Colori arcobaleno: quali sono e loro significato

di Elle del 29 Agosto 2019

I colori arcobaleno racchiudono uno spettro cromatico ricco di significato. L’arcobaleno è un fenomeno luminoso che crea, nel cielo, un arco di 7 colori utilizzati nella bandiera della pace, sono presenti in diverse culture del mondo e come simbolo dalla comunità gay.

Colori arcobaleno: quali sono e loro significato

Cosa causa l’arcobaleno

L’arcobaleno è il risultato della rifrazione e dispersione della luce nelle gocce di pioggia. Infatti, appare sempre dopo un temporale, e talvolta è visibile anche nelle pozzanghere.

Questo particolare fenomeno naturale può essere spiegato in termini di dispersione e rifrazione della luce solare contro le pareti delle gocce di acqua rimaste in sospensione. Trattandosi di un fenomeno ottico, ha una posizione apparente che dipende dal punto di vista dell’osservatore e da quella del Sole.

La particolare forma circolare dell’arcobaleno è dovuta anch’essa ad un fenomeno spiegabile scientificamente. L’angolo in cui è massima l’intensità dei raggi solari riflessi dalle gocce d’acqua è di 42° rispetto all’osservatore e rimane costante.

Colori arcobaleno quanti sono

Questo fenomeno ottico si presenta come un arco multicolore con colori non netti, ma che sfumano gli uni negli altri. Si tratta di un evento naturale che lascia sempre a bocca aperta sia grandi che piccini.

Ufficialmente, i colori dell’arcobaleno sono 7, ma in realtà sarebbero molti di più. Questo è il numero medio identificabile dall’occhio e dal cervello umano e, in ogni caso, non sono comunque percepibili da tutti allo stesso modo.

Nella cultura popolare, questo fenomeno ha assunto interpretazioni differenti, cambiando, di volta in volta, sia il numero che l’ordine.

Colori arcobaleno: molto più di sette colori

L’arco colorato che ci porta ad ammirare il cielo è suddiviso convenzionalmente in 7 bande colorate percepita dai nostri occhi.

Nella realtà lo spettro di sfumature cromatiche di cui è composto l’arcobaleno è decisamente più ampio. I colori che percepiamo sono rosso (che occupa la parte più esterna dell’arco), arancione, giallo, verde, blu, indaco e viola.

colori arcobaleno

Colori dell’arcobaleno: quando ammirarli

I momenti migliori in cui ammirare questo spettacolo naturale sono il mattino e il tardo pomeriggio. In questi momenti della giornata, infatti, è facilitato il processo di rifrazione della luce grazie alla particolare inclinazione dei raggi solari. I più fortunati possono assistere anche ad arcobaleni doppi o addirittura tripli, sebbene molto più rari.

Si possono verificare anche arcobaleni notturni quando si ha una particolare luminosità generata dalla Luna. Tuttavia, questo fenomeno non è osservabile dall’occhio umano, che percepirà solo un fascio di luce bianca.

Colori arcobaleno significato

Poter assistere ad un arcobaleno permette di ricevere dall’ambiente naturale un segnale di distensione e speranza a seguito di un periodo negativo.

Questo fenomeno è quindi associato ad un significato molto benevolo e positivo per l’uomo. È come se, dopo un temporale nella propria vita, si guardasse in modo colorato e positivo al futuro accettando le nuove sfide possibili in modo fiducioso.

Anche nel passato si associavano significati importanti all’arcobaleno.

Alcune tribù di Nativi Americani credevano che rappresentasse un ponte per l’Aldilà. I Romani, invece, pensavano fosse il cammino percorso da Mercurio, messaggero degli dei. Per i Cherokee, era l’orlo del cappotto di Dio. I Maya, come i Cristiani, ritenevano che significasse che gli dei non erano più arrabbiati.

Nella tradizione norrena, dove i colori sono 3, era il cammino di reali, dei e guerrieri caduti in battaglia.

Nell’Islam, l’arcobaleno è costituito da soli 4 colori (blu, verde, rosso e giallo), simboli dei 4 elementi (acqua, terra, fuoco, aria), mentre i Buddisti pensavano ne avesse 7, a identificare i 7 continenti.

Nella cultura polacca, è un dono degli dei, mentre per gli antichi Arabi era un regalo del vento del Sud. Per molte altre culture, invece, assume un significato negativo.

Secondo le antiche popolazioni di Honduras e Nicaragua, era il simbolo del Diavolo; guardare l’arcobaleno significava venire rapiti da un sortilegio. Nella cultura amazzonica provocava aborti e disordini della pelle.

colori arcobaleno

Nell’ayurveda questi 7 colori identificano i chakra, i centri energetici che si occupano del nostro benessere psicofisico.

A metà del XX secolo, i colori arcobaleno vennero utilizzati da Cora Slocomb Savorgnan di Brazzà, una femminista ed educatrice statunitense, per la bandiera della pace.

La versione più conosciuta è composta da 7 colori, disposti in maniera opposta rispetto a come appaiono in cielo. Talvolta il violetto si trova al di sotto dell’azzurro, ed è possibile anche trovare versioni con la striscia bianca in cima e la scritta ‘PACE’ al centro.

Colori arcobaleno significato nella Bibbia

Nella Bibbia, un arcobaleno venne avvistato dopo il Diluvio Universale, segno che Dio stesse purificando il mondo dai peccati. Nel libro dell’Apocalisse, è invece il simbolo della seconda venuta di Cristo.

Cosa rappresentano i colori arcobaleno

Ogni colore tende a generare sensazioni o stati emotivi differenti con possibili effetti sulla psiche. Una delle principali distinzioni in termini cromatici prevede una suddivisione tra colori caldi o freddi. Quelli caldi sono i colori, come il rosso e l’arancione, associati a emozioni positivi e vitali.

I freddi, come il blu e il viola, sono più vicini a sensazioni di quiete e riflessività.

  • Rosso
    Secondo i Cristiani, rappresenta l’arcangelo Uriele, simbolo di energia e saggezza. Per Buddismo e Induismo moderni, corrisponde al chakra Muladhara, il primo, che connette o àncora l’essere umano sul piano fisico. Secondo il movimento gay è il simbolo della vita.
  • Arancione
    Nella teoria psicologica del colore, rappresenta creatività e divertimento. Similmente, per la medicina ayurvedica, è Swadhisthana, associato a fertilità, sessualità e creatività. Nella bandiera rainbow identifica la guarigione.
  • Giallo
    L’arcangelo Jophiel s’identifica col giallo, ovvero la luminosità di pensiero. Nella rainbow flag è il simbolo del sole, mentre secondo il Manipura chakra, il giallo è la sede del potere personale.
  • Verde
    Associato all’arcangelo Raffaele, simboleggia la guarigione. Secondo la teoria del colore, il verde è salute, natura, benessere. Anahata è infatti il chakra del cuore, dove si trova la nostra abilità di ricevere e dare amore.
  • Blu
    È il colore di Michele, leader degli arcangeli e rappresentante della spiritualità. Il suo legame con l’acqua è un riferimento al mondo dello spirito, come nel caso di Vishudda, o chakra della gola, legato alla capacità di espressione e manifestazione.
  • Indaco
    Rappresenta il ponte tra il mondo cosciente e quello subcosciente. L’Ajna chakra è infatti il terzo occhio, ovvero l’abilità di vedere ciò che è nascosto. Per il creatore della bandiera dei diritti gay, blu e indaco sono i simboli di armonia e serenità.
  • Viola
    Attribuito all’arcangelo Zadkeil, che incarna misericordia e benevolenza, il viola rappresenta l’accesso all’ispirazione divina. Il chakra Sahashara coindide infatti con il punto in cui la coscienza umana si unisce alla coscienza spirituale.

Che colore dell’arcobaleno sei?

Secondo la cromoterapia, ogni colore ha un significato e comunica un messaggio ben preciso. Quelli che scegliamo, indossiamo, preferiamo dicono molto di noi, della nostra personalità e del nostro stato d’animo.

I colori caldi, ad esempio, trasmettono vitalità, dinamismo, energia ed allegria. Quelli freddi, tranquillità, serenità, spiritualità e freschezza. Tonalità neutre comunicano invece affidabilità, sobrietà, fiducia e pulizia.

colori arcobaleno

Rosso, arancione, giallo

Il rosso è il primo colore che si incontra in questo spettacolare arco colorato partendo dall’esterno. Associato a dinamismo e vivacità, è un colore simbolo della passione e dell’amore. Emblema di vitalità, è un colore che desta necessariamente l’attenzione ed è attivatore di energie psichiche. In effetti, è utilizzato anche come sfumature cromatiche che allerta rispetto ad un potenziale pericolo.

L’arancione è allegro e brillante e suscita ottimismo e positività. Il giallo è il colore del Sole, della vita e della creatività.

  • Rosso
    Passione, potere, aggressività, calore, ero
  • Arancione
    Saggezza, creatività, azione, forza, progresso, gioia
  • Giallo
    Luce, calore, ottimismo, gelosia, malattia, tensione

Verde, blu, indaco e viola

Il blu è un colore più facilmente associato a calma e tranquillità. Nelle sue varie sfumature cromatiche, è il colore del cielo e del mare. Tende ad avere un effetto tranquillizzante sulla nostra psiche. L’indaco è un tipo di blu più intenso, noto anche come ‘colore della mezzanotte’.

Utile per la meditazione e la spiritualità, è un colore con effetto rilassante. Il viola è l’ultimo colore e chiude l’arcobaleno con la sua banda cromatica. Il verde è simbolo di elementi naturali e vitali. Classicamente associato alla speranza, tende a indicare equilibrio e stabilità mentale.

  • Verde
    Riflessione, speranza, pazienza, rabbia, invidia, cattiveria
  • Blu
    Affidabilità, professionalità, pulizia, calma, depressione, freddo
  • Indaco
    Eleganza, tristezza, armonia
  • Viola
    Spiritualità, metamorfosi, lusso, occultismo

Colori arcobaleno Pride

La bandiera arcobaleno è stata creata dall’artista e attivista Gilbert Baker, per il primo San Francisco Gay Freedom Pride Parade del 25 giugno del 1978.

L’originale era costituita da 8 colori. Dipinta a mano, è oggi in esposizione al MoMa di New York. Una volta iniziata la produzione in serie, il rosa (sessualità) venne infatti abbandonato, poiché il tessuto non era facile da reperire.

Successivamente, la bandiera venne appesa in verticale presso i lampioni di Market Street, ma la luce ne oscurava l’azzurro (magia-arte) cambiandone il significato. Il modo migliore per ovviare al problema fu di modificarne il design.

colori arcobaleno

Oggi, quindi, i colori della rainbow flag sono 6: rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola. Alcuni credono che facessero riferimento alla canzone Over The Rainbow, (cantata da Judy Garland e diventata anch’essa simbolo del movimento LGBT+).

Altri, pensano che i colori accesi rappresentassero le persone omosessuali, che li utilizzavano, storicamente, per identificarsi e riconoscersi. Il rosa, in particolare, venne scelto da Baker come riferimento al triangolo rosa, che marchiava le vittime omosessuali in epoca nazista.

Colori arcobaleno in ordine

L’ordine dei colori arcobaleno (a partire dall’esterno) è quindi il seguente:

  • Rosso
  • Arancione
  • Giallo
  • Verde
  • Blu
  • Indaco
  • Viola

Talvolta, un arcobaleno primario è accompagnato da un cosiddetto arcobaleno secondario. Questo, è il risultato di una doppia riflessione della luce nelle gocce di pioggia, pertanto i suoi colori sono invertiti.

Colori arcobaleno in inglese

In inglese, i colori dell’arcobaleno sono:

  • Red (Richard)
  • Orange (Of)
  • Yellow (York)
  • Green (Gave)
  • Blue (Battle)
  • Indigo (In)
  • Violet (Vain)

Nella cultura popolare, questa sequenza viene ricordata con un acronimo: Richard Of York Gave Battle In Vain (o Roy G. Biv). Facile da ricordare in quanto inscrive un nome proprio in una frase di senso compiuto.

Colori arcobaleno indaco

L’indaco è il 6° colore dell’arcobaleno, incluso tra blu e violetto. Fu Isaac Newton a scoprirlo, ma, recentemente, alcuni scienziati credono che quelle lunghezze d’onda identifichino in realtà il violetto. Sembra infatti che l’indaco di Newton non foss’altro che ciò che noi oggi identifichiamo come blu.

Colori arcobaleno sfumati

I colori dell’arcobaleno sono sfumati. Nonostante vengano identificate 6-7 bande distinte, questo fenomeno abbraccia, in realtà, uno spettro continuo di colori, che vengono individuati come diversi solo dall’occhio e dal cervello umani.

Come fare i colori arcobaleno

L’RGB (Red, Green, Blue) è il codice utilizzato oggi da quasi tutti gli schermi (televisivi e non) per identificare lo spettro fotocromatico.

I 3 colori, insieme, danno il bianco e la loro assenza il nero. Ecco perché sono chiamati colori primari. Un’immagine rappresentativa di questo fenomeno è presente sulla copertina di Dark Side Of The Moon, un famoso disco dei Pink Floyd.

Per i pigmenti, il discorso è diverso, poiché rispondono alla legge sottrattiva. Se cioè aggiungo un colore ad un altro, questo non darà il bianco bensì un colore sempre più scuro, fino ad arrivare al nero.

Ecco perché le stampanti funzionano secondo lo schema CMYK, ovvero ciano, magenta, giallo (Yellow), nero (Key black). Per quanto riguarda i pigmenti sono infatti questi i colori primari.

Si possono vedere i colori arcobaleno in un diamante?

I diamanti rifrangono la luce come un prisma ottico. In gioielleria, questa caratteristica si chiama fuoco.

Il colore di un diamante è dato quindi dalle sfumature che la pietra è in grado di riflettere. Il che dipende dalla composizione chimica e dalla struttura di ciascuna gemma.

Questi elementi, detti in traccia o in transizione, sono composti organici e metalli, che rendono la pietra, e le sue sfumature, uniche.

Le pietre più costose e rare sono, dunque, quelle che non hanno alcun colore, in quanto li rifrangono tutti. Essendo privi di impurità, questi diamanti vengono identificati col nome di exceptional white +.

colori arcobaleno

Colori arcobaleno bambini

La filastrocca dell’arcobaleno è una canzone italiana pensata per insegnare l’ordine dei colori. La seguente versione è per i bimbi più grandi, che frequentano la scuola primaria:

Alza i tuoi occhi rivolgili al cielo,
bianco non è come zucchero a velo,
una goccia di pioggia che nientedimeno
col sole ha creato un bell’arcobaleno.

Il primo colore che si porta addosso,
è come il tuo cuore, uno splendido rosso.
E come i quei fiori che stan sul balcone,
il secondo colore che c’è è l’arancione.

E fan girotondo che sembra un gran ballo,
son tanti limoni che formano il giallo.
Portato dal vento con dolce sussurro,
la tinta del cielo è un fantastico azzurro.

Tra gli alberi in fiore un colore si perde,
ma se scruti bene lo stani un bel verde.
Conta e riconta le biglie sull’abaco,
il meno famoso è il colore dell’indaco.

E per concludere il bel siparietto
leggero è il pennello che tinge il violetto.
E gira e rigira la strada s’imbocca,
imparala tutta la tua filastrocca,

È un caleidoscopio di mille colori,
che formano un prato con tanti bei fiori.
E questa che hai letto in un battibaleno,
è la tiritera dell’arcobaleno.

Questa è per la scuola dell’infanzia:

Gira e gira c’è un arcobaleno,
vieni anche tu, ti porto col mio treno.
Come è bello e quanti colori,
sembra un prato pieno di fiori.

Giallo è il limone,
l’albicocca è arancione,
rossa e la mela,
e verde c’è la pera.

L’uva è violetta,
l’indaco sta in vetta,
e con un sussurro,
arriva il cielo azzurro azzurro.

Potrebbero interessarvi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment