Cime di rapa: benefici, proprietà e ricette

di La Ica del 21 Gennaio 2019

Le cime di rapa o Brassica rapa sylvestris è un ortaggio di origini italiane, protagonista delle cucine pugliesi e napoletane. Utilizzato in piatti autunnali e invernali, contiene molti sali minerali e vitamine. Vediamo dunque come cucinarle.

Cime di rapa: benefici, proprietà e ricette

Cime di rapa, benefici e proprietà

Sono una verdure invernali con foglie verde intenso, che possono raggiungere il metro di altezza. Hanno fiori gialli commestibili. Le cime di rapa si coltivano soprattutto negli USA ed in Australia.

Composte per la gran parte d’acqua, contengono anche minerali essenziali, vitamine, proteine e composti antiossidanti, che gli conferiscono un’azione disintossicante e depurante, in particolare se condite con aceto, oltre ad una azione mineralizzante, che le rende ideali per le persone deboli o sotto stress.

Interessante anche il quantitativo di vitamina C, che aiuta la resistenza dell’organismo contro le infezioni ed accelera la guarigione dalle ferite.

I sali minerali e polifenoli, nonché le fibre, facilitano le funzionalità digestive. Inoltre stimolano l’appetito, e sono indicate quindi per i disturbi alimentari e l’astenia.

Vengono consumate cotte e per assimilare al meglio il ferro di cui sono ricche, è bene cuocerle in acqua salata, e mangiarle condite con limone. Sono dunque indicate per gli anemici e per chi ha carenza di ferro.

Ricche come sono di acido folico, sono consigliate in gravidanza; si suppone anche un’attività battericida, in particolare contro l’Helicobacter pylori che a causa di molti problemi gastrici.

Cime di rapa: controindicazioni

Essendo ricche di purine, non sono adatte a chi soffre di calcoli, gotta e iperuricemia.

Cime di rapa

I valori nutrizionali delle cime di rapa

Questa verdura contiene molta acqua e ha bassissime calorie.

  • polifenoli
  • folati
  • aminoacidi: presenti diversi acidi, tra cui l’acido aspartico e glutammico, l’arginina, la fenilalanina, la leucina, la lisina ed il triptofano
  • proteine
  • proteine: sono piuttosto ricchi di proteine
  • sali minerali: ricche di minerali tra cui calcio, ferro, magnesio, fosforo, zolfo, selenio e potassio
  • fibre: discreta fonte di fibre (2,9% per 100 gr)
  • vitamine: ricche in particolare di vitamina A, B2 e C

Cime di rapa ricette

Gustose, piccantine, è importante selezionarne le foglie, gli steli più teneri e i fiori. Una volta sciacquate sotto l’acqua corrente, si può procedere alla cottura per la realizzazione di uno dei piatti più conosciuti della gastronomia italiana: le orecchiette con le cime di rapa.

Ricetta orecchiette con le cime di rapa

È uno degli ingredienti principali della cucina pugliese. In Campania, sono note con il nome di friarielli, ovvero le inflorescenze, molto apprezzate anche dalla cucina romana. Ecco la classica ricetta pugliese. Per prepararle vi occorrono:

  • 1 kg di cime di rapa
  • 50 gr di pangrattato
  • 3 filetti di acciughe sott’olio
  • 1 spicchio d’aglio

Preparazione. Mettete sul fuoco una pentola d’acqua salata a piacere. Quando avrà raggiunto il bollore, buttate le cime di rapa già mondate e cuocetele per 5 minuti. Intanto, in una padella, a fuoco basso, mettete a rosolare il pangrattato con l’olio. In un’altra padella, fate andare lo spicchio d’aglio con i filetti d’acciughe scolati e l’olio. Togliete l’aglio e spegnete il fuoco.

Lessate le orecchiette e lasciatele cuocere per circa 5 minuti. Scolatele e passatele nella padella del soffritto, mescolando delicatamente. Infine aggiustate di sale e spegnete il fuoco. Prima di servire, aggiungete il pangrattato cotto più un filo d’olio crudo.

Cime di rapa

Ricetta cime di rapa alla stufata

Sono un altro piatto facile ma adatto a tutti. Un contorno leggero per carne o pesce, che tra l’altro, con l’abbinata del peperoncino e dell’aglio, attenua i mali di stagione.  Per prepararlo vi servono:

  •  cime di rapa
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino rosso
  • 1 bicchiere d’acqua

Preparazione. In una padella, fate soffriggere gli spicchi d’aglio senza buccia con il peperoncino. Condite con il sale e dell’olio extravergine d’oliva. Unite il bicchiere d’acqua e lasciate stufare le cime di rapa per almeno 20 minuti a fuoco lento. Dopo i primi 10 minuti, coprite con il coperchio. Mescolate di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete ancora un po’ d’acqua tiepida.

Ricetta della zuppa di cime di rapa

Una ricetta vegana che trasformerà le vostre cime di rapa in una calda zuppa. Prendete:

  • 1 kg di cime di rapa
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 300 gr di fagioli cannellini in scatola

Preparazione. Lavate i fagioli e metteteli in una casseruola insieme ad abbondante acqua fredda. Unitevi la cipolla tritata, gli spicchi d’aglio, il sedano lavato e tagliato. Fate andare il tutto a fuoco moderato per circa un’ora e mezzo. Aggiustate di sale. Pulite, lavate e scottate le cime di rapa per qualche minuto in abbondante acqua salata.

Scolatele e unitele ai fagioli per circa 6 minuti. Infine condite con olio, pepe e servite la zuppa con dei crostoni di pane.

Ricetta polpette alle cime di rapa

  • 500 gr di cime di rapa
  • Parmigiano grattugiato
  • Pangrattato
  • 1 uovo
  • 1 manciata di prezzemolo
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 1 spicchio d’aglio

Preparazione. Dopo aver lavato le cime, strizzatele e tritatele. Aromatizzatele con il parmigiano grattugiato, uovo, prezzemolo, aglio e peperoncino. Amalgamate il tutto e create delle palline da ricoprire con del pangrattato. Friggetele oppure cuocetele al forno a 180° per almeno 15 minuti

Cime di rapa ricette per celiaci

Le orecchiette sono una pasta a base di acqua, semola di grano duro e sale. I celiaci possono utilizzare la farina di mais, che permette di realizzare a casa un impasto che non si sbriciola. Ingredienti:

  • 400 gr di farina
  • 200 ml di acqua tiepida

Preparazione. In una ciotola, mescolate la farina con il sale. Aggiungete lentamente l’acqua tiepida e poi, lavorate il tutto fino a quando non avrete ottenuto un panetto liscio ed omogeneo (se necessario, aggiungete altra acqua). Mettete l’impasto a riposare per 30 minuti, avvolto nella pellicola.

Trascorso questo tempo, prendetene una porzione e lavoratela come fareste per gli gnocchi. Dunque tirate la pasta per creare delle lunghe salsicce che taglierete in pezzetti uniformi, grandi 1 cm.

Infine schiacciate la parte centrale di ciascun pezzetto, aiutandovi con un coltellino piatto o con il pollice. Fate riposare le orecchiette per almeno 4 ore.

Cime di rapa ricette per vegani

I vegani possono utilizzare la pasta di miso per aromatizzare le orecchiette con questa verdura invernale. Per le polpettine, ideali anche per gli intolleranti al lattosio, si può optare per 2 cucchiai di tofu tritato, di amido di mais o fecola di patate.

Cime di rapa ricette per bambini

Per farle mangiare anche ai bambini, meglio andare sulle torte salate o sulle polpette. Se il vostro piccolo fa fatica ad addormentarsi, cucinategliele a pranzo.

Ti potrebbero interessare anche queste verdure invernali:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment