Cani

Ainu Ken: il cane giapponese più antico

Origini, caratteristiche fisiche, carattere e consigli per la cura

L’Ainu Ken è un cane di taglia media dalle antiche origini giapponesi. Un tempo veniva utilizzato come cane da caccia e guardiano. Molto resistente, sopporta bene anche i climi più rigidi. Oggi è un intelligente animale da compagnia, che però va addestrato adeguatamente fin da quando è cucciolo per tenere a bada la sua testardaggine e il suo naturale istinto predatorio. È un cane molto energico e molto attivo.

Ainu Ken: il cane giapponese più antico

Origini dell’Ainu Ken

Chiamato anche Cane Hokkaido, ovvero cane di Hokkaido, è una delle razze di cani giapponesi meno note fuori dal Paese del Sol Levante, le cui origini vanno ricondotte all’isola di Hokkaido.

Risalente a circa 3000 anni fa, molti ritengono si tratti addirittura della razza primitiva giapponese più antica in assoluto. Pare discenda dai Matagi Ken, antichi cani da caccia importati durante l’epoca di Kamakura, che accompagnarono degli emigranti da Honshu a Hokkaido.
All’epoca, questo tipo di cane veniva utilizzato per cacciare animali e selvaggina di grossa taglia, come cinghiali e orsi, in luoghi ostici, caratterizzati da terreni impervi e condizioni climatiche molto rigide. Inoltre, veniva anche usata a scopo di guardia.

Nel 1964 la FCI ha riconosciuto ufficialmente la razza.

Caratteristiche fisiche dell’Ainu Ken

È un cane di taglia media, molto agile, attivo e resistente. Vanta un’ossatura salda e solida, e una muscolatura tonica. Si muove con andatura viva e leggera. Nel corso degli anni, le sue caratteristiche fisiche sono mutate per via delle condizioni climatiche della sua zona d’origine.
Ecco qui di seguito nel dettaglio le caratteristiche delle varie parti del corpo.

  • Corpo: muscoloso, con la parte inferiore rialzata e il petto molto sviluppato
  • Collo: muscoloso e potente
  • Arti: le zampe posteriori sono possenti, e le dita arcuate sono provviste di cuscinetti duri
  • Testa: la fronte e il cranio sono ampi e un po’ appiattiti
  • Labbra: ben serrata e coi bordi scuri
  • Lingua: a volte è blu o scura (elemento da cui si deduce una probabile origine in comune con il Chow Chow)
  • Denti: regolari, ben sviluppati e ben allineati. Con chiusura a forbice
  • Tartufo: nero. Negli esemplari col pelo bianco è ammesso il tartufo color carne
  • Occhi: piccoli e scuri
  • Orecchie: a forma triangolare, sono piuttosto piccole, inclinate un po’ in avanti e spesso tenute diritte
  • Coda: con attaccatura alta, è spessa e portata arrotolata o ricurva. È ricoperta da un pelo piuttosto lungo ma non folto
  • Pelo: dritto e ruvido
  • Sottopelo: denso e morbido
  • Colore: sesamo (rosso fulvo con punte nere), nero, bianco, rosso, striato, nero e focato

Dimensioni dell’Ainu Ken

Si tratta di cani di taglia media. L’altezza al garrese è da 48,5 cm a 51,5 cm per i maschi e da 45,5 cm a 48,5 cm per le femmine. Il peso oscilla tra i 18 e i 25 kg.

Carattere dell’Ainu Ken

Intelligente, impavido e fedele, questo cane giapponese manifesta una devozione e un forte istinto protettivo nei confronti della sua famiglia adottiva. Piuttosto indipendente, a volte può essere cocciuto. Per questo richiede un fermo addestramento fin dalla giovane età.

Tra l’altro, se ben addestrato, è un ottimo compagno di giochi anche per i bambini perché è tra i cani che non abbaiano.

Con le persone che non conosce è piuttosto diffidente. Anche per allenare la socializzazione è fondamentale impartirgli un buon addestramento.

Date le sue origini, l’Ainu è uno dei migliori cani da guardia. A causa del suo naturale istinto predatorio, abbaia spesso e, se non adeguatamente addestrato, può manifestare atteggiamenti aggressivi verso gli altri animali.

ainu-ken

Salute e patologie dell’Ainu Ken

Molto resistente al freddo intenso e ai malanni di stagione, questa razza giapponese è però soggetta a particolari patologie, come:

  • displasia dell’anca
  • problemi agli occhi
  • lussazione della rotula

Per mantenerlo in buona salute è importante garantirgli la possibilità di fare quotidianamente esercizio fisico, nutrirlo con una dieta adeguata e ben bilanciata, e sottoporlo a regolari controlli dal veterinario.

Cura dell’Ainu Ken

Vediamo ora come prenderci cura di questo cane. Per prima cosa, è bene ricordare che è un cane molto energico ed attivo, che mal sopporta la vita in appartamento. Il suo habitat ideale è una casa con un bel giardino spazioso, recintato.

Inoltre, è importante assecondare le sue esigenze fisiche, con lunghe passeggiate giornaliere e tanti giochi stimolanti.

Toelettatura dell’Ainu Ken

Il suo mantello va spazzola 2-3 a settimana, tutti i giorni nel periodo della muta. Inoltre, è bene controllare e pulire regolarmente (2 volte a settimana) orecchie e denti. Controllare spesso anche gli artigli per verificare se è necessario accorciarli.

Questo è un cane molto pulito, pertanto non va lavato troppo spesso.

Quale alimentazione per l’Ainu Ken

Essendo molto attivo e dalla struttura muscolosa, ha bisogno di un buon sostentamento energetico proveniente dall’alimentazione.

L’alimentazione del cane deve comunque essere ben bilanciata, e basata su un apporto equilibrato di tutti i nutrienti necessari. Fondamentale deve ovviamente essere l’apporto proteico quotidiano. I cuccioli devono essere nutriti 4-6 volte al giorno, mentre per i cani adulti sono sufficienti 2 pasti giornalieri. Deve sempre avere a disposizione acqua fresca e pulita da bere.

Evitare di dargli da mangiare appena prima dell’attività fisica per evitare problemi come la dilatazione dello stomaco e la torsione dello stomaco.

Quanta attività fisica dell’Ainu Ken

Cane attivo ed energico che richiede esercizio quotidiano sia per il mantenimento della sua salute fisica che mentale.

Ama in particolar modo le attività all’aria aperta, come la corsa e il gioco del recupero. Per stimolarlo a livello mentale, gli si possono proporre puzzle e giocattoli interattivi. Se si annoia, comincia a rompere e a rosicchiare tutto ciò che trova attorno.

aiunu-ken

Addestramento dell’Ainu Ken

Come lo Shiba Inu, anche lui è indipendente e testardo, e non è facile da addestrare.

Occorre avere un approccio fermo e costante, stabilendo fin dall’inizio chi è il leader della situazione. Se si comincia subito ad addestrare il cane fin da quando è ancora cucciolo, si possono ottenere risultati buoni e soddisfacenti. In ogni caso, non è adatto per i non esperti o come primo cane.

Quanto vive in media un Ainu Ken

Si tratta di un animale piuttosto longevo, che può vivere fino 15 anni, anche di più se curato in maniera corretta ed adeguata

Costo dell’Ainu Ken

Da noi in Italia è piuttosto difficile trovare allevamenti di questa razza. Data la rarità, il costo per un cucciolo della razza di Hiokkaido va dagli 800 ai 1.800 euro.

Altri cani giapponesi

Vi proponiamo altre guide sui cani giapponesi e la variante americana:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio