Piante e fiori

Alla scoperta della Salcerella, pianta acquatica dai bellissimi fiori rosa intenso

Caratteristiche e proprietà di una pianta spontanea che può essere coltivata anche in vaso

Oggi vi presentiamo la Salcerella o salicaria, nome comune del Lythrum salicaria. Si tratta di una varietà di piante perenni della famiglia delle Lythraceae originarie dell’Asia e dell’Europa. Cresce in maniera spontanea nei terreni umidi. In Italia la troviamo praticamente ovunque, da nord a sud.

Alla scoperta della Salcerella, pianta acquatica dai bellissimi fiori rosa intenso

Caratteristiche della Salcerella comune

Si tratta, in particolare, di una specie delle più comuni piante acquatiche e fiorisce tra giugno e settembre. È facile trovarla in ambienti umidi, lungo la riva di corsi d’acqua, stagni e paludi.

Ma come la possiamo riconoscere?

La Salcerella comune si presenta come un cespuglio compatto, alto anche più di 1 metro, che in inverno dissecca e, nella primavera seguente, si presenta più forte e rigoglioso.

Vediamo nello specifico le singole parti.

salcerella

  • radici: grosse e carnose, si ancorano nel terreno in maniera prepotente e, allungandosi di 20 cm circa ogni anno, soffocano le piante circostanti
  • fusti: semi-legnosi e a sezione quadrangolare, sono eretti semplici o ramificati, sottili e di un colore verde-rossastro
  • foglie, di un bel verde intenso, sono opposte, lanceolate e senza picciolo. Con i margini leggermente arrotolati, sono ricoperte da una fitta peluria rossastra
  • fiori: di colore rosa intenso-viola, sono molto vistosi. Si raggruppano a formare lunghe spighe terminali. Ognuna è costituita da tantissimi fiori con corolle di 5-7 petali.
  • frutti: sono capsule oblunghe semi-legnose, che contengono semini gialli. In autunno, aprendosi, vengono dispersi nell’acqua e, germinando, danno vita a nuove piante

Coltivazione della Salcerella

Nonostante sia una pianta spontanea, è possibile coltivare la Salcerella in vaso. Vediamo quali sono i fattori per garantire la buona crescita della pianta.

salcerella

  • Esposizione: per fiorire ha bisogno della luce diretta del sole ma cresce forte e rigogliosa anche nei luoghi poco soleggiati o in ombra. Riesce a resistere anche a temperature sotto i 15 °C, è comunque consigliabile portarla al riparo in un luogo coperto in inverno.
  • Terreno: la Salcerella predilige il terreno sabbioso e argilloso con qualsiasi valore di pH.
  • Annaffiature: la pianta in vaso va annaffiata abbondantemente con regolare costanza.
  • Concimazione: in inverno occorre somministrare alla base dei cespi del concime specifico per piante acquatiche.

Moltiplicazione della Salcerella

Si riproduce naturalmente per seme, ma può essere propagata anche per divisione dei rizomi. Esistono due tecniche di moltiplicazione:

  1.  per seme sia in semenzaio che in terra poco prima della maturazione dei frutti, mettere i semi a germinare in un substrato di terreno sabbioso coperto d’acqua. Quando le nuove piante saranno alte almeno 20 cm, potranno essere messe a dimora definitiva.
  2. per talea, tagliare un ramo apicale piuttosto nodoso, ad almeno 10 cm dalla suo innesto nella pianta. Liberarlo di foglie e fiori, lasciando solo alcune in alto. Metterlo direttamente a dimora in vaso. Questo sistema, oltre ad essere molto semplice, assicura alle nuove piante le stesse caratteristiche genetiche della pianta madre.salcerella

Salcerella, proprietà

Le infiorescenze, ricche di tannino, pectina, mucillagine, salicarina, carotenoidi, fitosteroli e ferro, sono sempre state riconosciute per il loro potere depurativo.

In passato erano usate per combattere diarrea e febbre tifoide, oggi sotto forma di colluttorio per curare le infiammazioni del cavo orale e dell’apparato genitale femminile.

 

Salicaria: significato etimologico

Il nome Salicaria deriva dalla parola salce o salice, poichè è diffusa nei saliceti, ma anche perchè le sue foglie somigliano a quelle del salice.

Il suo nome botanico deriva dal greco lýthron, deriva invece il sostantivo lythrum, che vuol dire sangue, chiaro riferimento al colore dei fiori e alle sue proprietà antiemorragiche.

Nomi comuni della Salcerella

Esistono molti nomi con cui viene indicata la Lythrum salicaria.

  • Salicaria
  • Lisimachia rossa
  • Riparella
  • Stipa marina
  • Pereghin
  • Coa rossa
  • Lisimachia purpurea
  • Lavande salvadie
  • Stagghiu sangu
  • Verga rossa dei fossi

salcerella

Curiosità sulla salicaria

Oltre ad essere una bella pianta acquatica a carattere ornamentale, è considerata una delle piante tra le più infestanti.

Per questo motivo, come il giglio d’acqua, compare nell’elenco delle 100 piante più dannose al mondo.

Approfondimenti su piante e fiori

Ecco un elenco di alcuni articoli su piante e fiori che ti possono interessare:

  • Lobelia un genere di piante molto amate per il loro potenziale decorativo
  • Pachira: aspetto e cura di questa pianta che possiamo coltivare nei nostri interni
  • Crinum: una pianta da fiore simile al giglio tutta da scoprire
  • Fiore di loto: i consigli per la coltivazione e le altre cose da sapere
  • Coltivare la calla in casa o in giardino: ecco come ottenere magnifiche fioriture

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close