averle tagliate.

Entrambi sono animali molto muscolosi e dotati di grande coraggio e fedeltà al padrone. Tuttavia, il Pitbull è spesso considerato più aggressivo nei confronti degli altri cani e degli estranei a causa del suo patrimonio genetico legato al combattimento tra cani. mentre l’Amstaff è generalmente più docile e amichevole verso gli esseri umani e gli altri cani.

Per questo il Pitbull è spesso usato come cane da guardia e da protezione, mentre l’Amstaff è considerato anche un cane da compagnia. Tuttavia, entrambi possono essere utilizzati gli sport cinofili, come l’agility e l’obedience.

Possono diventare compagni meravigliosi se ben educati, socializzati e addestrati. Tuttavia, a causa del loro peculiare patrimonio genetico, possono manifestare comportamenti aggressivi se non vengono allevati e addestrati correttamente.

È quindi importante scegliere un allevatore responsabile e farli socializzare e addestrare fin da piccoli.

Dove è vietato l’Amstaff?

Questa razza è considerata pericolosa in diversi Paesi esteri, per cui se state programmando di fare una vacanza con il vostro amico a quattro zampe o addirittura di trasferirvi, prendete in considerazione questa eventualità e controllate prima.

Sappiate che in Spagna, Danimarca e Germania è vietato introdurre l’Amstaff, tranne a Berlino, dove però il soggiorno deve essere di massimo 4 settimane.

In Francia è impossibile andare perché considerati cani d’attacco e quindi pericolosi, e se si trovano sul territorio il loro padrone rischia una multa piuttosto elevata e l’espulsione immediata dal Paese.

Quanto è forte un Amstaff?

 

Quale alimentazione per l’Amstaff

Deve mangiare in modo completo e ben bilanciato per evitare che vada in sovrappeso. Generalmente sono sani e non soffrono di patologie particolari, tranne in alcuni casi in cui potrebbero avere problemi agli occhi.

Come sempre, valgono le raccomandazioni circa la qualità del cibo alla base dell’alimentazione del cane. Le crocchette – se ci si orienta verso il cibo industriale – devono essere della migliore qualità possibile.

GEMON by Monge - Agnello e Riso All Breeds 15 kilogram
Prezzo: 34,99 €
Risparmi: 5,01 € (13%)
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 27-05-2024 alle 11:50 AM.

Con le crocchette, è facile programmare un’alimentazione bilanciata, regolare e senza correre il rischio di rimanere a corto di scorte. L’altro vantaggio delle crocchette è che le porzioni sono facilmente calcolabili: di solito, le indicazioni sull’entità delle porzioni nella confezione sono assolutamente accurate.

Infine, ricordiamo sempre che il fabbisogno calorico di un cane anziano è del 15/20% inferiore rispetto ad un giovane e che è condizionato dal metabolismo e dalle attività che svolge il vostro il cane.

Ecco qui alcune marche di cibo per cani.

Natural Trainer Medium Cibo per Cani Adulti con Manzo - 12kg
Prezzo: 39,99 €
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 27-05-2024 alle 11:50 AM.

L’allevamento dell’Amstaff

Qualora decidiate di acquistare un cucciolo dall’allevamento, assicuratevi sempre che l’ente sia in regola e riconosciuto.

Il cucciolo viene consegnato solo dopo 60 giorni, munito di microchip e tessera sanitaria completa di vaccini e controlli.

Amstaff

Non va spazzolato molto di frequente essendo a pelo corto, quindi non sporca neanche molto durante il periodo della muta.

Quali sono i prezzi per un Amstaff

Premesso che adottare un cane in un canile è sempre la soluzione migliore, vediamo che cosa aspetta chi cerchi per forza un cane di allevamento di questa razza.

Il costo di un cucciolo si aggira dai 700 ai 1.800 euro circa, dipende da alcune caratteristiche fisiche (come il colore del mantello) e dalle nostre esigenze.

Ovviamente un cane da esposizione canina avrà costi superiori, non solo per il prezzo dell’acquisto in sé, quanto piuttosto per il mantenimento e l’esercizio.

amstaff

Altri cani Terrier da scoprire

Non perdetevi anche questi approofondimenti.

Altre guide utili

Potrebbero interessare anche altre razze di cani da caccia:

Alessia Fistola

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio