Ricette

Come fare i funghi sott’olio

Ecco un’altra mini-guida pratica che vi illustrerà come fare i funghi sott’olio, una prelibatezza casalinga che porta in tavola un contorno gustoso e un ingrediente perfetto e subito pronto all’uso per arricchire i vostri piatti preferiti, a partire dalla pizza!

Pronti a fare una scorpacciata delle vostre conserve autunnali preferite? Se avete già approfittato della stagione per fare una passeggiate nei boschi e raccogliere un po’ di funghi, forse vi starete domandando come conservarne al meglio tutto il gusto e il profumo anche durante l’inverno. La soluzione potrebbe essere seccarli, approfittando delle ultime giornate di sole, oppure conservarli sottolio per poi gustarli durante la stagione invernale.

Come fare i funghi sott’olio

Scopri come coltivare i funghi in casa

Per imparare come fare i funghi sott’olio in maniera perfetta e direttamente in casa, non vi resta che seguire passo passo la nostra guida, facendo attenzione ad alcuni fondamentali passaggi della preparazione che vi consentiranno di mantenere intatte le caratteristiche e il sapore dei vostri funghi.

Come fare i funghi sott’olio: la ricetta

  • 1 kg di funghi freschi di vario tipo (porcini, chiodini, gallinacci…)
  • 1 l di acqua
  • 1 spicchio d’aglio
  • 300 ml di aceto
  • qualche foglia di alloro
  • sale
  • olio extravergine di oliva
Come fare i funghi sott'olio
Come fare i funghi sott’olio: tecniche e consigli pratici

Per prima cosa è fondamentale selezionare funghi freschissimi, di piccole dimensioni, sodi e sani. Questi, infatti, sono i funghi che meglio si prestano alla conservazione sott’olio. Una volti scelti con cura i funghi, procedete con un altrettanto accurata pulizia aiutandovi con spugnetta e coltello per rimuovere i residui di terra più tenaci. Sciacquate bene i funghi e lasciateli asciugare per qualche ora su un canovaccio pulito.

Scopri le nostre guide alle conserve fatte in casa

Nel frattempo riempite una casseruola abbastanza capiente con l’aceto, l’acqua e l’aglio e portate ad ebollizione. A questo punto, tuffate i funghi interi e cuocete a fuoco vivo per circa 10-15 minuti. Scolate i funghi e riponeteli su un canovaccio.

ricetta funghi sottolio
olio, sale, acqua e aceto: sono questi gli ingredienti necessari per preparare i funghi sott’olio

Se avete già provveduto alla sterilizzazione dei barattoli in acqua bollente, potete procedere riempendoli di funghi ancora caldi, foglie di alloro, aglio e olio extravergine d’oliva caldo ma non bollente, che deve coprire tutti i funghi (la temperatura dell’olio deve essere superiore ai 60°).

C

Chiudete i barattoli e lasciateli raffreddare capovolti coperti da un telo. Una volta raffreddati, riponete i vasetti in un luogo buio e fresco dove potranno rimanere per circa 3 mesi. Adesso che avete scoperto come fare i funghi sottolio a casa vostra, ricordate che funghi di diversa qualità necessitano di tempi di cottura diversi e che prima di gustarli sarebbe meglio far passare almeno un mese dalla conservazione in vaso.

Potete studiarvi tante altre ricette vegetariane facili e e veloci!

come fare i funghi sott'olio
Come fare i funghi sott’olio: le ricette semplici e veloci per le vostre scorte invernali!

Immagini via Shutterstock

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close