Olive taggiasche: dal sapore unico e utili contro il colesterolo cattivo

di Alessia del 6 aprile 2018

Le olive taggiasche sono conosciute in tutto il mondo e sono originarie della Liguria. Vantano una lunga storia alle spalle che ha contribuito, ancora oggi, a renderle molto amate in cucina.

Olive taggiasche: dal sapore unico e utili contro il colesterolo cattivo

Olive taggiasche: descrizione

Le olive taggiasche provengono dalla zona di Imperia o meglio dalla cittadina di Taggia, a cui si deve anche il nome. In realtà vennero importate qui dai monaci dell’ordine dei Colombani, direttamente dalla Provenza.

Nel 1997 l’Olio extravergine di olive taggiasche ha ricevuto il marchio DOP. Nonostante varie sperimentazioni in altre zone d’Italia, è solo nella Riviera Ligure di Ponente che si continuano ad avere rese eccellenti in termini di coltivazione.

Il sapore è poco acido e piuttosto dolce, con un retrogusto mandorlato. Il profumo è fruttato e il risultato è quindi un olio leggero al palato. Queste caratteristiche organolettiche le rendono particolarmente pregiate e raffinate.

Ulivo taggiasco

La pianta di olive taggiasche appartiene alla famiglia delle Oleaceae.

Si presenta con un portamento contorto, tende a crescere inclinata e ogni volta assume una forma diversa. Proprio per questo motivo ha anche un suo risvolto ornamentale per il giardino. Gli ulivi di questa varietà prediligono un terreno calcareo.

Le olive sono piccole, di forma allungata e di colore nero-violaceo. Maturano nel mese di gennaio, per cui sono una varietà tardiva.

Olive taggiasche proprietà

Queste olive sono ricche di acidi grassi monoinsaturi, un vero toccasana per la salute. Difatti aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo, alzando quello buono.

Inoltre le taggiasche hanno la caratteristica di non perdere le loro proprietà con la cottura.

Dal punto di vista nutrizionale, 100 gr di olive taggiasche contengono:

Inoltre hanno 353 calorie.

Olive taggiasche ricette

Le olive taggiasche possono essere consumate sia da sole, sott’olio o in salamoia, che in abbinamento ad altri ingredienti per creare primi e secondi piatti, ma anche contorni e antipasti sfiziosi.

Riso con olive taggiasche e ceci

Questa ricetta è adatta a tutti i nostri amici vegani.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr di olive taggiasche
  • 80 gr di ceci secchi
  • 320 gr di riso basmati integrale
  • olio EVO
  • curry e alloro

Procedimento:

  • I ceci secchi vanno messi a bagno dalla sera prima e poi al mattino sono da risciacquare per bene.
  • Fate bollire i ceci con un po’ d’acqua e alcune foglie di alloro. Poi lasciateli a scolare.
  • Lavate il riso sotto l’acqua e poi versatelo in una pentola dove andrete a ricoprirlo con il doppio dell’acqua. Salate quanto basta e lasciate il riso a cuocere a fiamma bassa.
  • Tagliate le olive a pezzetti e mettetele in una casseruola, dove andrete ad aggiungere il riso scolato, i ceci, un filo di olio EVO e mezzo cucchiaino di curry. Mescolate il tutto a fiamma bassa e poi servite a tavola!

Melanzane e olive taggiasche

Ecco un’altra gustosa ricetta, facile e leggera, per assaporare le olive insieme ad altre verdure.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

  • Lavate bene tutta la verdura e poi tagliate a tocchetti melanzana e pomodori. Affettate anche la cipolla di Tropea.
  • In una pentola antiaderente, versate un filo d’olio EVO e fate soffriggere la cipolla, poi unite la melanzana, i pomodori, l’origano e il mirto. Mescolate bene e aggiustate di sale e pepe.
  • Fate cuocere a fiamma bassa e con un coperchio almeno per 15 minuti. Mescolate ogni tanto e aggiungete dell’acqua se notate che si asciuga troppo.
  • Poi versate anche le olive e lasciate cuocere per altri 10 minuti.

Se ami le olive, potrebbe interessarti anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment