Tutto sullo Yorkshire Terrier, un piccolo cacciatore di roditori di gran compagnia

di Erika Facciolla del 9 Settembre 2019

Lo Yorkshire Terrier è una razza canina originaria dello Yorkshire dove era utilizzato come cacciatore di roditori nelle fabbriche di lana. Scopriamo tutte le curiosità e le informazioni utili su questo simpatico cagnolino.

Tutto sullo Yorkshire Terrier, un piccolo cacciatore di roditori di gran compagnia

La storia di questo tipo di Terrier inizia nell’omonima contea inglese di Yorkshire, dove nacquero i primi allevamenti di questa razza di cani di piccola taglia e di selezione relativamente recente.

È lo Huddersfield Ben il suo progenitore ufficiale anche se se la sua nascita si fa risalire al 1865 dopo vari incroci tesi ad ottenere la razza che conosciamo oggi.

Yorkshire Terrier

All’inizio, lo Yorkshire era utilizzato come cacciatore di topi nelle fabbriche di lana. In questi luoghi, il topo era un roditore molto temuto, perché rosicchiava i tessuti compromettendone la filatura.

Poco dopo, venne portato anche nelle miniere dove rivestiva il ruolo di vera e propria ‘sentinella’ in grado di fiutare e avvertire tempestivamente di un pericolo imminente. Grazie alle sue dimensioni e alla sua agilità, infatti, riusciva ad entrare facilmente nelle gallerie più strette, scovare i roditori e individuare potenziali pericoli per i minatori.

Potrebbero esservi utili queste informazioni sulla cura dei cani:

Anche se oggi lo Yorkshire non è più chiamato ad assolvere il compito di ‘cacciatore di topi’, questa inclinazione naturale e l’istinto a scovare piccole prede sono rimasti intatti, e non è quindi difficile sorprenderlo a fiutare in tutti i pertugi della casa o del giardino alla ricerca di qualche piccolo roditore.

Yorkshire Terrier

Yorkshire Terrier aspetto

Si presenta come un simpatico cagnolino di piccola taglia, estremamente curioso e intelligente. Il suo aspetto è reso buffo dal pelo lungo anche sul viso e sulle orecchie, con baffetti a sottolineare il capo di forma triangolare, il tartufo nero e i vispi occhi scuri.

Il pelo è lungo e ben distribuito su tutto il corpo e il capo, ma nonostante questo la muta non è mai abbondante, quindi non crea particolari problemi né dal punto di vista igienico che allergenico.

Le orecchie sono anch’esse triangolari e leggermente alzate, mentre la coda è tagliata. Nel complesso, il suo aspetto fisico è armonico e ben proporzionato. Le sue dimensioni non lo farebbero pensare, ma è un cane dotato di molta forza fisica e un’innata dinamicità.

Yorkshire Terrier peso e misure

Il suo peso arriva a 3,5 kg e generalmente non supera i 20 cm di lunghezza in età adulta.

Lo sapevi ?Portati il cane in ufficio e lavorerai meglio!

Yorkshire Terrier carattere

Perfetto per la compagnia, è adatto alla vita da appartamento e alla pacifica convivenza con tutti i membri della famiglia, compresi i bambini (che lo adorano) e altri piccoli animali domestici.

Si tratta di un cane curioso, vivace e arguto. Ama giocare con gli esseri umani, soprattutto se muniti di palline, e adora la vita domestica e… il divano!

Yorkshire Terrier

Essendo molto attivo, vuol sempre essere al centro dell’attenzione e tende ad instaurare con il padrone un rapporto simbiotico e protettivo, tanto da essere influenzato dai suoi umori, dimostrando una sorprendente sensibilità.

Il suo obiettivo più importante è difendere la famiglia e per far questo è sempre vigile, pronto a scattare e diffidente nei confronti degli estranei che osano avvicinarsi troppo ai suoi cari.

Ha la fama di cane ‘abbaione’ ma solo perchè il suo istinto protettivo lo spinge a allertare il padrone ad ogni piccola intrusione. Per contenerne l’esuberanza è importante educare un cane in maniera appropriata, insegnandogli chi è il padrone.

Altre utili informazioni sui cani:

Piccolo, ma coraggioso, è combattivo, anche se deve vedersela con topi o piccoli animali di uguali dimensioni.

È un buon compagno di giochi per i bambini, a patto che questi ultimi sappiano rapportarsi in maniera educata e non troppo irruenta. In caso contrario può reagire molto male, fino ad arrivare a mordere.

Giocoso si, ma mai distratto o pasticcione, tanto da essere considerato una delle razze più adatte alla vita d’appartamento. Nonostante ciò, è importante garantirgli una bella passeggiata quotidiana all’aria aperta e una buona dose di attività fisica.

Yorkshire Terrier: cure ed educazione

Questa razza soffre spesso di problemi agli occhi e alle orecchie, quindi è fondamentale curarne l’igiene quotidianamente. Anche il pelo ha bisogno di molte attenzioni, con spazzolate frequenti e lavaggi a secco periodici, onde evitare che il pelo si rovini e formi dei nodi.

Soffre il freddo, quindi è meglio attrezzarsi di cappottino impermeabile durante l’inverno.

yorkshire Terrier

L’alimentazione del cane deve essere equilibrata e specifica per Terrier. Non somministrategli mai avanzi di pasti per umani e bandite tutto ciò che ha a che fare con il cioccolato e gli zuccheri in generale. Importante scegliere un cibo per cani di qualità con un mix equilibrato di nutrienti, non importa se sia in crocchette o umido.

Nonostante sia diffidente e a volte aggressivo nei confronti degli estranei, va d’accordo con i gatti e con altri piccoli animali domestici, specie se abituato sin da cucciolo alla loro presenza.

La vita media è di circa 12 -15 anni: vivere con lui vuol dire assicurargli tutte le cure e le attenzioni immaginabili. In mancanza di queste, tende a sviluppare problemi comportamentali, come abbaiare continuamente, scavare nella terra e masticare nervosamente.

Fin dai primi mesi di vita sarà importante stabilire una certa sintonia, basata su una convivenza serena e tranquilla. Da cucciolo ha l’esigenza di fare solo un po’ di attività fisica, limitata a qualche passeggiata e giochi con la pallina. Per docilità, affettuosità e carattere è considerato il miglior cane da compagnia per persone anziane e sole.

Yorkshire Terrier: cucciolo in casa!

Quando si arriva a casa con un piccolo cucciolo di Yorkshire, la cosa migliore è preparare in anticipo un posto comodo per lui e rimuovere tutto ciò che potrebbe essere pericoloso.

Questo cane da piccolo è basso, alto pochi centimetri da terra, e ha una curiosità insaziabile. È bene limitare possibili pericoli, come balconi con sbarre troppo larghe, cavi elettrici volanti, prodotti pericolosi come detergenti o insetticidi e sacchetti di plastica, che potrebbe mangiucchiare fino a soffocarsi.

Prepararte delle cucce semplici come una scatola o un cesto, dove possa essere in grado di osservare le attività di casa. Attrezzatelo con un peluche, una coperta e una ciotola (andrà bene anche un piattino da caffè all’inizio). Tutto va previsto in relazione alle sue dimensioni, se la ciotola è troppo grande può spaventarlo, il peluche enorme lo metterà in soggezione, la scatola larga non lo farà sentire al sicuro…

Quando siete via lasciategli un po’ di spazio per muoversi e giocare, magari una stanza, messa in sicurezza.

L’arrivo di un cucciolo in una casa è spesso una festa anche per i bambini, ma è meglio spiegargli che anche loro responsabili di questo animale e che è un essere vivente e un giocattolo. Per questo merita non solo la loro attenzione, ma anche il loro rispetto. Un cagnolino è sempre un’esperienza molto formativa.

Ai bambini è opportuno mostrare la tana preparata per l’arrivo del cagnolino e spiegargli che non debbono disturbarlo quando è in giro. Insegnate anche a sollevarlo delicatamente sostenendolo con una mano sotto la pancia. Spiegate che ha il suo cibo e che non dovrebbe essergli dato cibo al di fuori del suo pasto.

Questa sarà una buona regola-base per ricordare sempre al cane chi è il padrone. In questo modo, vi prenderete cura di lui proponendovi come il vero guardiano del suo benessere.

Essendo piccolo e gracile è bene destinargli un guinzaglio leggero in nylon o in pelle sottile. La misura corretta è quella del collo aumentata di 5 cm. All’inizio preferite l’imbracatura piuttosto che il guinzaglio e il collare. E non dimenticate la sua medaglietta con il nome e l’indicazione del chip che lo rende identificabile se si dovesse perdere, e quindi più facile da trovare.

Yorkshire Terrier Toy

Esiste anche una versione ‘tascabile’ di questa razza, anche se già piccoletto di suo. Non a caso in inglese viene sopranominato teacup.

Si tratta di una razza non considerata negli standard ufficiali, perché i suoi esemplari arrivano a pesare al massimo 1,5 kg da adulti.

Sono cani piccolissimi, leggerissimi e facilmente trasportabili in una borsetta. Tuttavia, le loro dimensioni micro comportano una vita media molto più corta e cure veterinarie più frequenti e costose.

Yorkshire Terrier bianco

Lo standard della FCI e quindi dell’ENCI non prevede cani di questa razza bianchi, né neri. Si tratta di un animale dal caratteristico mantello bicolore marrone-rossiccio, lungo e ondulato.

Tuttavia esiste una razza non ancora riconosciuta come pura dalla International Dog Federation e dalla Central Dog Society (SCC), ma riconosciuta dall’United Kennel Club negli Stati Uniti (UKC). Si tratta della Biewer Yorkshire, frutto di una selezione dallo Yorkshire Terrier, che si distingue per il mantello tricolore con variegatura bianca, anche molto ampia. Piuttosto raro il Biewer Yorkshire è un cane di piccola taglia, il più piccolo della famiglia Terrier, con cui condivide tutte le caratteristiche fisiche, ad eccezione appunto del colore del mantello. Ben proporzionato e armonioso ha un pelo lungo e dritto e si caratterizza per tre colori: bianco, blu e oro oppure bianco, nero e oro. Il colore dorato è solo sulla testa, ma non sul corpo, mentre il bianco è presente sotto la pancia, il petto e le gambe.

yorkshire terrier

Eccellente cane da compagnia, è sveglio, gran cacciatore di roditori, con un carattere forte, che tende ad approfittarsi del suo aspetto adorabile per ottenere ciò che vuole!

Data la sua taglia mini, ha una predisposizione ad alcune malattie come la lussazione della rotula e le vertebre cervicali fragili, le articolazioni sensibili e i denti esposti al rischio di accumulo di tartaro.

Prevedete tra i 1200 e 1700 euro per l’acquisto dello Biewer Yorkshire da un allevamento certificato.

Yorkshire Terrier allevamento

Gli allevamenti devono essere quelli certificati dall’affisso ENCI per non trovarsi un animale con malattie e difetti congeniti. Inoltre, essendo una razza particolarmente fragile, ma con numerosi tentativi di creare varianti mignon che la indeboliscono ancora di più, è nata un’associazione con lo scopo di tutela degli standard , la SIAYT. 

Infatti, l’allevamento di questa particolare razza è piuttosto complesso, essendo differente dalla normale tipologia delle altre specie di cani.

Per questo è bene scegliere con cura l’allevamento più adatto, preferendo quello che favorisce la riproduzione di animali che non richiedano interventi umani troppo invasivi.

Yorkshire Terrier prezzo

Il prezzo medio per un cucciolo oscilla tra 700 e 1.200 euro. Le  offerte online sotto queste cifre sono da valutare come molta attenzione.

Il costo dipende dal fatto di essere una razza canina molto gettonata dagli anziani e dai single che vivono in appartamenti di piccole dimensioni.

Altre informazioni

Scopri l’elenco dei vari tipi di Terrier, di tipo Bull, da compagnia, di taglia piccola e zampa corta:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment