Piante e fiori

Shorea robusta o sal, l’albero sacro dell’India

Un albero dai mille utilizzi famoso per il burro di sal

La Shorea robusta – anche chiamata sal o sakhua – è un albero tipico del continente indiano: si tratta di un grande albero, sacro sia alla religione induista che buddista. Albero maestoso che può arrivare ai 35 metri di altezza, ogni sua parte viene utilizzata dal popolo indiano: il tronco molto largo per ricavarne legname ottimo per l’arredamento, le foglie con cui si producono stoviglie ecologiche e biodegradabili, i semi composti di acido stearico e acido oleico ottimi per la preparazione del burro che nutre la pelle. Apprezzato per la cura e protezione della pelle, in caso di rughe, aiuta a contrastare l’invecchiamento precoce, nel trattamento in caso di psoriasi, eczemi, dermatite, pelle screpolata, irritata o secca, ma anche per la cura di capelli secchi e fragili con doppie punte.

Shorea robusta o sal, l’albero sacro dell’India

La shorea robusta è un albero dai profondi significati religiosi: impariamo a conoscere la pianta e anche l’olio e il burro che se ne ricavano.

Shorea robusta: la pianta

L’albero di Shorea robusta, o albero di sal, appartiene alla famiglia botanica delle Dipterocarpaceae.
Questo albero, chiamato anche sakhua, è molto diffuso nelle regioni settentrionali dell’India, e nelle regione del Madya pradesh e di Orrisa.

Le sue caratteristiche principali sono le seguenti:

  • Presenta un alto fusto di circa 35 metri di altezza largo anche 3 metri
  • Le foglie sono lunghe circa 20 cm
  • La pianta è sempreverde nelle aree umide del nord del continente indiano, ma diventa deciduo nelle zone più aride: in queste zone desertiche, l’albero perde le foglie tra febbraio e aprile per rimetterle durante la stagione delle piogge tra aprile e maggio.
  • Non è da confondere con un altro albero noto come albero delle palle di cannone, Couroupita guianensis: sebbene buona parte delle ricerche di immagini online conducano a questa pianta, molto più appariscente per via dei suoi frutti e fiori enormi, si tratta di altra pianta.

Origini e significato

L’albero di sal, shorea robusta, nasce nel subcontinente indiano, l’area che va dal sud del Nepal fino al Bangladesh. E’ presente in tutte le principali foreste e nei parchi nazionali del continente indiano.

Importante è il significato per la popolazione locale, sia induisti sia buddisti.

  • Per gli indù, l’albero di sal è sacro perché il preferito di Vishnu. Il significato del nome sal in sanscrito significa casa, ad indicare che l’albero può fornire il legname per costruire le abitazioni.
  • In Nepal, nella Valle di Kathmandu, gran parte delle costruzioni e tempi a pagoda sono costruiti con mattoni e legno di sal finemente intarsiato
  • Per i buddisti, invece, questo albero è sacro e la tradizione vuole che il Buddha fosse disteso tra un paio di alberi di sal quando morì. Nel buddismo la breve fioritura della shorea robusta è il simbolo della gloria passeggera, dell’impermanenza, intesa come fugace apparizione terrestre.

Shorea robusta: utilizzi

Di questo albero si usa ogni sua parte. La shorea robusta è tra le prime fonti di legname in India. Molto apprezzato perché è un legno duro e resistente, ma anche resinoso e facile da piallare e lavorare. Di colore chiaro appena tagliato, con il tempo diventa più scuro. E’ idoneo alla costruzione di abitazioni e arredamento.

Le foglie hanno due utilizzi:

  • fatte essiccare, diventano materiale biodegradabile per la confezione di piatti e stoviglie (patravali) e ciotole che vengono utilizzate per mangiare. Facilmente riciclabili, vengono date in pasto a capre e bestiame. Anche in Nepal si usano piatti fatti di foglie di sal, i tapari, che servono a contenere il riso
  • raccolte le foglie fresche vengono utilizzate per servire un tipico piatto indiano il paan.

Dai semi si ricava un olio, che, una volta raffinato, può dare origine ad un olio utilizzato per cucinare. Dai semi si ottiene anche un burro di sal, che rappresenta un grasso vegetale dalle caratteristiche emollienti molto utilizzato nelle produzioni di cosmetica per la pelle e saponi e per preparare balsami per labbra

La resina della shorea robusta ha un importante ruolo nella medicina ayurvedica e viene usata per la preparazione di incensi che aiutano la meditazione. E’ anche bruciata come incenso sacro nelle cerimonie induiste e buddiste.

shorea robusta
Questo albero può arrivare fino ai 30/35 metri di altezza)

Il burro di sal o shorea robusta

Il burro di sal grezzo ha un colore scuro, bruno-verdastro ed un odore caratteristico pungente.  Dopo il processo di raffinatura viene decolorato e perde anche il suo intenso odore.

Il burro di sal altro non è che il grasso ottenuto dai semi, che a temperatura ambiente si solidifica, mentre al calore superiore di 30-35 gradi diventa olio.

Cosa contiene e come agisce

Il burro di sal è un rimedio naturale molto stimato per riequilibrare la pelle e come protettivo per labbra e pelle. Si tratta di un ottimo rimedio per la pelle secca e per ridurre pruriti, dermatiti ed eczemi, pelle spessa e screpolata come quella dei talloni, per proteggere labbra screpolate, ridurre scottature, rughe ma anche per idratare capelli secchi e sciupati.

Ecco cosa contiene

  • acidi grassi soprattutto l’acido stearico che si trova naturalmente nell’epidermide umana e serve a proteggere la pelle e rigenerare le cellule. Con la maturità questo acido tende a diminuire e quindi importante riuscire ad apportarla con creme adatte.
  • acido oleico e, in quantità minori, acido palmitico, arachidico e linoleico
  • steroli, in particolare il beta sitosterolo, che ha un’azione antiossidante, antibatterica, antitumorale e antinfiammatoria e risulta utile anche in caso di dermatite
  • squalene, un antiossidante e idratante, capace di rigenerare il film idrolipidico e benefico in caso di dermatite e psoriasi
  • alfa e beta amyrine, sostanze che calmano irritazioni e infiammazioni

Dove si compra

Il burro di sal o olio di sal si può acquistare in erboristerie specializzate e molto rifornite, oppure si acquista online. Attenzione che il prodotto sia composto di solo Shorea Robusta Seed Butter, e con non siano presenti additivi o altro. Importante anche sottolineare come il metodo di coltivazione, raccolta e lavorazione ne determinino l’aspetto, l’odore e le qualità.

Verificare anche che la confezione sia ben sigillata onde evitare la fuoriuscita del prodotto che diventa olio a poco più di 30 gradi C.

Preparazione del burro di sal

La preparazione del burro di sal è un rituale antico che ancora si svolge manualmente.

  • I frutto di shorea robusta sono maturi dopo maggio.
  • Si raccolgono i semi che vengono lasciati ad essiccare al sole su un terreno duro e asciutto.
  • Poi vanno decorticati, privati del guscio. Questo si può fare bruciandoli, ma va fatto da persone esperte perché si rischia di rovinare il seme. Oppure battendo i semi con un bastone di legno o con macchinari artigianali.
  • infine, inizia la lavorazione di spremitura che può portare alla preparazione del burro o dell’olio alimentare.

Il grasso dai semi di shorea robusta si estrae in tre modi differenti:

  1. in origine si ricavava facendo bollire i semi secchi e macinati fino a far affiorare le componenti lipidiche che vengono rimosse con la scrematura
  2. un altro metodo è di tipo meccanico e consiste nella estrazione mediante spremitura ed espulsione dell’olio con mulini rotanti
  3. infine si può estrarre tramite l’uso di solvente: i semi secchi vengono macinati a mulino e poi trattati con un solvente per l’estrazione del grasso

Attenzione. La qualità dell’olio che si ottiene dipende da come avvengono le prime fasi di raccolta, essiccazione e conservazione del seme. Se infatti il seme viene conservato in un luogo troppo umido non è più possibile renderlo olio alimentare ma si potrà solo utilizzare come prodotto per la produzione di cosmetici.

Come si applica il burro di shorea robusta

Il grasso ottenuto da shorea robusta si fonde intorno a 35°C circa e quindi basta applicarlo sulla pelle perché il burro di sal si sciolga e venga facilmente assorbito. Sulla pelle, il burro di sal viene applicato con un massaggio per rendere subito la pelle vellutata e idratata.

Ottimo componente per le creme antiage e idratanti aiuta a contrastare l’invecchiamento causato da agenti esterni e i danni dei radicali liberi.

Ottimo anche quando utilizzato come balsamo da applicare sulle doppie punte e sui capelli secchi.

shorea robusta

Crema antiage fai da te

Per preparare un siero antietà per la pelle secca e matura che possa ridurre le rughe e proteggere da pelle screpolata e eczema si consiglia di far scogliere a bagnomaria il grasso della pianta di sal con olio di jojoba in parti uguali.
Lasciare raffreddare e poi applicare sul viso. Meglio stenderlo alla sera prima di andare a dormire su pelle umida.

Maschera per capelli sfibrati

Per concludere, una ricetta per ridare luce a capelli secchi, sciupati e ridurre le doppie punte: fate scogliere a bagnomaria 1 cucchiaio di burro di shorea robusta con 1 cucchiaino di olio di cocco. Mescolate fino ad ottenere un composto liscio. Lasciate a raffreddare e poi applicate sui capelli, su tutte le lunghezze fino alle punte. Lasciate in posa 15 e concludete l’opera con lo shampoo.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button