Categories: Rimedi naturali

Coleus forskohlii una delle erbe ayurvediche più note

Dalla pianta si estrae la forskolina, sostanza naturale brucia-grassi

Il Coleus forskohlii è una varietà tropicale di Coleus, molto conosciuta per il principio attivo contenuto nelle sue radici, la forskolina, utilizzato nella produzione di integratori alimentari per dimagrire.

È da sempre una delle erbe ayurvediche per eccellenza, per i suoi benefici contro i crampi muscolari e dello stomaco, ipertensione, alcune allergie, asma e anche come rimedio naturale contro la depressione, oggi sempre più diffuso come integratore alimentare nella dieta per dimagrire, un vero e proprio brucia grassi.

Ma sarà davvero utile? Conosciamolo meglio!

Coleus forskohlii: la pianta

Anche chiamata coleus indiano, menta indiana o falso boldo, il suo nome scientifico è Plectranthus barbatus.

Si tratta di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, esteriormente simile alla menta e all’ortica, dall’alto valore ornamentale

È una pianta asiatica utilizzata storicamente dall’Ayurveda per la cura dei crampi e dei dolori muscolari, contro l’ipertensione e altri disturbi cardiovascolari, e per la cura di problemi respiratori come l’asma.

Il principio attivo per cui è diventata nota anche nel mondo Occidentale, presente nelle sue radici, è la forskolina, sostanza impiegata anche nella medicina alternativa. La pianta è caratterizzata per:

  • fusto che raggiunge circa 90 cm di altezza
  • foglie verdi screziate, morbide alla vista e dalle punte dentate
  • fiori dai colori vivaci dal rosso, al verde, al giallo al viola-blu
  • radici carnose, sede del principio attivo che viene utilizzato nella preparazione di farmaci omeopatici e integratori naturali

Origini e diffusione del coleus

Questa pianta perenne e semi-rampicante ha origini tropicali, diffusa soprattutto in territorio asiatico, in paesi come il Nepal, l’India, la Thailandia e la Birmania.

In origine veniva coltivata per ricavarne una spezia utilizzata soprattutto in India nelle preparazione di pietanze, poi si diffuse molto per scopi terapeutici nella medicina ayurvedica, assieme alle altre piante tipiche di questa disciplina: neem,

Oggi viene coltivata sia per scopi ornamentali, essendo una pianta dalle foglie colorate molto bella, ma soprattutto per ricavarne la forskolina, sostanza naturale che è alla base di molti integratori alimentari usati per dimagrire.

Come coltivare il coleus forskohlii

Per coltivare il Coleus bisogna prima di tutto fare attenzione al clima: essendo tropicale teme molto il freddo e non resiste a temperatura inferiore ai 10°.

  • se il clima è freddo si consiglia di coltivarla in vaso e tenerla in casa
  • se il clima è mite si può far crescere in giardino come pianta ornamentale.

Prendersi cura di questa pianta vuol dire anche mantenerla in luogo luminoso, dove possa ricevere irraggiamento solare per diverse ore al giorno, ad una temperatura media di 20°. Oltre a questo si consiglia di

  • usare un terreno è fertile, misto a torba e sabbia, per favorire il drenaggio dell’acqua.
  • annaffiare abbondantemente in primavera e in estate ma in autunno, con l’inizio del periodo vegetativo, le annaffiature si possono ridurre, mantenendo però il terreno umido.
  • concimare nel periodo che va da marzo a settembre: meglio utilizzare un fertilizzante liquido per piante verdi o piante tropicali

Teme l’attacco della cocciniglia.

Le specie di Coleus più conosciute

Vanta circa 150 specie, tra queste le più diffuse sono::

  • Coleus blumei, la specie più diffusa ad uso ornamentale che regala belle foglie verdi screziate di rosso
  • Coleus thyrsoides, che offre delle belle foglie cuoriformi e una fioritura invernale di color azzurro
  • Coleus verschaffeltii, l’unica specie che supera il metro di altezza, con foglie verdi e coperte di peluria, con l’interno di colore rosso.
  • Coleus forskohlii coltivata solo per scopo officinale per recuperare la droga dalla sua radice.

Coleus forskohlii: tutti i benefici della sua droga

Questa specie viene coltivata quasi esclusivamente per ricavarne la molecola contenuta nella radice, la forskolina.

La molecola è attiva nell’attivare alcune funzioni biologiche come:

  • rilassamento della muscolatura liscia
  • aumento della forza di contrazione del miocardio
  • inibizione della funzione piastrinica
  • aumento della secrezione di insulina
  • stimolazione della funzionalità tiroidea che accelera la combustione dei grassi
  • aumento della lipolisi

L’attività di principale interesse svolta dalla molecola è la capacità di scindere i trigliceridi nel tessuto adiposo e quindi contribuire alla riduzione del peso corporeo.

Alcuni studi scientifici hanno affermato che, stimolando la produzione degli ormoni tiroidei, aiuti la combustione dei grassi. Per questo oggi questa molecola è utilizzata nella formulazione di integratori alimentari naturali per ridurre peso.

La medicina ayurvedica la utilizza per:

  • ridurre i crampi muscolari e dello stomaco
  • diminuire l’ipertensione
  • limitare alcune allergie
  • combattere l’asma
  • curare la depressione

Quando assumere la radice del coleus forskohlii

La molecola che si ricava dalla radice del coleus ha tante proprietà e pochi effetti collaterali.
Vediamo nel dettaglio quando è consigliato assumere integratori a base di questo principio attivo.

Forskolina per il sistema cardiovascolare

Il principio attivo agisce come ipotensivo, quindi è un rimedio naturale per chi soffre di ipertensione e aumenta  la forza di contrazione del muscolo cardiaco.

Inoltre agisce come antinfiammatorio ed antiaggregante piastrinico.

Forskolina e tiroide

La sostanza attiva stabilizza e anzi incrementa la produzione di ormoni tiroidei: aumentare il metabolismo vuol dire anche bruciare i grassi in eccesso.

Attenzione: rivolgersi al proprio medico curante se si soffre di disturbi alla tiroide prima di iniziare ad assumere capsule a base di forskolina.

Forskolina come brucia-grassi

La forskolina oggi è venduta soprattutto come bruciagrassi naturale, per aiutare la perdita di massa grassa corporea.

Assumere integratori a base di questa radice naturale aumenta la perdita di massa grassa fino all’8% in più, ma deve essere ovviamente abbinato a una buona dieta ipocalorica e a uno stile di vita regolare, con la giusta attività fisica.

Dosi consigliate per dimagrire: si consiglia si assumere circa 50 mg di prodotto al giorno diviso in due assunzioni da 25 mg ciascuna.

Forskolina sul glaucoma

Agisce sulla pressione sanguigna elevata causata dal glaucoma e gli studi hanno dimostrato un reale miglioramento della pressione intraoculare dopo l’applicazione topica della forskolina.

Forskolina per la depressione

Agisce migliorando l’umore e combattendo la depressione, grazie alla migliore funzione dei neurotrasmettitori di serotonina e dopamina.

Forskolina  contro asma, allergie e sistema immunitario

L’uso dell’estratto di forskolina può essere utilizzato per rilassare la muscolatura e anche come coadiuvante nel trattamento di asma e allergie.

Quanto costa un integratore a  base di coleus forskohlii

In capsule si trova facilmente in commercio sia online sia presso farmacie o negozi di erboristeria.
Le confezioni da 60 capsule costa in genere tra le 15 e 20 euro.

Attenzione alla scelta del prodotto giusto: leggere attentamente l’etichetta e scegliere prodotti che contengono estratti titolati e standardizzati in principi attivi .

Chiedere sempre il parere del proprio farmacista, omeopata o fitoterapeuta di fiducia.

Coleus forskohlii: contoindicazioni

Assumere senza prima consultare un medico integratori a base di coleus, a volte può portare ad avere effetti indesiderati.

La droga infatti è naturale ma può avere controindicazioni e soprattutto avere interazioni con altri farmaci.

Si consiglia di seguire le indicazioni riportate sull’etichetta e il giusto dosaggio e nel caso di dubbi meglio chiedere al professionista di fiducia, dietologo, medico di base, farmacista. Non è un medicinale, ma non per questo si può assumere senza fare di attenzione.

Va infatti sottolineato che le capsule possono avere le seguenti controindicazioni e causare:

  • reazioni allergiche
  • reazioni cutanee
  • agitazione e disturbi del sonno
  • disturbi gastrointestinali

Non assumere se si è

  • in gravidanza
  • durante l’allattamento al seno
  • si soffre di ipotensione
  • si hanno problemi gastrointestinali
  • soggetti affetti da disturbi delle coagulazione
  • soggetti con disturbi alla tiroide
Outbrain
Share
Published by
ScriBio

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.