Filtro a carboni attivi: depurazione acqua del rubinetto

di Salvo del 2 Ottobre 2017

Filtro a carboni attivi: affrontiamo ora il tema della depurazione dell’acqua del rubinetto tramite apparecchi con filtro a carbone attivo.

Filtro a carboni attivi: depurazione acqua del rubinetto

La premessa è che i filtri a carbone attivo necessitano di manutenzione regolare e costante per evitare che si possano sviluppare micoorganismi dannosi alla salute ad esempio durante le vacanze quando non siete a casa e non usate l’acqua del rubinetto.

Filtro a carboni attivi: cosa sono e come utilizzarli

I filtri a carboni attivi hanno come caratteristica principale quella di essere porosi e come tali riescono a filtrare gli inquinanti organici: ad esempio i solventi e i pesticidi, ma non possono nulla contro i  batteri e i nitrati e non modificano la durezza dell’acqua.

Per legge gli apparecchi con filtro a a carboni attivi devono essere dotati di sistemi di disinfezone dell’acqua (raggi UV, ozono, argento).

Depurazione acqua mediante addizionatore di anidride carbonica:

L’addizionatore di anidride carbonica è invece un semplice apparecchio che senza necessità di corrente elettrica va ad arrichire l’acqua che viene imbottigliata dal rubinetto  di anidride carbonica tramite una cartuccia ricaricabile.

Contribuisce a rendere l’acqua di un sapore più buono e sopratutto offre una maggiore contro i germi grazie all’azione propria dell’anidride carbonica.

Articoli correlati che vi consigliamo di leggere:

{ 1 comment… read it below or add one }

Giuseppe Di Giulio settembre 26, 2017 @ 11:05 am

Buongiorno. Mi potrebbe dire se la durata di un filtro a carbone attivo e’ legata alla quantita di acqua filtrata o al tempo d’uso?

Grazie per la disponibilita’ e buona giornata

Beppe Di Giulio

Rispondi

Leave a Comment