Fiori di zucca: come utilizzare questi ingredienti di piatti estivi

di Elle del 11 aprile 2018

Ingredienti versatili e sfiziosi, i fiori di zucca sono alimenti ipocalorici da gustare secondo metodi di cottura più o meno light. Fritti, al forno, in padella o con la pasta, rendono colorati e gustosi i vari piatti.

Fiori di zucca: come utilizzare questi ingredienti di piatti estivi

I fiori di zucca o zucchina sono facili da identificare dal fruttivendolo o sul banchi al supermercato. I fiori di zucchina si contraddistinguono per i petali più appuntiti e il colore arancio più acceso.

Hanno, tuttavia, un profumo meno accentuato ma presentano dimensioni minori. In cucina i fiori provenienti dalla zucca rappresentano degli ingredienti molto versatili e gustosi. Si prestano a diventare dei veri e propri protagonisti delle tavole soprattutto durante il periodo estivo.

Pur essendo composti prevalentemente da acqua, questi fiori possiedono anche dei buoni elementi nutritivi. In particolare, sono ricchi di sostanze benefiche come i carotenoidi, responsabili della tipica colorazione giallo-arancio.

Apportano un piccolo quantitativo di proteine mentre sono del tutto poveri di grassi. Rappresentano degli alimenti diuretici, ipocalorici e facili da digerire. Ovviamente i metodi di cottura possono rendere questo cibo vegetale più o meno salutare e dietetico.

Si possono preparare al forno, fritti, in padella o utilizzati per condire la pasta o come ingredienti di sformati e frittate. Le ricette per adoperarli in cucina sono davvero numerose e adatte a tutti i gusti.

Fiori di zucca: come lavarli

Prima di procedere alla preparazione di pietanze utilizzando i fiori, è importante occuparsi della pulizia.

Per chi non ha la fortuna di raccogliere i fiori direttamente dalla pianta, si possono facilmente reperire al supermercato o dal fruttivendolo. Solitamente quando sono confezionati si rivelano già privi di tracce di terra o impurità.

In ogni caso, per lavare questo prodotto ortofrutticolo è sufficiente sciacquarlo all’interno di una ciotola con acqua fredda. Non è necessario lasciarli in ammollo per pulirli quindi basta un passaggio veloce.

Dopo questa rapida operazione occorre farli asciugare sistemandoli su della carta assorbente o appoggiati su di un canovaccio pulito.

Del fiore è preferibile eliminare solo il pistillo interno, nascosto tra i petali. Questa parte del fiore tende, infatti, a risultare poco gradita a causa del suo gusto leggermente amaro. Durante questa operazione è bene far attenzione a non provocare la rottura del calice del fiore.

Si può, inoltre accorciare di poco il gambo ed eliminare le piccole foglie presenti all’esterno. Una volta lavati e puliti, è preferibile consumare i fiori in breve tempo per evitare che appassiscano o marciscano.

fiori di zucca

Fiori di zucca: prima di utilizzarli come ingredienti in cucina è preferibile privarli del pistillo interno, leggermente amarognolo.

Le ricette coi fiori di zucca

Ora che i nostri fiori di zucca sono pronti, vediamo tre gustose ricette dove questo alimento è assoluto protagonista.

Ricetta fiori di zucca fritti

Per realizzare un perfetto stuzzichino da aperitivi o un antipasto, questi fiori commestibili possono essere fritti. Questa preparazione è la meno dietetica e salutare ma sicuramente è molto gustosa.

Di tanto in tanto, quindi, ci si può concedere questo sfizio senza eccedere con le quantità. I fiori si possono friggere vuoti oppure farciti magari con un po’ di mozzarella. In ogni caso è necessario preparare una pastella in cui immergere i fiori prima della frittura in olio di semi.

Per una versione leggera della pastella si utilizzano alcuni semplici ingredienti. Occorrono farina, acqua fredda gasata e sale da mischiare insieme. I fiori vanno immersi nella pastella prima di sottoporli alla frittura.

Inoltre, i fiori si possono usare anche come ingredienti all’interno di una frittata colorata, salute e ricca di gusto.

Fiori di zucca al forno

Una versione decisamente più light per gustare questi fiori prevede la cottura al forno. Prima di infornarli, dopo averli lavati e puliti, possono essere farciti secondo i propri gusti. Una possibilità è quella di realizzare un ripieno con scamorza, olive e capperi. In alternativa, il ripieno può essere fatto con ricotta e altri formaggi.

Per un ripieno sempre vegetariano si può optare anche per l’utilizzo di altri ingredienti, come le patate. Una volta bollite, le si priva della buccia per poi schiacciarle con la forchetta o con lo schiacciapate.

Si possono condire poi a piacimento con sale, pepe ed altre spezie prima di utilizzarle come per il ripieno. L’utilizzo di questi fiori come ingredienti può essere compreso anche all’interno di sformati da cuocere al forno.

fiori di zucca ripieni

Fiori di zucca ripieni: una bontà di stagione davvero unica.

Pasta con fiori di zucca

Questi fiori commestibili possono diventare un perfetto condimento per accompagnare primi piatti. Oltre alla pasta, anche il risotto può essere condito e guarnito con questi fiori.

Una ricetta semplice e un delizioso primo vegetariano si può realizzare a base di spaghetti con fiori di zucca e pomodorini.

In alternativa, con i fiori si può realizzare una gustosa crema con l’aggiunta di spezie. In questo modo si ha a disposizione un condimento da versare sulla pasta, anche fredda, per un piatto estivo e profumato.

Altri articoli o ricette che ti potrebbero interessare:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment