Pulizia della casa

Come togliere la ruggine: la guida pratica con tutti i migliori rimedi naturali

Trucchi e consigli per far tornare splendenti e come nuovi gli oggetti arrugginiti

Ecco alcuni consigli utili per togliere la ruggine in maniera naturale e far tornare gli oggetti ‘contaminati’ come nuovi.

Come togliere la ruggine: la guida pratica con tutti i migliori rimedi naturali

La ruggine è un fenomeno piuttosto diffuso che può presentarsi in varie forme. Nelle abitazioni è provocata dalla continua esposizione degli oggetti o delle strutture in metallo all’acqua o all’umidità dell’aria.

Prevenire la formazione e sapere come togliere la ruggine è molto importante, poiché essa non causa solamente un notevole danno agli oggetti, ma a volte può addirittura provocare reazioni allergiche sulle persone.

In commercio ci sono molti prodotti specifici ma, nella maggior parte dei casi, si tratta di sostanze chimiche. Meglio optare per soluzioni casalinghe, a basso costo e soprattutto “green”.

Prevenire la formazione della ruggine

Innanzitutto, la prevenzione. Per evitare, o quantomeno ritardare l’insorgere del problema, sarebbe buona cosa prevenire la formazione della ruggine. Per fare ciò è necessario porre gli oggetti metallici al riparo dall’umidità e tenerli il più possibile in luoghi asciutti.

Se nonostante tutte le accortezze la ruggine ha avuto la meglio, ecco una serie di consigli su come eliminarla.

Come togliere la ruggine in maniera naturale

Qui di seguito vi proponiamo una serie di rimedi naturali. Sono tutti ugualmente utili. Potete optare per l’uno o per l’altro in base ai prodotti che già avete in casa, al tempo che avete a disposizione o allo stato dell’oggetto.

Bicarbonato di sodio

Le sue qualità antimicrobiche e abrasive aiutano a rimuovere l’eccesso di ruggine.
È sufficiente inumidire un po’ di bicarbonato di sodio con dell’acqua e applicarlo direttamente sull’oggetto.

Strofinare con uno spazzolino da denti o una spugna che non graffi.

Aceto di mele

I suoi acidi agiscono in modo efficace sulla ruggine formatasi sugli oggetti di ferro. Lasciare in ammollo per tutta un’intera notte l’oggetto in un recipiente colmo di aceto di mele.

Strofinare quindi con una spazzola o una spugna abrasiva. Per i casi più ostici lasciare in ammollo per un altro paio di notti.

Limone

L’acido citrico e i suoi oli essenziali sono formidabili per rimuovere le macchie di ruggine da vestiti, porte e altri tipi di superfici. Basta cospargere un po’ di sale sulla zona da trattare e strofinare con una buona quantità di succo di limone.

Vestiti e tessuti devono essere immersi in un contenitore con abbondante acqua calda e fettine di limone fresco.

Patata cruda

L’acido ossalico presente nella patata è un agente molto efficace per eliminare la ruggine da oggetti e capi.

Una volta pelata, va strofinata sulla zona da trattare. Per risultati migliori potete integrare con un po’ di bicarbonato di sodio o aceto.

Fuoco

Metodo da utilizzare solo dopo essersi assicurati che l’oggetto metallico in questione non si deformi alle alte temperature, non contenga pezzi di plastica o pittura infiammabile.
Trattenere l’oggetto da pulire con una pinza, metterlo su una fiamma fino a che diventa rosso.

Batterlo quindi su una base che non ne cambi la forma.

Fogli di alluminio

Utile per rimuovere le macchie di ruggine da ferro e acciaio.

Strofinare gli oggetti con pezzi di carta d’alluminio precedentemente immersi in acqua. Sostituire i fogli di alluminio ogni volta che è necessario.

Melassa

La melassa è un estratto della canna da zucchero generalmente utilizzata per addolcire ma utile anche, come in questo caso, come rimedio naturale.

Sciogliere 85 gr di melassa in due litri d’acqua, immergervi l’oggetto per tutta la notte e lavarlo il giorno seguente.

Ripetere il procedimento se la prima applicazione non ha funzionato completamente.

Come togliere la ruggine senza carteggiare

La prima preoccupazione che viene in mente quando si deve eliminare la ruggine è di rovinare, graffiandola, la superficie da trattare. Ecco un sistema tra i più sicuri e meno abrasivi per eliminare la ruggine superficiale da vecchi utensili in metallo, come ferro e acciaio. Ad esempio: manubri e raggi di bicicletta, parti di motociclette, pinze, viti, cacciaviti etc…

Lasciare in ammollo il metallo da trattare in un recipiente contenente acqua calda e acido citrico in polvere (si trova in farmacia o nei negozi di integratori). Quindi asciugare il pezzo e strofinarlo con una spazzola morbida.

Alcuni consigli

  • Durante l’operazione proteggete le mani con guanti di gomma e fate attenzione a non far schizzare l’acqua negli occhi.
  • Prima di immergere totalmente l’oggetto nella soluzione acida, effettuate delle piccole prove in zone poco visibili.

Come togliere la ruggine: casi specifici

Abbiamo visto i rimedi naturali più comuni. Passiamo ora in rassegna alcuni specifici casi.

Come togliere la ruggine dalle ringhiere in ferro

Cancelli, grate, balconate, ringhiere in ferro, sono tutti elementi che, a diretta e continua esposizione degli agenti atmosferici, sono più soggetti all’ossidazione. Per pulirli dalla ruggine occorre intervenire in maniera abrasiva: con la carta vetrata (tecnica più lunga e faticosa) oppure con una smerigliatrice elettrica o una levigatrice.

Una volta eliminata tutta la ruggine occorre controllare che non ci siano crepe o fori sulla superficie. Nel qual caso, è necessario intervenire con una stuccatura effettuata con un prodotto specifico, lo “stucco metallico”.

Come togliere la ruggine dalle pentole

Pentole e padelle, soprattutto se in ghisa, a contatto con l’acqua tendono, col passare del tempo, a formare ruggine. Ci sono principalmente 2 metodi efficaci per eliminare la ruggine da pentole e tegami.

  • Aceto bianco e acqua. Lasciare in ammollo per minimo un’ora la pentola in una miscela divisa in parti uguali di aceto bianco e acqua. Se il risultato finale non è ottimale, perfezionare la pulizia con una spazzola a setole morbide.
  • Sale grosso. Cospargere la pentola con del sale grosso e a strofinare con una patata tagliata a metà o un limone. Effettuare movimenti circolari fino a quando i grani di sale non saranno completamente sciolti.

Come togliere la ruggine dalle cromature

Il cromo è un metallo piuttosto resistente utilizzato per la realizzazione di numerosi oggetti della nostra quotidianità. Come tutti gli altri metalli anche il cromo è soggetto agli attacchi della ruggine. In questo caso, per eliminarla è sufficiente passare la superficie da trattare con la metà di un limone.

Per un’azione più efficace si può strofinare l’agrume anche sulle parti che non sono ancora state attaccate. Lasciare agire il tutto coprendo la parte trattata con un foglio di alluminio. Dopo circa mezz’ora, sfregare la parte interessata con un pochino di lana d’acciaio. Risciacquare con abbondante acqua e asciugare.

Come togliere la ruggine dall’acciaio

L’acciaio è un materiale utilizzato per la creazione di numerosi oggetti comuni: pentole, padelle, posate…

Non arrugginisce quasi mai, soprattutto quello inossidabile, ma può comunque capitare che si formi la ruggine anche sull’acciaio. I migliori rimedi per toglierla dall’acciaio sono:

  • succo di limone (per le macchie più ostinate basta aggiungere del sale grosso)
  • cremor tartaro e limone
  • bicarbonato di sodio e acqua
  • patata cruda
  • aceto di mele
  • coca-cola

Come togliere la ruggine dal pavimento

Le macchie di ruggine sul pavimento sono quanto di più brutto ci sia da vedere. Per eliminarle si possono utilizzare rimedi quali:

  • aceto puro
  • sale fino
  • bicarbonato (soprattutto nei casi più difficili)
  • succo di limone. Da evitare però sui pavimenti in marmo, perché ne intaccherebbero la lucentezza

Come togliere la ruggine dal marmo

Il sale da cucina è un ottimo alleato per rimuovere le macchie di ruggine dal marmo senza rovinarlo. E’ necessario lasciare in posa per max 24 ore sulla macchia una pasta composta da sale fino e acqua. Quindi risciacquare.

Nel caso di macchie molto profonde ed estese su superfici esterne, prima di applicare il sale sarebbe buona cosa detergere e sgrassare a fondo la superficie marmorea con acqua e sapone di Marsiglia.

Attenzione. Succo di limone e bicarbonato sono assolutamente da evitare per la pulizia del marmo dal momento che possono corroderne la superficie.

Come togliere la ruggine dalle piastrelle

I rimedi naturali più efficaci per rimuovere la ruggine dalle piastrelle sono:

  • sale e limone, in combinazione o separatamente
  • coca cola, fare agire per circa 20 minuti e poi strofinare energicamente con una spazzola
  • aceto bianco puro

Come togliere la ruggine dai vestiti

Eliminare la ruggine da tessuti come il cotone non è un’operazione semplice, ma comunque neppure impossibile.

Ecco alcuni rimedi:

  • Sale fino e succo di limone. Inumidire con poca acqua la macchia, cospargere la parte con sale fino e a seguire con succo di limone. Esporre il capo trattato al sole e farlo asciugare bene. Eliminare quindi il sale.
  • Bicarbonato. Versare un po’ del prodotto sulla parte interessata e poi strofinare delicatamente con uno spazzolino da denti.
  • Aceto e sale fino. Far riposare l’aceto con il sale per qualche ora in una ciotola, immergervi un panno e strofinarlo poi sulla parte interessata.

Come togliere la ruggine dai tessuti bianchi

Ovviamente valgono tutti i consigli elencati sopra, tuttavia, trattandosi di tessuti privi di pigmentazione colorata, è possibile utilizzare anche formule più aggressive come la candeggina. Il più delle volte però basta un lavaggio in lavatrice aggiungendo al solito detergente un po’ di bicarbonato di sodio.

Come togliere la ruggine dai tessuti colorati

Più delicati dei bianchi a causa della pigmentazione che tende a scolorire, nel caso di abiti colorati macchiati di ruggine il rimedio più efficace è la coca cola.

E sufficiente lasciarla agire qualche minuto nei casi più semplici e qualche per le macchie più ostinate. Dopo il trattamento lavare il capo nella maniera consueta.

Ecco anche la nostra guida apposita sui rimedi per eliminare le macchie di ruggine dai vestiti.

Come togliere la ruggine dalle tende da sole

A causa della prolungata esposizione agli agenti atmosferici, le tende da sole sono particolarmente predisposte ad ossidarsi. Il metodo più efficace in questo caso è quello di lasciare in ammollo con del bicarbonato per poi intervenire direttamente sulle eventuali macchie più resistenti.

Come togliere la ruggine dal water

Una riga o qualche macchia di ruggine sul fondo del wc non sono belle da vedere.

Ecco qualche rimedio per eliminarla:

  • pietra pomice da passare e ripassare direttamente sulle macchie
  • acido citrico da lasciare in posa minimo mezz’ora e massimo tutta la notte. Pulire quindi con lo scopino
  • aceto bianco distillato (un paio di tazze da lasciar agire per una notte)
  • limone (un paio di tazze di succo versate nel wc la sera, la mattina risciacquare)
  • bicarbonato: applicarlo direttamente sulle macchie e pulire con lo scopino
  • aceto bianco e bicarbonato: strofinare con una palla di carta alluminio
  • mezza patata cruda precedentemente immersa nel detersivo per i piatti

Come togliere la ruggine dalla vasca da bagno e dal piatto doccia

Con il passare del tempo anche questi elementi del nostro bagno vengono intaccati dalla ruggine. I metodi per eliminarla da queste superfici sono:

  • aceto e limone: soluzione in quantità eguali da lasciare in posa per almeno mezz’ora e poi strofinare con una spazzola morbida
  • pietra pomice: strofinare delicatamente con movimenti circolari

Come togliere la ruggine dai rubinetti

Il problema più diffuso per quanto riguarda la rubinetteria è come rimuovere le incrostazioni di ruggine e calcare. Entrambi si eliminano semplicemente con l’aceto bianco che li fa tornare a brillare senza danneggiare l’ambiente.

Alternative? Un composto di acqua distillata e succo di limone oppure succo di limone puro.

Come togliere la ruggine dal ferro da stiro

Togliere le macchie di ruggine dal ferro da stiro è un’operazione particolarmente difficile, ma non impossibile. I Rimedi più utilizzati sono:

  • succo di limone e sale: ricoprire la macchia con il succo di limone e cospargere di sale. Far riposare almeno mezz’ora, quindi eliminare senza strofinare con un panno bianco pulito. Se la macchia non è sparita, esporre il ferro da stiro alla luce diretta del sole per un’ora, quindi pulire con un panno in microfibra
  • una parte di acqua ossigenata e tre parti di acqua distillata: lasciare il composto applicato sulla macchia per qualche ora e poi pulire con un panno umido. utilizzare questo metodo per i casi più difficili
  • 2 litri di acqua calda e 6 cucchiaini di crema di tartaro: applicare sulla macchia e far riposare un paio d’ore
  • 4 tazze di acqua calda e 2 cucchiaini di ammoniaca; anche in questo caso applicare e lasciar agire per almeno 2 ore

Come togliere la ruggine dal forno

Più di un metodo è valido per eliminare i segni di ossidazione dal forno, da mestoli ed altri utensili da cucina. Vediamoli nello specifico:

  • composto di 1 cucchiaio di sale e ½ cucchiaio di succo di limone. Spalmare la crema ottenuta sulla superficie. Attendere mezz’oretta, quindi strofinare. LAvare come di consueto e asciugare per bene
  • coca cola. Imbevere una spugnetta con la bibita e procedere come con la normale pulizia

Come togliere la ruggine dalla bicicletta

Pulire dalla ruggine non è difficile, tutto però dipende dal grado di trascuratezza del telaio e delle componenti arrugginite. Vediamo come procedere.

Se lo strato di ossidazione è superficiale, basta carteggiare con carta abrasiva di grana 120 o 180 (in base allo stato della ruggine).

Come togliere la ruggine dalla bicicletta
Anche la bicicletta ha bisogno di cure, come tutti gli oggetti metallici

Telaio della bici

Se la ruggine ha colpito il telaio della bicicletta, molto probabilmente avrà provocato dei piccoli fori da riparare con l’apposito stucco per metallo con indurente dopo aver carteggiato la zona con carta abrasiva.

Catena della bici

Spennellare su tutta la catena del petrolio bianco e spazzolare accuratamente. Ripetere l’operazione almeno 4 – 5 volte.

Come togliere la ruggine dalle monete

Non è raro che anche le monete, specie quelle antiche e da collezione, si ricoprano di ruggine. Pulirle è molto semplice. Basta immergerle per una decina di minuti in una sostanza acida come il succo di limone e l’aceto di mele e poi strofinare. Per potenziare la soluzione detergente è sufficiente aggiungere del sale.

Come togliere la ruggine dalla bigiotteria

Bellezza e durata di anelli, orecchini e bracciali, dipende da come vengono trattati. Se con il passare del tempo la ruggine li ha intaccati rovinandoli, non c’è da disperare. Ecco come procedere per pulirli e farli tornare come nuovi.

  • prendere un piatto in vetro molto grande e foderarlo interamente con un foglio di pellicola argentata
  • sistemare i gioielli internamente tra il fondo del piatto e la carta argentata facendo attenzione che la copertura non li tocchi
  • far bollire un litro di acqua mineralizzata e travasarla dentro il lavandino tappato
  • aggiungere un quarto di tazza di bicarbonato di sodio
  • immergere nel lavello il piatto con i gioielli
  • attendere una decina di minuti. se le macchie persistono, prolungare l’immersione per altri 15 minuti
  • sciacquare gli oggetti e asciugarli molto bene

Un altro metodo molto efficace e meno laborioso è quello di passare con un panno imbevuto di aceto bianco sopra la superficie colpita. Far agire 5/10 minuti, sciacquare ed asciugare.

Come togliere la ruggine dagli occhiali

Che siano da lettura o per il sole, gli occhiali hanno generalmente una struttura in metallo, soggetta quindi al processo ossidativo. Per la sua pulizia si possono impiegare bicarbonato di sodio, aceto e sale, direttamente sul metallo. Il primo va sempre diluito con un po’ d’acqua, sale e aceto, invece, vanno mescolati assieme e poi tamponati sul materiale da trattare. Dopo pochi minuti, pulire gli occhiali sotto acqua fredda corrente e sapone liquido per stoviglie.

Consiglio

Per effettuare una pulizia profonda ed accurata senza correre il rischio di danneggiare altre parti degli occhiali, si consiglia di smontare le lenti dal telaio prima di compiere ogni tappa successiva. Idem per le aste laterali che si smontano semplicemente svitando la piccola vite che le tiene ancorate alla cerniera.

Altro

Ecco altre guide che ti potrebbero interessare:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close