Domotica: tutto quello che c’è da sapere per il risparmio energetico e non solo

di La Ica del 17 dicembre 2017

La domotica non è altro che lo studio delle tecnologie pensate per vivere meglio la casa. Si tratta di apparecchiature ed accorgimenti che rendono gli ambienti più sicuri ed efficienti.

Domotica: tutto quello che c’è da sapere per il risparmio energetico e non solo

Domotica cos’è e caratteristiche chiave

La domotica è dunque il risultato dell’interconnessione tra più discipline. Ingegneria, informatica, architettura, automazione e design, sono infatti in grado di dare vita ad apparecchi ed impianti intelligenti. Obiettivo? Progettare e gestire gli ambienti migliorando comfort e tranquillità.

Un approccio smart consente di attrezzare stanze con strumenti che lavorano in quasi completa autonomia.

Possono essere programmati dall’utente ma sono anche in grado di adattarsi alle modifiche ambientali.

La casa intelligente può essere infatti controllata facilmente tramite alcune interfacce (lo schermo del telefono, un display touch-screen con comandi). Queste, grazie al protocollo wireless, comunicano con reti e impianti.

Il sistema, oltre a essere semplice, risulta pertanto molto utile. In quanto permette di monitorare costantemente i parametri ambientali. Ma anche di gestire in maniera autonoma le modifiche. Ed è sicuro. Perché consente di conoscere, attraverso un unico lettore, i mal funzionamenti e gli eventuali allarmi.

Anche quando si è fuori casa. Oltre a notifiche sonore e luminose, la strumentazione domotica avvisa l’utente anche con altri mezzi di comunicazione (messaggi telefonici pre-registrati, SMS ed e-mail).

SPECIALE: Il risparmio energetico a casa: consigli per pagare meno in bolletta

domotica

Con la domotica si possono gestire tutti i componenti della casa anche solo attraverso lo smartphone

Domotica: alcuni esempi

Un impianto elettrico intelligente è in grado di:

  • Coordinare tra loro il funzionamento degli elettrodomestici
  • Isolare o disalimentare la casa in caso di temporale o vacanza prolungata
  • Ridurre i campi elettromagnetici

Apportando, quindi, anche un notevole risparmio di energia.

Discorso simile per l’impianto di climatizzazione, che può:

  • Auto-adeguarsi in base al microclima registrato in casa (umidità, caldo, freddo)
  • Auto-programmarsi in base alle esigenze dei suoi utenti (offrendo ad esempio il pre-riscaldamento in inverno)

Con un sistema domotico basta un clic per accendere e spegnere le luci. Ma anche aumentare/diminuire la temperatura nelle diverse stanze o abbassare/innalzare le tapparelle. Può essere utile a regolare e coordinare l’uso del telefono, della banda larga e del citofono. Delle porte automatizzate, dell’irrigazione e dei sanitari.

Può essere utile a proteggere la casa in caso d’incendio o allagamento. Permette di gestire l’illuminazione d’emergenza e tutte le apparecchiature per lo svago (consolle di gioco, radio, pay TV e DVD player), e di offrire telesoccorso alle persone anziane.

domotica

La domotica consente di regolare e gestire gli elettrodomestici

I vantaggi della domotica

Uno dei vantaggi della domotica è infatti la continuità di funzionamento e l’automazione, ad un costo ridotto. Permette anche di risparmiare sugli sprechi energetici, di gestire i carichi, ed è estremamente versatile.

Può infatti essere applicata a diverse aree della casa, inclusi giardino, piscina e garage. Dalla gestione della climatizzazione a quella degli elettrodomestici, dall’impianto di riscaldamento ai sistemi di comunicazione, e dall’illuminazione agli impianti di sicurezza.

È in grado quindi di videosorvegliare e regolare gli accessi alla casa, di offrire un diverso tipo d’illuminazione a seconda delle fasi della giornata. Ma anche il massimo del comfort e del benessere regolando la temperatura di diversi ambienti.

domotica

I sistemi domotici permettono di scegliere il tipo d’illuminazione per ciascun ambiente

La domotica per integrare le fonti di energia rinnovabile

Non va dimenticata la capacità di un sistema di domotica di integrare eventualmente anche proposte alternative di produzione energetica quali pannelli solari ad alto rendimento, microturbine e impianti eolici.

Spesso sono presenti soluzioni che possono essere offerte in realizzazioni di medio livello e in ristrutturazioni di impianti già esistenti. Questo perché la domotica è ancora oggi, sebbene a torto, considerata un accessorio di lusso adatto esclusivamente a realizzazioni di altissimo livello. Eppure i bassi costi di ingresso, la modularità dei prodotti e i risparmi conseguibili nel lungo termine suggeriscono una soluzione di questo tipo in contesti anche diversissimi dal lusso.

FOCUS: Perché rendere la casa sostenibile è il miglior investimento possibile

Esempi di soluzioni sul mercato

Domina Plus, ad esempio, è la nuova proposta di AVE. Si tratta dell’evoluzione del sistema domotico precedente, rispetto al quale presenta migliorate caratteristiche tecniche e funzioni aggiuntive.

Una serie di dispositivi elettronici touch screen di ultima generazione consente infatti di supervisionare e gestire in modo interattivo tutte le informazioni relative al suo stato. Sono presenti diversi tipi di comandi (semplici, oppure anche multipli, i cosiddetti “scenari” programmabili dall’utente) previsti per ogni ambiente della casa eseguibili, per l’appunto, grazie ad un semplice tocco.

Domina Plus permette inoltre di gestire ogni funzione da remoto con collegamento diretto al sistema domotico tramite web oppure combinatore telefonico.

Potrebbero interessarvi anche queste altre guide in tema di risparmio energetico:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment