Bellezza

Dopobarba naturale ed ecologico: due ricette fai da te

Ecco come preparare da soli un dopobarba che sia del tutto naturale ed ecologico.

Dopobarba naturale: ricette fai da te

Parliamo di dopobarba naturale: quasi tutti lo usano per calmare la pelle dopo la rasatura, sia con il classico rasoio che con quelli usa-e-getta.

Dopobarba naturale ed ecologico: due ricette fai da te

La rasatura infatti irrita e inaridisce la pelle, provoca piccoli tagli e abrasioni, e dilata i pori che diventano deposito di sporco e grasso.

I prodotti dopobarba aiutano, quindi, a ridurre le irritazioni, a restringere i pori, a idratare e ammorbidire la pelle.

Ecco allora due ricette per un dopobarba naturale che ragazze e signore potranno realizzare per i propri uomini, o, che (più raccomandato) gli stessi ragazzi e signori, armati di pazienza, potranno provare in prima persona.

Dopobarba naturale all’argilla verde e calendula

La prima ricetta si basa sull’uso di argilla verde, che è antisettica, battericida, cicatrizzante naturale ed energizzante.

Gli ingredienti che servono sono questi:

  • 200 gr di acqua distillata
  • 1 cucchiaino di argilla verde ventilata (che si trova nelle erboristerie)
  • 1 pizzico di sale marino integrale (facilmente reperibile presso i supermercati)
  • 2 cucchiai di tintura madre di calendula (che si trova nelle erboristerie)
  • 1 goccia di un olio essenziale di menta oppure rosmarino, mirto o vetiver

Preparazione. In un pentolino si versa l’acqua distillata e la si mette sul fuoco a riscaldare, una volta raggiunta la temperatura di circa 20° si spegne il fuoco, si aggiunge l’argilla verde e si mescola bene per alcuni minuti per eliminare tutti i grumi, poi si lascia riposare per almeno 5 minuti.

Successivamente si aggiunge il sale marino, dopo di che si lascia il composto a riposo per almeno altri 20 minuti. Servendosi di un colino si filtra e si trasferisce metà del composto in un contenitore di vetro.
Si aggiunge la tintura madre di calendula, quindi si prosegue unendo la restante metà del preparato e l’olio essenziale prescelto.

dopobarba

Dopobarba naturale al rum e amamelide

Potete utilizzare sostanze alcoliche che hanno effetto astringente, ad esempio il rum scuro è ottimo ma poiché punge lievemente va unito ad un’altra sostanza ugualmente astringente ma che non punga, come l‘acqua di amamelide.

La glicerina ha un effetto idratante, mentre l’allume di potassio (detto anche allume di rocca) tonifica la pelle , deodora e chiude le eventuali piccole ferite.

Qui vi è richiesto di usarlo sotto forma di “sale”, cioè una polvere bianca, simile al sale appunto, a volte denominata “sale di allume” invece che il solito cristallo venduto come assorbi-odori naturale. Infine le spezie aromatizzano il tutto.

Eccovi gli ingredienti:

  • 1/2 tazza di rum scuro
  • 1/4 di tazza di acqua di amamelide (in erboristeria o nei supermercati)
  • 1 cucchiaio di glicerina
  • 1 pizzico di sali di allume di potassio o di rocca (in erboristeria e nei negozi di prodotti bio sotto forma di “sale” e non di cristallo di allume)
  • 1 cucchiaino e mezzo di spezie preferite in polvere (basilico, chiodi di garofano o cannella)

Preparazione. Versate il rum e l’acqua di amamelide in una terrina cui aggiungete la glicerina ed il sale allume. Mescolate tutto finché le parti solide si sciolgono, poi si aggiungono, per conferire un piacevole profumo, le spezie. Trasferite tutto in un contenitore che va chiuso e lasciato a riposo per almeno dieci giorni, trascorsi i quali filtrate il contenuto con una pezza di cotone, per eliminare eventuali residui solidi. Poi mettete nella bottiglia.

Potete aggiungere 5 o 6 gocce di oli essenziali a piacere per conferire ancora più aroma.

Per saperne di più sui cosmetici bio e l’auto-produzione con materie naturali, guardate questi libri:

Fare Cosmetici Naturali è Facile
100 ricette per lei e per lui
Prezzo € 8,42
Cosmetici Naturali Faidate
Prezzo € 8,90
Belle senza Paura
Saponi, shampoo, bagnoschiuma, creme solari, trucchi – come riconoscere ed evitare i “cosmetici cattivi”
Prezzo € 14,00

Se invece vi piace creare le creme e i cosmetici da soli, allora vi interesseranno anche:

Articoli correlati

Un commento

  1. Io consiglio l’aceto di mele. Personalmente lo produco in casa con le mele del mio albero.. ma va bene anche uno biologico comprato al supermercato. basta diluirlo un po’ e sciacquarsi il viso con quello (o applicarlo con del cotone) una volta finita la rasatura. Io ho la pelle molto delicata e ho provato diversi prodotti per evitare quelle dolorose irritazioni che mi venivano ogni volta che mi radevo. Ho veramante trovato al soluzione con l’aceto di mele. Se si è spaventati dall’odore, vi assicuro che sparisce velocemente e comunque ho letto da qualche parte che è possibile addizionare l’aceto con oli essenziali in modo da ottenere una migliore profumazione e aumentare il potere disinfettante e astringente. L’aceto di mele è ottimo anche come tonico: quando lo uso come dopobarba ne approfitto e mi sciacquo tutto il viso: la pelle ringrazia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close