Paola Maugeri a impatto zero

di Elle del 30 giugno 2012

Si può vivere senza sprechi a Milano? Leggendo le pagine di ‘Una vita a impatto zero’ si direbbe di sì. Paola Maugeri, siciliana trapiantata nel capoluogo lombardo, voce di Virgin Radio, giornalista e paladina dell’ambiente e dei diritti degli animali, si è sottoposta ad un vero e proprio esperimento, a quanto pare riuscito, come quello di ridurre l’impatto della propria vita in una grande e caotica città come Milano. L’esperimento è stato tradotto quindi in un piacevole libro che fornisce consigli e ricette utili per fare ogni giorno più attenzione all’impronta ecologica della propria vita.

Paola Maugeri a impatto zero

Filiera corta, frutta e verdura di stagione e a km 0, pannelli fotovoltaici, lampadine a basso consumo, bicicletta per gli spostamenti: questi sono alcuni degli ingredienti fondamentali per rendere la propria presenza sul pianeta Terra il più possibile eco-friendly.

Senza dubbio si tratta di una vera e propria sfida che la Maugeri ha lanciato a se stessa e al mondo per indurre una seria riflessione sull’impatto che quotidianamente abbiamo sul pianeta e come possiamo sforzarci a ridurlo.

Sulla scorta delle idee di Latouche sulla decrescita felice (di cui abbiamo già parlato in: Breve Trattato su una Decrescita Serena, un libro di Serge Latouche), pensiamo anche noi, che consumando meno si possano vivere meglio e con più ricchezza, interiore soprattutto.

Dettagli del libro:

Titolo: La mia vita a impatto zero.
Autore: Paola Maugeri
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 168 pagg
Prezzo di copertina: 16 eur
ISBN: 978880461946

La mia Vita a Impatto Zero - Libro
16

Forse ti potrebbero interessare anche questi libri:

 

Outbrain

{ 3 comments… read them below or add one }

Noelia febbraio 25, 2013 alle 12:06 am

Benissimo, ma sarebbe ancora meno l’impatto ambientale se fosse possibile scaricare il libro anzi che dover comprare per forza la versione cartacea

Rispondi

francesca settembre 6, 2012 alle 5:37 pm

Brava Paola!
e se tutti noi facessimo piccoli sforzi, certamente otterremmo un grande risultato!
per esempio la mia azienda produce in Italia utilizzando solo energia pulita ( abbiamo una centrale idroelettrica che fa funzionare i nostri telai a gorizia sul fiume Isonzo) due collezioni certificate, a basso impatto ambientale. Si chiama Naturae e Org, quest’ultima in cotone organico.
per saperne di più visita il sito: http://www.gabelgroup.com

gli astronauti dicono che la terra vista da lontano sia bellissima…

Rispondi

michele luglio 5, 2012 alle 10:31 pm

Grande Paola! Però potevi continuare con l’impatto zero magari pubblicando un ebook…comunque ti sposerei.

Rispondi

Leave a Comment