Classi di efficienza energetica degli elettrodomestici

di Luca Scialò del 5 maggio 2015

Eccovi la nostra guida alle classi di efficienza energetica degli elettrodomestici della vostra casa

Le classi di consumo energetico, dette anche classi di efficienza energetica degli elettrodomestici, sono una suddivisione della scala di consumi degli elettrodomestici regolata dall’Unione Europea. Essa indica appunto i consumi annuali espressi in kWh di un elettrodomestico tramite lettere dalla A++ alla G.

Classi di efficienza energetica degli elettrodomestici

Classi di efficienza energetica degli elettrodomestici

Le fasce di consumo corrispondenti a una classe variano a seconda del tipo di elettrodomestico.
Dopo più di un anno dalla sua entrata in vigore (19 giugno 2010), da poco (21 luglio 2011) è diventato obbligatorio per tutti gli Stati membri UE applicare le disposizioni presenti nella Direttiva Ue 2010/30. Tale direttiva, Approvata dal Parlamento europeo nel maggio dello scorso anno, la direttiva 2010/30/UE non solo ha introdotto un nuovo formato per l’etichetta energetica europea applicata agli elettrodomestici, ma anche dei nuovi campi di applicazione.

Vediamo di seguito gli aspetti più innovativi introdotti dalla norma.

Campi di applicazione:
Se finora infatti l’etichetta è stata applicata solamente a frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, forni e condizionatori d’aria, da oggi sarà obbligatoria per tutti i prodotti che hanno un notevole impatto diretto o indiretto sul consumo di energia.

Classificazione energetica elettrodomestici: le nuove classi di efficienza energetica degli elettrodomestici

Un’altra importante novità riguarda il numero di classi energetiche. Alle attuali sette (da A a G) sono state aggiunge tre classi addizionali: A+, A++ e A+++. In termini economici, scegliere un elettrodomestico di classe A+, A++ e A+++ significa beneficiare di un ulteriore risparmio rispetto ad un apparecchio dell’attuale classe A.

Obblighi per i punti vendita:
Nell’Unione Europea i venditori hanno obbligo di esporre l’etichetta accanto ad ogni elettrodomestico, indicando chiaramente in quale classe si colloca il modello in vendita (direttiva 92/75/CE). Ora, con il subentro della nuova energy label, non bisogna immaginarsi un ricambio totale e immediato all’interno dei negozi. Perdurerà una fase transitoria, durante la quale nei punti vendita figureranno entrambe le forme di etichettatura, l’una accanto all’altra, in attesa di un’introduzione assoluta della nuova e futura etichetta.

Esclusi i condizionatori:
Le nuove classi verranno dunque applicate ad una maggiore gamma di prodotti, fatta eccezione per alcune tipologie di condizionatori.
Il motivo è da ricercare nella pubblicazione del Regolamento n. 626/2011 (integrazione della Direttiva) che si applicherà, a decorrere dal 1°gennaio 2013, ai condizionatori d’aria di tipo aria/aria con potenza d’uscita di raffreddamento/ riscaldamento fino a 12 KW. A seconda della tipologia di condizionatore e in base agli schemi riportati dal Regolamento, l’applicazione dell’etichetta avverrà in maniera graduale.

Novità nelle valutazioni:
Le nuove etichette terranno conto sia dell’indice di efficienza energetica stagionale (valore SEER), che del coefficiente di prestazione stagionale (valore SCOP). Inoltre, prenderanno in considerazione anche il consumo annuo di energia in kWh/ anno per il riscaldamento e il raffreddamento e anche dei livelli di potenza sonora delle unità interne ed esterne (espressi in dB(A) re1 pW).

Vediamo di seguito le classi di efficienza energetica degli elettrodomestici per ciascuna differente tipologia.

Classi  di efficienze energetica per frigoriferi e congelatori

Questi sono i valori di consumo di un frigorifero tenuto sempre a porte chiuse in condizioni di laboratorio:

ClasseConsumo annuo
A++<188 kWh
A+188 – 263 kWh
A263 – 344 kWh
B300 – 400 kWh
C400 – 560 kWh
D563 – 625 kWh
E625 – 688 kWh
F688 – 781 kWh
G> 781 kWh

I valori indicati sono riferiti ad un ipotetico frigorifero X prodotto in tutte le classi di efficienza e validi per paragonare frigoriferi identici nel volume interno e disposizione degli spazi e delle eventuali differenti zone di temperatura interna. Nella pratica, le etichette energetiche applicate ai frigoriferi e il consumo annuale ivi indicato viene misurato secondo le norme Cen En 153 che prevedono tutta una serie di misurazioni e test di laboratorio.

Classi di efficienza energetica per lavatrici, asciugabiancheria, lavasciuga

Questi sono i valori di consumo di una lavatrice che fa due lavaggi la settimana di 5 kg di capi in cotone a 60 ºC:

ClasseConsumo annuo
A< 247 kWh
B247 – 299 kWh
C299 – 351 kWh
D351 – 403 kWh
E403 – 455 kWh
F455 – 507 kWh
G> 507 kWh

 

Classi di efficienza energetica per lavastoviglie

Questi sono i valori di consumo di una lavastoviglie che fa 220 lavaggi l’anno (circa 4 la settimana) con 12 coperti per volta:

ClasseConsumo annuo
A< 232 kWh
B232 – 276 kWh
C276 – 319 kWh
D319 – 363 kWh
E363 – 407 kWh
F407 – 450 kWh
G> 450 kWh

 

Classi di efficienza energetica per forni elettrici

Questi sono i valori annuali di consumo di un forno utilizzato per cento cicli di cottura l’anno.
Ci sono tre tabelle distinte, a seconda della dimensione del forno.

Forni di piccolo volume (12-35 litri)

ClasseConsumo annuo
A< 80 kWh
B80 – 100 kWh
C100 – 120 kWh
D120 – 140 kWh
E140 – 160 kWh
F160 – 180 kWh
G> 180 kWh

 

Forni di volume medio (35-60 litri)

ClasseConsumo annuo
A< 100 kWh
B100 – 120 kWh
C120 – 140 kWh
D140 – 160 kWh
E160 – 180 kWh
F180 – 200 kWh
G> 200 kWh

 

Forni di grande volume (oltre 60 litri)

ClasseConsumo annuo
A< 100 kWh
B100 – 120 kWh
C120 – 140 kWh
D140 – 160 kWh
E160 – 180 kWh
F180 – 200 kWh
G> 200 kWh

 

Classi di efficienza energetica per condizionatori

Questi sono i valori di consumo di un condizionatore split con potere di raffreddamento di 5,7 kWh, raffreddato ad aria, usato per 500 ore l’anno:

ClasseConsumo annuo
AA< 734 – 890 kWh
A< 891 kWh
B891 – 950 kWh
C950 – 1018 kWh
D1018 – 1096 kWh
E1096 – 1188 kWh
F1188 – 1295 kWh
G> 1295 kWh

 

Occorre tenere presente che tutti i dati riportati nelle tabelle precedenti si riferiscono a un consumo misurato in laboratorio, secondo parametri ben definiti; nell’uso pratico i consumi potrebbero essere superiori.
Le Classi di efficienza energetica degli elettrodomestici sono comunque all’interno dell’etichetta energetica.

Eccovi di seguito altri pertinenti al tema delle Classi di efficienza energetica per elettrodomestici che vi consigliamo di leggere:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

*