Ricetta classica della salsa rosa o salsa cocktail e le sue varianti veg per allergici ed intolleranti

di ScriBio del 12 Novembre 2019

La salsa rosa, anche chiamata salsa cocktail, è un condimento molto gustoso e facile da preparare. È consigliata per accompagnare piatti di pesce, crostacei, ma anche per realizzare antipasti, farcire tartine e per rendere più gustosi sandwich e panini. Ecco alcuni consigli per la preparazione e per gustare al meglio questa salsa.

Ricetta classica della salsa rosa o salsa cocktail e le sue varianti veg per allergici ed intolleranti

Salsa rosa: cos’è 

La salsa rosa è una salsa dal sapore delicato ma nello stesso tempo molto particolare che una volta assaggiata difficilmente si scorda. Si compone fondamentalmente di maionese e ketchup: per questo il colore raggiunto è il rosa.

La ricetta originale include anche un goccio di cognac, da cui il nome salsa cocktail: è perfetta in accompagnamento a piatti di pesce o crostacei, ma è ottima anche per la preparazione di antipasti e tramezzini.

Origine della salsa rosa

È un condimento di origine britannica chiamato in origine salsa Marie Rose, a base di maioneseketchup, salsa Worcestershire, pepe e succo di limone.

Salsa rosa: valori nutritivi 

Ogni 100 gr di salsa rosa contiene:

  • Acqua 42,2 gr
  • Proteine 3,1 g
  • Lipidi 36,3 gr
  • Sodio 555,2 mg e Potassio 141,5 mg
  • Ferro 0,9 mg e calcio 28,9 mg
  • Fosforo 420 mg
  • Vitamina A 88,3 rae – Vitamina C 4,9 mg – Vitamina E 9,9 mg

Ogni 100 gr contiene circa 124 calorie

Valori nutrizionali 

La salsa cocktail non è un alimento adatto ad una dieta ipocalorica, non è adatta a chi soffre di sovrappeso o malattie metaboliche. Inoltre data la presenza di socio non è consigliata a chi soffre di ipertensione arteriosa.

Questa salsa è un condimento energetico:

  • lipidi presenti nella maionese sono in quantità elevata.
  • Il colesterolo è elevato a causa della presenza delle uova nella maionese.
  • Le proteine son poche ma essenzialmente ad alto valore biologico
  • La fibra è carente.
  • Il saccarosio viene fornito dal ketchup.
  • Il sodio presente nella salsa rosa è in quantità considerevole.
  • Tra le vitamine un buon quantitativo di niacina (vitamina PP)

Nella ricetta classica contiene del cognac: non è un dunque un alimento adatto ai bambini, perché la somministrazione di alcol – seppur in minime quantità – non è consigliata nella dieta di un bambino.

Sembra, infatti, che abituare un bimbo al sapore dell’alcol contenuto spesso anche in prodotti confezionati da loro consumati, come le merendine, tenda ad incrementare le possibilità che ne facciano uso in età adulta.

Salsa rosa: la ricetta classica 

Per realizzare una ottima salsa cocktail sarebbe meglio usare maionese e ketchup fatte in casa. Se questo non fosse possibile, per mancanza di tempo o per scelta, si possono utilizzare dei prodotti acquistati e procedere come segue.

  • 150 g di maionese leggera o allo yogurt
  • 50 g di ketchup
  • 50 g di panna fresca montata o di yogurt greco
  • 1 cucchiaio di senape
  • 1 cucchiaio di salsa Worcestershire
  • 1/2 bicchierino di cognac

Preparazione. In una ciotola, riunite tutte le salse principali, ovvero maionese, ketchup e senape. Aggiungete a scelta o yogurt greco o panna fresca. Mescolate bene e aggiungere Worcestershire e cognac. Amalgamate gli ingredienti finché la crema diventa rosa senza alcuna striatura di colore. Coprite la crema con la pellicola trasparente e lasciate rapprendere in frigo per almeno un’oretta. La salsa è pronta per essere consumata.

Come si conserva 

Appena preparata la salsa rosa va posta in frigorifero ben coperta per un’oretta, così da rapprendersi. Dopo averla utilizzata, va riposta nuovamente in frigorifero coperta con la pellicola trasparente o conservata  in un contenitore ermetico per 2-3 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

salsa rosa

Salsa rosa: varianti 

La ricetta è molto semplice e tutti possono prepararla. La vera difficoltà è l’eventuale preparazione della maionese fatta in casa. È un po’ calorica e contiene elementi che non incontrano il gusto di tutti: ad esempio l’alcool o le uova. Vediamo quindi la tante varianti della ricetta base.

Salsa rosa leggera

Per una salsa cocktail più leggera vi occorrono:

  • 3 cucchiai yogurt bianco
  • 3 cucchiai maionese
  • 1 cucchiaio ketchup (o comunque quanto basta ad ottenere il colore rosa tipico della salsa)
  • qualche goccia di succo di limone

Preparazione. In una ciotola mettete maionese e yogurt, mescolate bene aggiungendo le gocce di limone. Aggiungete il ketchup e amalgamate finché diventa di un bel rosa. Lasciate riposare in frigo la salsa per qualche ora

Salsa rosa senza cognac

Ingredienti per una salsa senza cognac:

  • 250 gr di maionese
  • 2 cucchiai di ketchup
  • 2 cucchiai di salsa Worcestershire
  • 2 cucchiai di paprika piccante
  • 2 cucchiai di senape di Digione

Preparazione. In una ciotola mettete la maionese, il ketchup e la paprika forte e mescolate. Quindi aggiungete la senape e la salsa Worcestershire. Amalgamate fino ad ottenere una salsa cremosa e liscia del giusto colore rosa. Lasciate in frigo un’ora. Questa ricetta è adatta anche ai bambini.

Salsa rosa senza uova

Potranno consumarla anche coloro che sono allergici alle uova. Ingredienti:

  • 120 ml di panna di soia
  • 45 gr di ketchup
  • 15 gr di concentrato di pomodoro

Preparazione: In una ciotola mettete il concentrato di pomodoro insieme alla panna. Iniziate a mescolare per farla divenire una crema rosa. Quindi aggiungete il ketchup e, se volete, anche la salsa Worcestershire ed il cognac. A questo punto la salsa è pronta.

Salsa rosa vegana

Per i vegani questa è una ricetta perfetta perché non include né uova né altri ingredienti di origine animale. Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di senape
  • 200 ml di panna di soia
  • 1 carota
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • il succo di 1/2 limone

Preparazione. Mescolate panna di soia con la senape e la salsa di pomodoro concentrato fino ad ottenere una crema di colore rosa.  Nel frattempo lessare una carota e poi tagliatela a pezzettini piccoli. Aggiungete anche la carota, l’olio ed il  succo di limone, regolate di sale e la salsa cocktail vegana è pronta.

salsa rosa

Come gustare la salsa rosa classica

Il gusto è delicato ed è indicata per accompagnare i piatti a base di pesci, crostacei, soprattutto è alla base della ricetta più nota: il cocktail di gamberetti.

Cocktail di gamberi in salsa rosa 

La ricetta del cocktail di gamberi in salsa rosa è stato inventato dalla cuoca inglese Fanny Cradock per servire i gamberi nel noto bicchiere da cocktail. È stato uno degli antipasti più popolari in Gran Bretagna e Stati Uniti d’America tra gli anni ’60 e ’80. Anche in Italia era molto apprezzato fino agli anni ’90.

Ingredienti per il cocktail di scampi:

  • 600 g di gamberi freschi o surgelati
  • 200 gr di maionese
  • 2 cucchiaini di salsa Worcestershire
  • 2 cucchiai di ketchup
  • 50 ml di panna fresca
  • 1 cucchiaino di senape dolce
  • 20 g di cognac
  •  1 piccolo cespo di lattuga

Preparazione. Lavate i gamberi e pulirli bene, eliminando la testa, la coda e il carapace e se possibile anche l’intestino ovvero il filo nero interno. Lessare i gamberi per pochi minuti in acqua bollente, quindi scolare e far raffreddare. In una ciotola iniziare a preparare la salsa rosa mescolando  la maionese con ketchup, senape e Worcestershire, un goccio di cognac e la panna.

panna di soia

Prendere quattro ciotoline o bicchieri da cocktail, foderate con le foglie di lattuga. Versare un po’ di salsa rosa, poi aggiungere i gamberi e ricoprite con altra salsa. A gradimento una spruzzata di pepe o aneto.

Tramezzini rotondi  in salsa rosa 

Ingredienti per circa 20 tramezzini rotondi:

  • 4 fette pane per tramezzini
  • 200 gr gamberetti
  • 120 gr salsa cocktail
  • 30 gr spinaci novelli

Preparazione. In una pentola d’acqua bollente lessate i gamberetti sgusciati per un paio di minuti. Scolate e lasciate a raffreddare. Nel frattempo preparate gli spinaci: lavateli e asciugateli.
Prendete il pane da tramezzino e appiattitelo con il mattarello quindi spalmatevi sopra la la salsa cocktail precedentemente preparata.

Coprite con gli spinaci e i gamberetti e arrotolate il pane fino a diventare un cilindro. Avvolgete nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per mezzora. In fine tagliate a fette con un coltello avendo cura di non rompere il pane, infilzate con uno stecchino e servite.

Ricette per altre salse tradizionali o etniche

Scoprite le ricette di diverse salse della tradizione italiana, internazionale e asiatica, con le varianti veg, per tutti i vostri menù:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment