Rendere la propria casa sostenibile: il migliore investimento

di Alessia del 25 ottobre 2014

Si fa un gran parlare di stile di vita a basso impatto ambientale, filosofia eco-friendly e via dicendo, ma spesso quando ci troviamo di fronte a scelte importanti come rendere la propria casa sostenibile, siamo sempre un po’ restii. Invece questo è il migliore investimento.

Quali possono essere i motivi? Pigrizia, titubanza, atteggiamento conservatore? Il settore della bio-edilizia e dell’architettura green è in forte sviluppo, ma quanti di voi hanno realmente pensato di apportare modifiche sostanziali alla propria abitazione pur conoscendone i benefici?

Sono ancora poche le famiglie che decidono di investire seriamente per la propria abitazione sul rinnovabile e l’ecologico, vediamo allora di scoprire insieme quali vantaggi concreti potreste ottenere nel rendere la vostra casa ecosostenibile.

 Se vuoi approfondire: Architettura archibiotica: tutti i vantaggi per l’ambiente

Innanzitutto sfatiamo il mito che ecologico faccia rima con dispendioso. Secondo il report di McGraw Hill, il ritorno di investimento è superiore al 19% nei casi di strutture pre-esistenti, mentre scende al 9,9% nei casi di  nuovi progetti.

Oltre all’evidente risparmio energetico, come dichiarato dal recente World Green Building Council, c’è anche l’aspetto di maggiore appetibilità dell’abitazione sul mercato immobiliare, saturo di case con standard energetici bassi. Per questo, possedere una certificazione energetica aumenta dell’8% la probabilità di vendita dell’abitazione.

Non sono da sottovalutare poi tutti gli incentivi e gli sgravi fiscali riconosciuti a chi decide di progettare o di rendere una casa sostenibile, che possono diminuire il costo rispetto ad una ristrutturazione tradizionale.

Se ti interessa: Eco-materiali: i più sostenibili del 2013

hotel clima bolzano

Rendere la propria casa sostenibile: il migliore investimento

Per non parlare poi dal punto di vista della salute: è ormai noto che i materiali tradizionali aumentano il rischio di venire a contatto con muffe, vapori e monossido di carbonio, comportando la diffusione di allergie, stanchezza e mal di testa, la tipica “sindrome dell’edificio malato”. Vivere in un edificio verde riduce del 47% la possibilità di ammalarsi, proprio perché ci sono condizioni migliori di ventilazione e di isolamento termico, come rilevato da uno studio del Boston Housing Authority.

tetto giardino

un tetto verde per coibentare e rendere una casa sostenibile

Ma cos’è in realtà che rende un’abitazione davvero ecologica?

Innanzitutto è necessario un adeguato isolamento termico dall’esterno che rende un edificio passivo, necessario per evitare inutili dispersioni di calore e diminuire così anche il costo della bolletta per il riscaldamento. Per questo saranno utili anche gli infissi ad alta efficienza energetica, l’utilizzo di pannelli strutturali coibentati, un’illuminazione efficiente.

casa con pannelli

Rendere la propria casa sostenibile con pannelli solari

Scopri anche: 

Per rendersi il più possibile autonomi dalla rete, via libera a pannelli solari, mini-eolico domestico e geotermico per riscaldarsi e avere acqua calda; ottimi anchetutti i  sistemi di conservazione dell’acqua, da rompigetto per regolare il flusso dei rubinetti ai sistemi di raccolta dell’acqua piovana per l’innaffiamento del giardino e lo scarico del wc.

l risparmio energetico, i materiali e qualità dell’ambiente interno. terreni localizzati nelle vicinanze a infrastrutture esistenti (come strade, fognature, sistemi per l’acqua piovana …)

Infine, per la ristrutturazione o la costruzione preferire sempre materiali riciclati o riutilizzati, così come quelli rinnovabili (come il bambù e sughero) e locali, disponibili cioè vicino a dove si vive.

casa di paglia

Anche la paglia è un materiale perfetto per rendere una casa sostenibile

E se proprio non potete permettervi ristrutturazioni importanti, ricordate che i piccoli gesti quotidiani, come spegnere le luci, usare i led e differenziare i rifiuti, possono davvero fare la differenza.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *