Un mototaxi elettrico per le metropoli dell’Asia

di Claudia Raganà del 5 agosto 2015

Mototaxi elettrico cercasi per metropoli asiatica, potrebbe essere il titolo di un annuncio ma è la realtà di una bella invenzione, il primo tuk-tuk elettrico, invece che a trazione umana o a benzina.

Se avete viaggiato in Africa o nel Sudest asiatico, avrete sicuramente notato come la popolazione per spostarsi utilizza i tuk-tuk, quei simpatici e colorati mototaxi a tre ruote della Piaggio (una versione modificata della nostrana Ape Piaggio), solitamente gremiti dai turisti, non solo perché “fanno folklore”, ma anche perché sono un mezzo pratico, economico e abbastanza veloce per spostarsi da un punto all’altro di metropoli assediate da traffico e persone.

Potrebbe piacere:

Qualora vi chiedeste se c’è la possibilità di veder sbarcare il tuk-tuk anche nelle nostre ben più ‘ordinate’ (ma non meno caotiche) città occidentali, per sfidare il traffico sempre più impazzito e i mezzi pubblici spesso insufficienti ad assorbire il crescente pendolarismo urbano, la risposta potrebbe essere ‘si’.

Esiste un progetto per un tuk-tuk all’avanguardia, con un design moderno, un motore a trazione elettrica, e non poteva mancare che fosse collegato ad un app. Potrebbe sbarcare anche sulle nostre strade: si chiama Lindo.

Lindo è stato progettato dal designer statunitense Kyle Armstrong, con lo scopo di alleggerire gli spostamenti quotidiani della città di Melbourne, Australia.

Il concept è quanto di più moderno si possa immaginare: materiali ultra-leggeri, quali fibra di carbonio e titanio, due motori elettrici sulle ruote, sei pacchi batteria al litio a ricarica rapida, computer di bordo che consente di monitorare il traffico per suggerire itinerari migliori in tempo reale, ma anche di spegnere i motori quando non è necessaria attività. Inoltre, il movimento delle ruote consente ai motori di ricaricarsi durante l’utilizzo.

Un mototaxi elettrico per le metropoli dell'Asia

Un mototaxi elettrico per le metropoli dell’Asia

Il collegamento allo smartphone, tramite apposita app, completa il servizio di taxi, consentendo all’utente di individuare un tuk-tuk disponibile nell’area in cui si trova, o di prenotare il servizio definendo in anticipo il percorso e pagando la tratta direttamente online, tramite la stessa app o attraverso Paypal.

Per ora Lindo è soltanto un bellissimo progetto, ma sarebbe interessante vederlo realizzare ed inserirlo nelle nostre città, per agevolare i nostri spostamenti, garantendoci un po’ di comfort in più.

Leggi anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment