Viaggi e vacanze

Parco Nazionale di Torres del Paine in Patagonia

Un'oasi di biodiversità nella Patagonia cilena

Eccovi una succinta descrizione del Parco Nazionale Torres del Paine e delle sue fantastiche spirali di granito.  Ci troviamo nella Patagonia cilena, in una oasi di biodiversità in che ancora resiste.

Parco Nazionale di Torres del Paine in Patagonia

Il Parco Nazionale Torres del Paine è un’area protetta situata nella regione della Patagonia, nel sud del Cile. Ecco alcune informazioni utili su questo parco, che, date le grandi distanze, è molto difficile da visitare:

Storia e fondazione del Parco Nazionale Torres del Paine

Il parco nazionale è stato fondato il 13 maggio 1959 ed è stato dichiarato riserva della biosfera dall’UNESCO nel 1978. Il suo nome deriva dalle famose “Torres del Paine”, che sono una serie di tre picchi granitici verticali situati nella parte centrale del parco.

Caratteristiche fisiche

Il parco è noto per la sua spettacolare bellezza naturale, con paesaggi mozzafiato che includono montagne, ghiacciai, fiumi, laghi, cascate e foreste. Le caratteristiche fisiche più iconiche includono le Torres del Paine, ma le attrazioni non finiscono qui. Ci sono inoltre fantastiche opportunità per l’escursionismo, il trekking e l’osservazione della fauna. Vediamo le principali attrazioni dal punto di vista naturalistico:

  • Torres del Paine: questa è la caratteristica più iconica del parco, da cui prende il nome. Le Torres del Paine sono tre picchi granitici verticali che spuntano dal paesaggio circostante. Le loro forme affilate e le sfumature di colore che cambiano con la luce del giorno le rendono uno spettacolo mozzafiato. Gli escursionisti possono fare trekking fino alle basi delle torri per ammirarle da vicino.
  • Cerro Paine Grande: questa è un’altra maestosa montagna che si erge nel parco. Il Cerro Paine Grande raggiunge un’altitudine di oltre 3.000 metri ed è una delle vette più imponenti della regione. È una destinazione popolare per gli alpinisti e gli amanti dell’avventura.
  • Ghiacciaio Grey: è uno dei numerosi ghiacciai presenti nel parco. È situato sul Lago Grey e si estende per chilometri. Il ghiacciaio Grey offre spettacolari viste panoramiche ed è possibile esplorarlo in barca o kayak per ammirare da vicino i suoi imponenti fronti di ghiaccio.
  • Laghi e fiumi: il parco è punteggiato da numerosi laghi e fiumi di acqua cristallina. Tra i laghi più noti ci sono il Lago Pehoé, il Lago Nordenskjöld e il Lago Sarmiento, ognuno con la sua bellezza unica. Questi laghi e fiumi sono spesso circondati da foreste e offrono opportunità per l’osservazione della fauna e la pesca.
  • Cascate: nel parco ci sono numerose cascate spettacolari, tra cui la Cascata Salto Grande e la Cascata Cascada del Río Paine. Queste cascate creano scenari pittoreschi e sono mete popolari per gli escursionisti.
  • Foreste: il parco ospita una varietà di tipi di foreste, tra cui le foreste di lenga, coihue e nire. Queste foreste offrono habitat a una ricca diversità di flora e fauna e creano sfondi verdi che contrastano splendidamente con le cime delle montagne e i ghiacciai.
Tre sono le torri che formano il gruppo; la Torre Central è alta quasi 2800 metri.

Flora e fauna

Il parco è sede di una vasta gamma di flora e fauna. Tra le specie di alberi presenti ci sono il lenga, una specie di faggio sudamericano che forma fitte foreste. Le foglie della lenga virano al rosso durante l’autunno, creando paesaggi spettacolari.

Molto diffuso il coihue, un altro tipo di faggio presente nel parco. Le sue foglie sono ovali e lucide, creando un contrasto con la lenga. Questi alberi forniscono un importante habitat per la fauna.

La terza specie arborea degna di menzione è il notro, un arbusto con fiori rossi vivaci. La sua fioritura intensa è uno spettacolo comune durante la primavera e l’estate. La vegetazione comprende una varietà di muschi, licheni e piante erbacee.

La fauna include guanachi (parenti dei lama), puma, volpi grigie, condor delle Ande, aquile e una varietà di uccelli acquatici.

Il parco è molto noto per i suoi branchi di guanachi del parco che vagano liberamente nelle praterie. Ma è anche noto per essere uno dei luoghi in cui è possibile avvistare il puma (Puma concolor). Questi maestosi felini sono discreti, ma alcuni fortunati visitatori riescono a vedere tracce della loro presenza.

La volpe grigia (Lycalopex griseus) è una specie di volpe comune nel parco. Queste volpi si adattano bene all’ambiente patagonico.

Infine, il padrone dei cieli: il Condor delle Ande (Vultur gryphus): è uno dei più grandi uccelli rapaci al mondo. Le maestose ali nere e il caratteristico piumaggio lo rendono una vista impressionante nei cieli del parco.

Come raggiungere il Parco Nazionale Torres del Paine

Il parco è situato nella regione di Magallanes, nel sud del Cile. La città più vicina è Puerto Natales, che dispone di un aeroporto e offre servizi di trasporto verso il parco. Puoi raggiungere Puerto Natales da Santiago, la capitale del Cile, in aereo. Da Puerto Natales, ci sono servizi di autobus e trasferimenti per il parco.

Una volta nel parco, ci sono molte opzioni per l’escursionismo e il trekking, con sentieri ben segnalati e rifugi dove è possibile pernottare. È importante pianificare con attenzione il tuo viaggio, portando con te l’abbigliamento e l’equipaggiamento adatti, poiché il clima può essere estremamente variabile in questa regione.

Approfondimenti utili

Forse ti potrebbero interessare anche:

Published by
Rossella Vignoli