Cos’è il sale affumicato: proprietà e tipologie differenti

di Chiara Greco del 8 novembre 2014

Non tutti sanno cos’è il sale affumicato, ma chi ama cucinare dovrebbe imparare a conoscerne l’uso e le proprietà. Vi aiutiamo noi con una facile guida.

Gli appassionati di cucina sanno che esistono molte varietà di sale, che si differenziano tra loro non soltanto per l’aroma e il gusto ma anche per l’aspetto. Una in particolare è poco conosciuta, si tratta del sale affumicato.

Frutto di un particolare trattamento grazie al quale il sale marino viene affumicato attraverso la combustione del legno, questo sale varia nel colore e soprattutto nell’aroma, a seconda del tipo di legno utilizzato nel processo, che può essere, ad esempio, legno di noce, abete, faggio o altre qualità. Dal nome originale di smoked salt, il sale affumicato ha origini nei paesi scandinavi e nel Nord America dove, fin dall’antichità, sarebbe stato utilizzato per conservare la cacciagione e altri alimenti deperibili.

Ecco, allora, una breve panoramica delle più note varietà del sale affumicato, che potrebbero essere utili per arricchire le vostre ricette o semplicemente per soddisfare una sana curiosità.

Sale affumicato: proprietà e tipologie differenti

  • Sale marino affumicato Yakima: tipico dell’omonima valle americana, questo sale è prodotto con la combustione del legno di melo, coltivato nella zona. Delicato e dolce, è adatto alle preparazioni con la carne di maiale o altre carni bianche.

Scopri anche: Sale di Epsom: rimedio naturale per il corpo e la casa

  • Sale marino affumicato Durango: dalla località del Colorado, USA, la preparazione di questo sale si tramanda tra gli Indiani d’America e viene effettuata a freddo con legno di noce, donandogli un sapore intenso e aromatico adatto a tutti i tipi di carne, in particolare quelle rosse.
  • Sale marino affumicato Salish: proveniente anch’esso delle coste occidentali degli USA, si ottiene dalla combustione del legno di ontano, ha una consistenza umida e vellutata e un colore quasi nero. Si abbina bene alle carni e alle verdure alla griglia ma anche ai formaggi freschi come la mozzarella.
  • Fleur de sel Chardonnay: prodotto in California, questo sale viene affumicato con le assi delle botti di rovere dove è stato affinato il vino chardonnay; è molto raro ed ha dei costi elevatissimi (quasi 150 € al kg).
  • Sale marino affumicato vichingo: prodotto nel rispetto di un’antica ricetta vichinga con legno di abete, pino e faggio, questo sale ha un sapore ricco e intenso ed è ideale per piatti con uova (ad esempio la carbonara), con carni e formaggi.
  • Sale marino affumicato Maldon: con origine a Maldon, a pochi km da Londra, questo sale viene affumicato con legno di quercia, ha un colore dorato e un sapore decisamente più delicato degli altri sali affumicati, per questo viene molto usato anche nella ristorazione. Si sposa bene con le zuppe e le salse soprattutto di pesce.
  • Sale marino affumicato danese: affumicato con legno di olmo, questo sale non ha una forte sapidità e tradizionalmente viene abbinato ai piatti di pesce locali tipici del Nord Europa (merluzzo, salmone, aringa…)

Chi ama cucinare lo sa bene, ottenere buoni piatti da gustare non è semplice ma richiede tempo, pazienza e soprattutto molto allenamento e gli ingredienti fanno la loro parte. Non fa eccezione quindi anche il sale, speriamo che la nostra guida al sale affumicato vi sia stata utile.

Dove acquistare il sale marino affumicato

Eccovi alcune varietà di sale marino affumicato che potete acquistare direttamente online

Sale Nero delle Hawaii
€ 6.9
Maldon Sea Salt Flake - Sale Affumicato Maldon
€ 8.3001
Sale Affumicato Hickory
€ 5.0001
Macina Sale Affumicato - 80 g
Sale grosso con macinatore
€ 15.34

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *