Emicrania: quali sono i sintomi prima che arrivi e tutti i consigli per combatterla in maniera naturale

di Elle del 10 aprile 2018

L’emicrania è una forma di mal di testa molto diffusa che può creare numerosi disturbi. Scopriamo insieme i nostri consigli su come combatterla ricorrendo a rimedi naturali.

Emicrania: quali sono i sintomi prima che arrivi e tutti i consigli per combatterla in maniera naturale

Emicrania: cos’è

L’emicrania è un tipo di cefalea primaria, ovvero non è possibile identificare un unico fattore causale. All’interno di questa categoria vi rientrano anche la cefalea a grappolo e la cefalea tensiva.

Questo disturbo è molto frequente e colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini. Può verificarsi solo in alcuni periodi dell’anno o anche tutte le settimane. Le statistiche variano da persona a persona.

Cause e fattori scatenanti

Ad oggi non sono ancora chiare le cause. Fino a qualche anno fa l’eziologia veniva imputata alla vasodilatazione successiva ad una costrizione anomala dei vasi sanguigni.

Adesso sono in via di studio altre sperimentazioni, dove si stanno prendendo in considerazione alterazioni di tipo genetico o a carico dei segnali nervosi.

Di certo i fattori scatenanti possono essere diversi:

  • ambientali: cambiamenti climatici, odori o luci molto forti, altitudine, esposizione al sole.
  • ormonali: modificazioni del ciclo mestruale, assunzione di contraccettivi orali;
  • alimentari: alcuni cibi sembrano essere correlati ad uno sviluppo del mal di testa; anche il digiuno o un’alimentazione sbagliata possono influire.
  • emotivi: ansia, depressione, stress, paure intense.

Sintomi dell’emicrania

Saranno sfortunatamente ben noti a molti i sintomi tipici dell’emicrania. Si tratta di un mal di testa fortissimo, avvertito come un dolore pulsante, prima su un lato della testa e poi su un altro.

Talvolta può essere accompagnato anche da:

  • nausea
  • vomito
  • estrema sensibilità ai rumori, alla luce e agli odori (fono -foto-osmofobia)
  • diarrea e aumento della minzione
  • sensazione di naso chiuso
  • collo rigido.

I sintomi possono durare da 4 ore a 3 giorni nei casi più gravi, con evidenti ricadute quindi sulla vita privata e professionale. Il dolore peggiora se la persona è in movimento.

Nella maggior parte dei casi si tratta comunque di un malessere passeggero senza alcuna conseguenza, ma chi l’ha provato sa bene quanto l’emicrania possa essere invalidante.

emicrania sintomi

L’emicrania comporta diversi sintomi invalidanti

Fasi dell’emicrania

Un vero e proprio attacco di emicrania si sviluppa seguendo diverse fasi:

  • fase prodromica: alcuni giorni prima la persona potrebbe avvertire alcuni sintomi come irrigidimento muscolare, alterazione dell’umore, stanchezza, maggiore sensibilità a odori e rumori.
  • Aura: in alcuni soggetti compare anche la cosiddetta aura, pertanto si parlerà di emicrania con aura. Si tratta di sintomi neurologici che inducono disturbi nella visione, come comparsa di puntini neri o flash luminosi, ma anche vista annebbiata. Questi sintomi possono durare fino ad 1 ora. Possono comportare anche perdita di equilibrio, formicolio, temporanea difficoltà a parlare.
  • Fase di dolore: questa è la fase di dolore acuto, quindi siamo nel vivo dell’emicrania vera e propria con tutti i sintomi sopra elencati.
  • Fase di recupero: una volta terminato l’attacco di emicrania, i sintomi tendono a risolversi in maniera autonoma. Tuttavia alcune persone potrebbero portare degli strascichi nei giorni seguenti, avvertendo confusione e debolezza.

FOCUS: Che cos’è la labirintite?

Come combattere l’emicrania con rimedi naturali

Prima di ricorrere ai classici analgesici, è necessario sapere che esistono dei rimedi naturali per l’emicrania. Questi possono aiutare in una certa misura a fronteggiare la situazione, anche nel caso in ci si vogliano prevenire gli attacchi.

Bere molta acqua

Una delle soluzioni da provare subito per fronteggiare il mal di testa consiste nel bere molta acqua, poiché la disidratazione potrebbe essere proprio all’origine di questo malessere e sarà così possibile anche purificare il corpo.

Patate crude

In pochi lo sanno ma l’amido contenuto nelle patate è un potente antinfiammatorio. Tagliatene qualche fettina da stendere sulla fronte e lasciatele agire fin quando saranno umide così penetreranno a fondo nella pelle. Poi le potete sostituire con altre fresche.

Relax

Anche la tensione è spesso una causa dei dolori muscolari e alla testa. Cercate di rilassarvi dedicandovi un bagno caldo, magari con l’aggiunta di sali e aromi. Così ritroverete il vostro benessere dopo una giornata stancante e carica di stress.

È preferibile comunque creare una situazione che possa conciliare il più possibile il relax, quindi meglio stare a luci spente o soffuse ed evitare rumori o suoni troppo attivanti.

Yoga e meditazione

Anche lo yoga, la meditazione e il rilassamento muscolare progressivo potranno aiutarvi a raggiungere una condizione di calma e tranquillità.

emicrania riposo

Il riposo aiuta a combattere il dolore dell’emicrania

Cibi contro l’emicrania

Anche se non ci sono sufficienti dati scientifici a supporto di questa tesi, abbiamo anticipato che alcuni cibi sembrano essere direttamente associati allo scoppio dell’emicrania.

Tra questi si annoverano il formaggio, il vino rosso, i peperoni e la salsa di soia, ovvero quegli alimenti stagionati con una maggiore concentrazione di tiramina, sostanza in grado di provocare la costrizione e la dilatazione successiva dei vasi sanguigni.

Dunque, curare l’alimentazione e tenere sempre nota di cosa si è mangiato alla vigilia di un episodio di mal di testa è sempre una cosa consigliabile, chiaramente senza allarmismi e rinunce inutili.

Sempre per quanto riguarda l’alimentazione, va detto che cibi ricchi di acidi grassi polinsaturi (omega-3 in particolare) come l’olio e i semi di lino o alcuni tipi di pesce, hanno proprietà anti-infiammatorie. Pertanto sono utili per ridurre gli stati infiammatori, che a loro volta esacerbano il dolore portato dall’emicrania.

Anche una dieta ad elevato contenuto di magnesio può aiutare a prevenire gli episodi di emicrania. Troviamo molti cibi ricchi di magnesio e con diverse proprietà salutari, quali:

Agopuntura

Anche ricorrere all’agopuntura può rappresentare un valido rimedio naturale per sconfiggere il dolore da emicrania. Affidandosi nelle mani di un esperto e impostando un programma di trattamento personalizzato, si potranno provare notevoli benefici.

Tisane

Sono tante le piante che aiutano a ridurre il dolore da emicrania. La melissa, la camomilla romana, i fiori di tiglio e il partenio, sono solo alcuni dei rimedi fitoterapici adatti. Rivolgetevi al vostro erborista di fiducia per farvi guidare nella scelta.

emicrania tisane

Alcune erbe aiutano a contrastare gli attacchi di emicrania

Attività fisica

Praticare regolarmente esercizio fisico del tipo aerobico, come la corsa o la camminata, agevola la produzione delle endorfine che agiscono direttamente sulla percezione del dolore.

Inoltre lo sport aiuta a migliorare la qualità del sonno e ad evitare l’accumularsi di tensioni emotive e muscolari.

Altre informazioni

Se la nostra guida vi è piaciuta, vi potrebbero interessare anche questi articoli:

{ 2 comments… read them below or add one }

cinzia zedda marzo 3, 2016 alle 2:47 pm

L’emicrania ha numerose cause ed è una delle patologie più difficili da trattare con rimedi naturali, in modo defficace e definitivo.
In primis si dovrebbe capire se l’origine dell’emicrania sia muscolo -tensiva (stress), posturale, da allergie, da digestione, da problemi intestinali o epatici. Se sussiste una forte famigliarità o anche si dovrebbe considerare tutta la corona dentale e così via.
Stabilito questo è possibile intervenire in modo più mirato.
Cinzia Zedda naturopata

Rispondi

Integratori erboristeria online agosto 6, 2013 alle 1:20 pm

Ho mal di testa molto spesso, grazie per il consiglio.

Rispondi

Leave a Comment