Come fare i carciofi sottolio: ingredienti e ricetta

di Eryeffe del 10 ottobre 2015

Se volete scoprire come fare i carciofi sott’olio non perdetevi la nostra guida illustrata che vi aiuterà a catturare in un barattolo tutti i profumi e i sapori delle vostre verdure preferite da gustare durante l’inverno.

L’estate è ormai finita e l’arrivo dell’autunno porta in tavola la voglia di preparare gustose conserve da consumare durante la stagione invernale. Dopo aver deliziato i palati con le nostre ricette vegetariane scopriamo anche come fare i carciofi sottolio in pochi e semplici passi.

come fare i carciofi sott'olio

Come fare i carciofi sott’olio: tecnica e consigli pratici

Come fare i carciofi sott’olio: guida pratica

Il carciofo è un ortaggio particolarmente apprezzato in Italia, Francia e Spagna, ma pressoché sconosciuto in altri paesi al di fuori del bacino del Mediterraneo. Il periodo migliore per coltivarlo è il mese di giugno, mentre la raccolta avviene tra novembre e aprile. Ricco di fibresali minerali e principi attivi benefici, ma per essere consumato al meglio deve subire un preciso trattamento:

  • tagliare una parte del gambo e privarlo della parte più esterna, dura e legnosa
  • eliminare le foglie del fiore più coriacee
  • tagliare la parte sopra del carciofo per poter eliminare le spine interne
  • affettare il capolino
  • lavare accuratamente e delicatamente in acqua fredda

Dopo aver eseguito queste operazioni preliminari, il carciofo è pronto per essere cucinato o conservato in freezer o sott’olio, preservando tutte le sue caratteristiche e proprietà organolettiche.

Potrebbe interessare anche: Conserve fatte in casa: ricette e tecniche di conservazione domestica

come fare i carciofi sott'olio

I carciofi sono ricchi di principi attivi, vitamine e sali minerali e sono un’ottima fonte di fibre.

Come fare i carciofi sottolio: la ricetta

Ma come fare i carciofi sottolio mantenendo intatto il loro gusto e la loro freschezza? Partiamo dagli ingredienti:

  • 30 carciofi
  • 1,5 l di aceto
  • 1,5 l di acqua
  • 150 gr di  sale grosso
  • 1,5 l di olio extra-vergine d’oliva
  • 4 limoni
  • foglie di alloro
  • peperoncino
  • spicchi di aglio
  • origano
ricetta-carciofi-sottolio

Per preparare i carciofi sottolio occorre pulire accuratamente le infiorescenze e utilizzare cuori più teneri e dolci.

Preparazione. Dopo aver pulito accuratamente i carciofi come descritto sopra e diviso ogni cuore in 4 spicchi, metteteli in ammollo in acqua fredda e aggiungete il succo di 4 limoni spremuti: questo trucchetto eviterà che i carciofi anneriscano. Trascorsi 5-10 minuti, scolateli e versate in una pentola con acqua bollente, aceto e sale. Dopo circa 5 minuti scolate nuovamente i carciofi e lasciate raffreddare a temperatura ambiente per una giornata intera, adagiando gli ortaggi su dei canovacci puliti.

carciofi-sottolio

Come fare i carciofi sottolio in poche mosse

Sempre a proposito di verdure sott’olio:

Nel frattempo sterilizzate barattoli e coperchi in acqua bollente per circa 10-15 minuti, asciugateli e riempiteli fino a metà con olio. Invasate i carciofini alternando uno strato di carciofi e uno di aromi, alloro, aglio e peperoncino e ricoprite il tutto con altro olio. Lasciate riposare per due ore, dopodiché controllate il livello dell’olio aggiungendone all’occorrenza. Chiudete i barattoli e riponeteli in un luogo buio, fresco e asciutto.

come-fare-i-carciofi-sottolio

Un bel barattolo di carciofi sottolio è l’ideale per dar vita ad antipasti sfiziosi o contorni stuzzicanti.

Per apprezzare tutto il sapore dei vostri carciofi sottolio fatti in casa vi consigliamo di attendere qualche settimana prima di consumarli. Ricordate che sono ottimi come contorno, antipasto, sui crostini o per condire i vostri primi piatti di pasta.

Scopri: Cos’è la vasocottura   Immagini via Shutterstock

Ora che avete scoperto come fare i carciofi sottolio, siete pronti a cimentarvi in un’altra, gustosa ricetta sempre a base di carciofi?

Eccovi la nostra selezione di ricette con carciofi:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment