Cani

Tutto sullo Yorkshire Terrier

Cura dei cuccioli, toeletta, alimentazione ed educazione

Lo Yorkshire Terrier è una razza di cani originaria dello Yorkshire, in Inghilterra, dove era utilizzato come cacciatore di roditori nelle fabbriche di lana.

Tutto sullo Yorkshire Terrier

Questo tenero batuffolo di pelo è, nonostante le apparenze, un cane vivace e intelligente, un animale vivace e affettuoso, molto legato al suo padrone ed un ottimo cane da compagnia e da appartamento.

Scopriamo tutte le curiosità e le informazioni utili su questo simpatico cagnolino.

Che aspetto ha lo Yorkshire Terrier

Si presenta come un simpatico cagnolino di piccola taglia, estremamente curioso e intelligente. Il suo aspetto è reso buffo dal pelo lungo anche sul viso e sulle orecchie, con baffetti a sottolineare il capo di forma triangolare, il tartufo nero e i vispi occhi scuri.

Il pelo è lungo e ben distribuito su tutto il corpo e il capo, ma nonostante questo la muta non è mai abbondante, quindi non crea particolari problemi né dal punto di vista igienico che allergenico.

Le orecchie sono anch’esse triangolari e leggermente alzate, mentre la coda è tagliata. Nel complesso, il suo aspetto fisico è armonico e ben proporzionato.

Le sue dimensioni non lo farebbero pensare, ma è un cane dotato di molta forza fisica e un’innata dinamicità.

Quanto pesa?

Il suo peso arriva a 3,5 kg e varia in media tra i 2kg e i 3 kg.

Che taglia ha? quanto è lungo?

Qeneralmente non supera i 25 cm di lunghezza in età adulta e in media è fra i 15 e i 20 centrimetri.

Origine e storia

La storia di questo tipo di Terrier inizia nell’omonima contea inglese di Yorkshire, dove nacquero i primi allevamenti di questa razza di cani di piccola taglia e di selezione relativamente recente.

È lo Huddersfield Ben il suo progenitore ufficiale anche se se la sua nascita si fa risalire al 1865 dopo vari incroci tesi ad ottenere la razza che conosciamo oggi.

All’inizio, lo Yorkshire era utilizzato come cacciatore di topi nelle fabbriche di lana. In questi luoghi, il topo era un roditore molto temuto, perché rosicchiava i tessuti compromettendone la filatura.

Poco dopo, venne portato anche nelle miniere dove rivestiva il ruolo di vera e propria ‘sentinella’ in grado di fiutare e avvertire tempestivamente di un pericolo imminente.

Grazie alle sue dimensioni e alla sua agilità, infatti, riusciva ad entrare facilmente nelle gallerie più strette, scovare i roditori e individuare potenziali pericoli per i minatori.

Anche se oggi lo Yorkshire non è più chiamato ad assolvere il compito di ‘cacciatore di topi’.

Questa inclinazione naturale e l’istinto a scovare piccole prede sono rimasti intatti, e non è quindi difficile sorprenderlo a fiutare in tutti i pertugi della casa o del giardino alla ricerca di qualche piccolo roditore.

yorkshire terrier

Che carattere hanno gli Yorkshire Terrier?

Perfetto per la compagnia, è adatto alla vita da appartamento e alla pacifica convivenza con tutti i membri della famiglia, compresi i bambini (che lo adorano) e altri piccoli animali domestici.

Si tratta di un cane curioso, vivace e arguto. Ama giocare con gli esseri umani, soprattutto se muniti di palline, e adora la vita domestica e… il divano!

Essendo molto attivo, vuol sempre essere al centro dell’attenzione e tende ad instaurare con il padrone un rapporto simbiotico e protettivo, tanto da essere influenzato dai suoi umori, dimostrando una sorprendente sensibilità.

Il suo obiettivo più importante è difendere la famiglia e per far questo è sempre vigile, pronto a scattare e diffidente nei confronti degli estranei che osano avvicinarsi troppo ai suoi cari.

Ha la fama di cane ‘abbaione’ ma solo perché il suo istinto protettivo lo spinge a allertare il padrone ad ogni piccola intrusione. Per contenerne l’esuberanza è importante educare un cane in maniera appropriata, insegnandogli chi è il padrone.

Piccolo, ma coraggioso, è combattivo, anche se deve vedersela con topi o piccoli animali di uguali dimensioni.

È un buon compagno di giochi per i bambini, a patto che questi ultimi sappiano rapportarsi in maniera educata e non troppo irruenta. In caso contrario può reagire molto male, fino ad arrivare a mordere.

Giocoso si, ma mai distratto o pasticcione, tanto da essere considerato una delle razze più adatte alla vita d’appartamento. Nonostante ciò, è importante garantirgli una bella passeggiata quotidiana all’aria aperta e una buona dose di attività fisica.

yorkshire terrier

Di che cura ha bisogno uno Yorkshire Terrier: cure ed educazione

Questa razza soffre spesso di problemi agli occhi e alle orecchie: è dunque fondamentale curarne l’igiene quotidianamente. Anche il pelo ha bisogno di molte attenzioni, con spazzolate frequenti e lavaggi a secco periodici, onde evitare che il pelo si rovini e formi dei nodi.

Soffre il freddo, quindi è meglio attrezzarsi di cappottino impermeabile durante l’inverno.

Nonostante sia diffidente e a volte aggressivo nei confronti degli estranei, va d’accordo con i gatti e con altri piccoli animali domestici, specie se abituato sin da cucciolo alla loro presenza.

Alimentazione: cosa e quante volte deve mangiare al giorno uno Yorkshire Terrier?

L’alimentazione del cane deve essere equilibrata e specifica per Terrier.

L’apparato gastroenterico dello Yorkshire è caratterizzato da uno stomaco grande e da un intestino piuttosto corto.

Il cibo, soprattutto quello solido, rimane a lungo nello stomaco (da 3 a 8 ore). Subisce quindi un lento processo di digestione prima di passare nell’intestino, dove i nutrienti vengono assimilati. I nutrienti vengono poi trasportati dal sangue ai tessuti che ne hanno bisogno.

Grazie alle caratteristiche anatomiche dell’apparato digerente, il cane adulto è in grado di consumare pasti abbondanti a intervalli frequenti perché lo stomaco si svuota lentamente.

Per ottenere risultati eccellenti, è necessario prestare particolare attenzione all’alimentazione non solo dello Yorkshire adulto, ma anche dei cuccioli, assicurandosi che gli vengano fornite quantità adeguate di sostanze nutritive: proteine, carboidrati e grassi, vitamine e minerali.

Un cane Yorkshire ben nutrito crescerà forte e sano e avrà un bel pelo. La cosa più importante da evitare è dargli da mangiare gli avanzi, farlo sgranocchiare tra un pasto e l’altro e fargli assaggiare tutto ciò che mangia il padrone.

Alimentazione del cucciolo di Yorkshire

Le due regole di base sono – Il cucciolo di Yorkshire deve essere alimentato con una dieta adeguata e consumare i pasti a orari prestabiliti. – Un cucciolo di due o tre mesi dovrebbe mangiare quattro volte al giorno: al mattino, a mezzogiorno, nel pomeriggio (16.30) e alla sera.

L’alimentazione del cucciolo di Yorkshire può essere molto varia:

  • a colazione e a merenda si possono dare biscotti secchi, latte, un tuorlo d’uovo e miele, fette di pane arrostito o pezzi di mela.
  • A pranzo e alla sera, i pasti devono essere più sostanziosi: devono includere carne, si possono alternare vitello, pollo, tacchino e coniglio.

Il macinato di vitello può essere cotto senza ulteriori condimenti in una padella antiaderente. Pollo, tacchino e coniglio devono essere cotti in acqua. La carne può essere sostituita dal pesce.

I cani Yorkshire amano i fegatini di pollo e possono essere somministrati una volta alla settimana o una volta ogni dieci giorni.

La dieta sarà la stessa per il cucciolo  quando diventa più grande. Il pasto serale è il più importante nella dieta del cucciolo di Yorkshire, quindi dovrebbe essere più sostanzioso.

Alimentazione dello Yorkshire adulto

Per uno yorkshire adulto di 2,5-3 kg, è necessario sapere che deve mangiare una razione di circa 150 grammi, così suddivisa: 80 grammi di carne o pesce, 35 grammi di riso e 35 grammi di verdure.

E le crocchette?

Se lo desiderate, potete dare al vostro cane Yorkshire del cibo già pronto, che potete trovare nei supermercati o nei negozi specializzati. È possibile scegliere l’alimento più adatto leggendo attentamente le informazioni riportate sull’etichetta.

E’ preferibile utilizzare alimenti secchi di prima qualità (crocchette). In generale, si raccomanda di somministrare allo Yorkshire Terrier 40 grammi di crocchette al giorno, suddivise in 2 pasti.

Tuttavia, assicuratevi di utilizzare un tipo di crocchette adatto alla sua piccola taglia e alla sua razza (se possibile). Fare sempre riferimento alle raccomandazioni riportate sulla confezione delle crocchette industriali.

Fate attenzione a non somministrare allo yorkshire troppi cibi grassi, perché potrebbe ingrassare rapidamente a causa delle sue piccole dimensioni.

Importante scegliere un cibo per cani di qualità con un mix equilibrato di nutrienti, non importa se sia in crocchette o umido. Tra le migliori marche, segnaliamo:

Acana Yorkshire Pork 11.4 Kg
Prezzo: 93,99 €
Prezzi aggiornati il 2-02-2023 alle 10:13 PM.
Royal Canin Adult Yorkshire Terrier Dry Dog Food 3 kg Maximum load: 3 kg
Prezzo: 39,95 €
Prezzi aggiornati il 2-02-2023 alle 10:13 PM.

Cosa evitare con il vostro cucciolo o cane Yorkshire adulto

La dieta di un adulto o di uno yorkshire giovane deve essere attentamente monitorata.

In ogni caso, evitate di dare allo Yorkshire salumi, formaggi fermentati, cibi piccanti, dolci, gelati, frutta secca e alcune verdure (cavoli, cavolfiori, piselli, patate, ecc.).

Non dategli ossa o pesce con lische, che potrebbero essere molto pericolose per il suo apparato digerente. I cani yorkshire dovrebbero avere sempre a disposizione dell’acqua.

L’acqua deve essere fresca e pulita, poiché svolge un ruolo importante nell’organismo del cane, in quanto regola il metabolismo cellulare e la temperatura corporea. È possibile aggiungere vitamine e minerali al cibo abituale del cane, a seconda delle sue esigenze e del consiglio del veterinario.

Ora sapete  davvero tutto sull’alimentazione degli Yorkshire adulti e dei cuccioli!

Quanto vive in media uno Yorshire Terrier? Quanti anni può vivere?

La vita media è di circa 12 -15 anni: vivere con lui vuol dire assicurargli tutte le cure e le attenzioni immaginabili. In mancanza di queste, tende a sviluppare problemi comportamentali, come abbaiare continuamente, scavare nella terra e masticare nervosamente.

Fin dai primi mesi di vita sarà importante stabilire una certa sintonia, basata su una convivenza serena e tranquilla. Da cucciolo ha l’esigenza di fare solo un po’ di attività fisica, limitata a qualche passeggiata e giochi con la pallina. Per docilità, affettuosità e carattere è considerato il miglior cane da compagnia per persone anziane e sole.

Che tipo di Toeletta ha bisogno?

Il pelo cresce costantemente (da 1 a 1,5 cm al mese). Il suo lungo pelo, se lasciato crescere, è spesso soggetto alla formazione di nodi. La mancanza di sottopelo rende la pelle vulnerabile alle aggressioni esterne come pioggia, vento o inquinamento.

Si raccomanda una toelettatura mensile da parte di un professionista. Infatti, il mantello può misurare 35 cm per un’altezza di 20 cm al garrese e quindi il problema dei nodi è frequente.

Per prolungare gli effetti della toelettatura professionale e mantenere il pelo setoso e lucente, assicuratevi di spazzolarlo e pettinarlo quotidianamente.

Il suo caratteristico pelo lungo, morbido e setoso richiede attenzioni settimanali, se non quotidiane. Anche se lo tenete a pelo corto, spazzolatelo quasi quotidianamente.

Lo Yorkshire Terrier è una delle poche razze che non perde pelo.

Le unghie devono essere tagliate regolarmente. Se siete alle prime armi con la cura delle unghie, è consigliabile chiedere consiglio a un veterinario.

Gli occhi e le orecchie devono essere controllati settimanalmente per verificare la presenza di sporco e infezioni.

Di che malattie soffre? la salute

Piuttosto forte, ma come tutti i cani di piccola taglia, è soggetto ad alcuni problemi fisici ricorrenti. Infatti, è soggetto a problemi articolari e fragilità ossea, soprattutto a livello delle vertebre cervicali e delle rotule.

Anche i denti possono rappresentare un problema. A partire dall’età di 4 anni, lo Yorkshire Terrier può soffrire di malposizione dentale con conseguente comparsa di placca di tartaro che può portare a gengivite o allentamento dei denti.

Spazzolare i denti aiuta a eliminare l’accumulo di tartaro e la crescita batterica.

Altre versioni non riconosciute

Per completezza di informazione ecco anche queste due versioni.

Yorkshire Terrier Toy

Esiste anche una versione ‘tascabile’ di questa razza, anche se già piccoletto di suo. Non a caso in inglese viene soprannominato teacup.

Si tratta di una razza non considerata negli standard ufficiali, perché i suoi esemplari arrivano a pesare al massimo 1,5 kg da adulti.

Sono cani piccolissimi, leggerissimi e facilmente trasportabili in una borsetta. Tuttavia, le loro dimensioni micro comportano una vita media molto più corta e cure veterinarie più frequenti e costose.

Yorkshire Terrier bianco: Biewer Yorkshire

Lo standard della FCI e quindi dell’ENCI non prevede cani di questa razza bianchi, né neri. Si tratta di un animale dal caratteristico mantello bicolore marrone-rossiccio, lungo e ondulato.

Tuttavia esiste una razza non ancora riconosciuta come pura dalla International Dog Federation e dalla Central Dog Society (SCC), ma riconosciuta dall’United Kennel Club negli Stati Uniti (UKC). Si tratta della Biewer Yorkshire, frutto di una selezione dallo Yorkshire Terrier, che si distingue per il mantello tricolore con variegatura bianca, anche molto ampia.

Piuttosto raro, il Biewer Yorkshire è un cane di piccola taglia, il più piccolo della famiglia Terrier, con cui condivide tutte le caratteristiche fisiche, ad eccezione appunto del colore del mantello.

Ben proporzionato e armonioso ha un pelo lungo e dritto e si caratterizza per tre colori: bianco, blu e oro oppure bianco, nero e oro. Il colore dorato è solo sulla testa, ma non sul corpo, mentre il bianco è presente sotto la pancia, il petto e le gambe.

Eccellente cane da compagnia, è sveglio, gran cacciatore di roditori, con un carattere forte, che tende ad approfittarsi del suo aspetto adorabile per ottenere ciò che vuole!

Data la sua taglia mini, ha una predisposizione ad alcune malattie come la lussazione della rotula e le vertebre cervicali fragili, le articolazioni sensibili e i denti esposti al rischio di accumulo di tartaro.

Quanto costa un cucciolo di Yorkshire Terrier

Il prezzo medio per un cucciolo oscilla tra 600 e 2000 euro. Le  offerte sotto queste cifre sono da valutare come molta attenzione.

Il prezzo dipende dal sesso, dal pedigree dei genitori, dalla conformità agli standard di razza, ecc.

  • un maschio di Yorkshire Terrier oscilla da 400 a 2.100 euro.
  • una femmina di Yorkshire Terrier: da € 600 a € 2.000

Quanto costa uno Yorkshire Terrier Toy

Prevedete invece tra i 1200 e 1700 euro per l’acquisto dello Biewer Yorkshire da un allevamento certificato.

Il costo dipende dal fatto di essere una razza di cani molto gettonata dagli anziani e dai single che vivono in appartamenti di piccole dimensioni.

Come scegliere l’allevamento

Gli allevamenti devono essere quelli certificati dall’affisso ENCI per non trovarsi un animale con malattie e difetti congeniti. Inoltre, essendo una razza particolarmente fragile, ma con numerosi tentativi di creare varianti mignon che la indeboliscono ancora di più, è nata un’associazione con lo scopo di tutela degli standard, la SIAYT. 

Infatti, l’allevamento di questa particolare razza è piuttosto complesso, essendo differente dalla normale tipologia delle altre specie di cani.

Per questo è bene scegliere con cura l’allevamento più adatto, preferendo quello che favorisce la riproduzione di animali che non richiedano interventi umani troppo invasivi.

Q&A: Domande e risposte su questa razza di cani

Come sempre spazio alle vostre curiosità.

E’ un cane adatto a vivere in un appartamento?

Lo Yorkshire è un cane fatto per vivere in città. Non è un cane che ha bisogno di stare fuori tutto il giorno, anzi. Starà molto meglio in casa, nel suo nido accogliente o anche correndo in un appartamento.

Tuttavia + necessario mantenere una passeggiata giornaliera per i suoi bisogni.

Non esitate a mettere un cappotto al vostro cane: questo non necessariamente per il freddo, ma soprattutto per proteggere il pelo da tutto lo sporco.

Se è predisposto a vivere in un appartamento, dovrà uscire spesso in giardino. Assicuratevi di proteggere il suo mantello e il pelo che tocca il terreno per evitare che gli elementi esterni (foglie morte, rami, ecc.) si impiglino nel suo mantello.

Cosa devo fare per accogliere un cucciolo di Yorkshire Terrier in casa?

Quando si arriva a casa con un piccolo cucciolo di Yorkshire, la cosa migliore è preparare in anticipo un posto comodo per lui e rimuovere tutto ciò che potrebbe essere pericoloso.

Questo cane da piccolo è basso, alto pochi centimetri da terra, e ha una curiosità insaziabile. È bene limitare possibili pericoli, come balconi con sbarre troppo larghe, cavi elettrici volanti, prodotti pericolosi come detergenti o insetticidi e sacchetti di plastica, che potrebbe mangiucchiare fino a soffocarsi.

Preparate delle cucce semplici come una scatola o un cesto, dove possa essere in grado di osservare le attività di casa. Attrezzatelo con un peluche, una coperta e una ciotola (andrà bene anche un piattino da caffè all’inizio). Tutto va previsto in relazione alle sue dimensioni, se la ciotola è troppo grande può spaventarlo, il peluche enorme lo metterà in soggezione, la scatola larga non lo farà sentire al sicuro…

Quando siete via lasciategli un po’ di spazio per muoversi e giocare, magari una stanza, messa in sicurezza.

Come educare un cucciolo?

L’arrivo di un cucciolo in una casa è spesso una festa anche per i bambini, ma è meglio spiegargli che anche loro responsabili di questo animale e che è un essere vivente e un giocattolo. Per questo merita non solo la loro attenzione, ma anche il loro rispetto. Un cagnolino è sempre un’esperienza molto formativa.

Ai bambini è opportuno mostrare la tana preparata per l’arrivo del cagnolino e spiegargli che non debbono disturbarlo quando è in giro. Insegnate anche a sollevarlo delicatamente sostenendolo con una mano sotto la pancia. Spiegate che ha il suo cibo e che non dovrebbe essergli dato cibo al di fuori del suo pasto.

Questa sarà una buona regola-base per ricordare sempre al cane chi è il padrone. In questo modo, vi prenderete cura di lui proponendovi come il vero guardiano del suo benessere.

Che tipo di guinzaglio è meglio usare?

Essendo piccolo e gracile, è bene destinargli un guinzaglio leggero in nylon o in pelle sottile. La misura corretta è quella del collo aumentata di 5 cm. All’inizio preferite l’imbracatura piuttosto che il guinzaglio e il collare. E non dimenticate la sua medaglietta con il nome e l’indicazione del chip che lo rende identificabile se si dovesse perdere, e quindi più facile da trovare.

Altre informazioni sui Terrier

Scopri l’elenco dei vari tipi di Terrier, di tipo Bull, da compagnia, di taglia piccola e zampa corta:

Altre utili informazioni sui cani

Potrebbero esservi utili queste informazioni sulla cura dei cani:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button