Piante e fiori

Guida completa alle piante succulente

Varietà, coltivazione e cura

Le piante succulente sono piante grasse molto amate sia per la loro bellezza unica che per il fatto che sono facili da tenere: sono particolarmente adatte a chi non dispone di molto tempo per la cura del verde e non desidera troppi impegni.

Guida completa alle piante succulente

Capiamo quali sono, che varietà esistono, cosa le rende uniche e come coltivarle e curarle al meglio.

Cosa sono le piante succulente?

Sono una categoria di piante che hanno la capacità di accumulare acqua nei loro tessuti. Questo fatto le rende adatte a sopravvivere in ambienti aridi.

L’acqua viene immagazzinata principalmente nelle foglie, ma anche nei fusti o nelle radici, a seconda della specie e questo  le rende riconoscibili per le loro parti ingrossate e carnose.

Quali sono le varietà più famose

Ecco le più popolari, molte le abbiamo anche recensite direttamente:

  1. Echeveria: famosa per la sua forma a rosetta e le sue foglie carnose, è disponibile in una varietà di colori e dimensioni.
    piante succulente - Echeveria
  2. Aloe Vera: conosciuta per le sue proprietà medicinali, è anche una delle piante più facili da coltivare in casa.
  3. Cactaceae: I cactus, pur essendo un tipo specifico di succulente, sono incredibilmente vari con oltre 2000 specie conosciute e variano enormemente in forma e dimensione.
  4. Sedum: offre una grande varietà di forme, dimensioni e colori. Sono particolarmente resistenti e adatti per giardini rocciosi o tetti verdi.
  5. Crassula: Il genere include la famosa “pianta di giada” (Crassula ovata), amata per la sua bellezza semplice e la facilità di cura.

Come curarle al meglio le piante succulente

Le succulente sono generalmente facili da coltivare, ma ci sono alcune cose importanti da seguire per assicurare la loro salute e bellezza:

La luce

La maggior parte predilige una posizione luminosa, ma protetta dai raggi diretti del sole nelle ore più calde. Una finestra esposta a sud o a ovest è ideale.

L’acqua

L’errore più comune nella cura di queste piante è l’irrigazione eccessiva. Dovete innaffiarle solo quando il terreno è completamente asciutto e in inverno molto di rado.

Il terreno

Meglio utilizzare un terriccio specifico per cactacee e succulente, che garantisca un buon drenaggio. Potete anche preparare una miscela di terra universale con perlite o sabbia grossolana.

I fertilizzanti

Vanno fertilizzate nella la stagione della crescita quindi in primavera-estate con un prodotto specifico per cactacee, diluito a metà della concentrazione raccomandata.

Potatura

La potatura non è necessaria, tranne per rimuovere eventuali foglie morte o danneggiate per mantenere la pianta sana e attraente.

Tutte le domande sulle piante succulente

Chiudiamo questo breve approfondimento rispondendo ad alcune domande che ci avete mandato via email.

Possono vivere all’aperto?

Sì, molte succulente possono vivere all’aperto, ma è fondamentale proteggerle dalle gelate e dall’eccessivo sole diretto, soprattutto in climi non ideali.

Hanno bisogno di vasi con fori di drenaggio?

Assolutamente sì, i fori di drenaggio sono essenziali per evitare il ristagno d’acqua che potrebbe causare il marciume radicale.

Possono purificare l’aria?

Come molte altre piante possono contribuire a migliorare la qualità dell’aria, sebbene la loro capacità di purificazione non sia elevata quanto quella di altre piante più grandi a foglia larga.

Quanto spesso le devo rinvasare?

Generalmente necessitano di essere rinvasate ogni due anni circa, o quando si nota che la pianta ha superato le dimensioni del vaso attuale.

Conclusioni

Sono una scelta eccellente per chi che vuole aggiungere un tocco di verde alla propria casa o ufficio senza il bisogno di “lavorarci” troppo.

Grazie alla loro grande varietà e alla facilità di cura, possono offrire una soluzione versatile e affascinante per ogni ambiente. Basta seguire le linee guida per la loro cura e  potrete ammirare la loro bellezza per molti anni.

Tutto sulle piante

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è esperta di bioedilizia, design sostenibile e sistemi di efficienza energetica, essendo un architetto e da sempre interessata al tema della sostenibilità. Pratica con passione Hatha yoga, ed ha approfondito vari aspetti dello yoga. Inoltre, è appassionata di medicina dolce e terapie alternative. Dopo la nascita dei figli ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Si occupa anche del sito in francese toutvert.fr, e di designandmore.it, un magazine di stile e design internazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio