I migliori consigli per prevenire ed eliminare il cattivo odore in lavastoviglie

di ScriBio del 7 Settembre 2019

Avete comprato la lavastoviglie nuova, ma dopo qualche tempo cominciate a notare che persiste qualche cattivo odore al suo interno? Il cattivo odore in lavastoviglie è inevitabile prima o poi, a meno che non si prendano alcuni accorgimenti. Vediamo come prevenirlo o intervenire qualora si formi.

I migliori consigli per prevenire ed eliminare il cattivo odore in lavastoviglie

Lavastoviglie: cause e rimedi del cattivo odore

La lavastoviglie è una grande aiuto ma sicuramente è tra gli elettrodomestici che maggiormente hanno bisogno di attenzioni affinché il grasso non ristagni e si producano cattivi odori.

Bisogna cercare di mantenerla sempre pulita e senza ristagni di acqua, per evitare il proliferare di batteri e germi, circostanza che fa sì che emani cattivi odori.

SCOPRI ANCHE: Come pulire la lavastoviglie con sistemi naturali

Come eliminare il cattivo odore in lavastoviglie

Resti di cibo, grasso e oli possono accumularsi sulla lavastoviglie e causare cattivi odori oltre alla mancata brillantezza delle stoviglie. Esistono prodotti in commercio in grado di assicurare la brillantezza, come pure possiamo fare un brillantante fai-da-te senza particolari difficoltà.

Ma per gli odori ci affidiamo ancora a prodotti naturali come bicarbonato, aceto e limone.

Pulire con il bicarbonato 

Per pulire la lavastoviglie con il bicarbonato basterà utilizzarlo per fare andare un ciclo di lavaggio a vuoto e ad alta temperatura.

Il bicarbonato di sodio ha un alto potere sgrassante, deodora la lavastoviglie e ne previene i cattivi odori. Si consiglia di ripetere l’operazione una volta al mese.

Pulizia lavastoviglie con aceto 

L’aceto può rimuovere dalla lavastoviglie resti di grasso e cibo. Anche in questo caso basterà fare un ciclo di lavaggio a vuoto ad alta temperatura versando prima un bicchiere di aceto all’interno della lavapiatti.

Attenzione: non mettere l’aceto al posto del detersivo perché potrebbe causare danni alle tubature.

Pulizia con succo di limone

Tra i metodi più utilizzati per igienizzare e pulire la lavastoviglie c’è il succo di limone o arancia.

E’ sufficiente mettere un bicchiere di succo di agrumi nel cestello del lavaggio e far andare un ciclo ad alta temperatura a vuoto.

Come pulire il filtro della lavastoviglie

A volte la causa dei cattivi odori in lavastoviglie non dipende da residui di alimenti, ma dal fatto che il filtro si sia otturato con i detriti del cibo.

Bisogna dunque provvedere alla pulizia dei filtri, in questo modo:

  • smontare i filtri attenendosi alle indicazioni della casa madre dell’elettrodomestico consultare le istruzioni della lavastoviglie
  • dopo averlo rimosso pulirlo usando una spazzola a setole dure
  • sciacquare con acqua calda e detergente

FOCUS: Cattivo odore in lavatrice, ecco come rimediare

cattivo odore in lavastoviglie

Senza il cattivo odore in lavastoviglie, anche la pulizia delle vostre stoviglie sarà migliore.

Come manutenere pulita la lavastoviglie

Per mantenere pulita più a lungo la lavastoviglie vi consigliamo alcune pratiche abituali come:

  • rimuovere bene i residui di cibo dai piatti prima di inserirli
  • scegliere un detersivo per lavastoviglie adatto: esistono in commercio pastiglie e prodotti che comprendono già detergente, disincrostante e brillantante
  • pulire almeno una volta al mese il cestello della vostra lavapiatti
  • anche i filtri e gli irrigatori dal calcare vanno puliti regolarmente (oppure usare pastiglie che contengono il disincrostante)
  • pulire anche i bordi dello sportello utilizzando un panno umido imbevuto di acqua, limone e aceto o, se necessario un vecchio spazzolino.

Approfondimenti utili

Se ti è risultato interessante questo articolo sul tema del cattivo odore in lavastoviglie, ecco anche in quali altri articoli abbiamo trattato tematiche inerenti questo elettrodomestico.

Leggi anche altri articoli sulle pulizie di casa:

Infine, un ultimo suggerimento. Per scegliere la lavastoviglie vi rimandiamo all’approfondimento del sito di arredamento per la casa Designandmore.it: come scegliere la migliore lavastoviglie per efficienza energetica.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment