Come prevenire e curare il mal di gola in modo naturale nei casi più lievi

di Carmen del 19 novembre 2017

Non c’è bisogno di ricorrere necessariamente a rimedi farmacologici per curare il mal di gola, basta un po’ di pazienza e qualche consiglio di madre natura. Eccovi i nostri suggerimenti da seguire per lenire i sintomi di questo disturbo di stagione.

Come prevenire e curare il mal di gola in modo naturale nei casi più lievi

I sintomi

Il mal di gola è un sintomo piuttosto che una malattia in sé. Può essere diffuso o localizzato alle tonsille, faringe o laringe.

Il mal di gola provoca formicolio, dolore o bruciore, a volte associato alla difficoltà di deglutire o parlare e altri sintomi a seconda della localizzazione.

  • Se si localizza nella faringe si ha una infiammazione del tessuto della gola (faringite). Ingerire, parlare o addirittura respirare può essere doloroso.
  • In caso di dolore alle tonsille (amigdalite) il dolore è più localizzato e risiede a livello di una o entrambe le tonsille. Provoca notevoli difficoltà di deglutizione e può anche irradiarsi all’orecchio.
  • Più raramente si può localizzare anche con una infiammazione dell’epiglottite (piccola membrana cartilaginosa che chiude la laringe durante la deglutizione). Questa evenienza seppur rara è potenzialmente grave perché può causare delle difficoltà respiratorie.

Le cause

Nell’80-90% dei casi, il mal di gola è causato da un virus e nel restante 10-15%  è invece causato da una infezione batterica. In altri casi possono sorgere anche per reazione allergica o irritazione.

Origine virale

Può essere una faringite o un’inizio di rinofaringite virale, seguita da tosse, starnuti e ostruzione nasale come nell’influenza.
I mal di gola di origine virali sono generalmente accompagnati da febbre moderata (tra 38 e 39°). Possono essere causati da molti virus comuni, ma anche da mononucleosi o herpes, morbillo, varicella…

Origine batterica

Sono molti tipi di batteri  che possono infettare la gola. Ne citiamo alcuni.

La tonsillite cronica, causata dall’infiammazione delle tonsille che di solito si verifica dopo ripetuti attacchi mal di gola. Le  tonsille si riempiono di secrezioni biancastre dure, il caseum, con cattivo odore e causano di dolore o fastidio nella deglutizione.

L’ angina causata da uno streptococco di tipo A (più raramente B o C). E’ accompagnata da febbre, gonfiore di una tonsilla, che può presentate macchie rosse o bianche. Nel collo si evidenziano anche linfonodi gonfi e dolore sul lato della tonsilla colpita. Questa  occorrenza può essere grave quando lo streptococco è del gruppo A perché può avere ripercussioni su tutto il corpo, reni e cuore in particolare.

Deve quindi essere trattata prontamente con antibiotici. Colpisce più spesso i giovani di età compresa tra i 5 e i 15 anni, ma può anche colpire gli adulti.

Per chiudere due tipologie molto particolari, la difterite, praticamente scomparsa dai paesi sviluppati con la vaccinazione, e la scarlattina che  si accompagna con un’eruzione cutanea.

Origine allergica ed irritazione

Il mal di gola può anche essere causato da:

  • Reazione allergica ai peli, alle muffe o al polline degli animali.
  • Aria secca, specialmente in inverno quando le case sono riscaldate o in estate a causa dell’aria condizionata.
  • Inquinamento o irritanti chimici come il fumo di tabacco o l’evaporazione di prodotti quali adesivi, vernici, prodotti per la casa.
  • Infiammazione laringea  o faringea dopo aver parlato a voce alta o cantato molto.
  • In caso di riflusso gastroesofageo dovute all’ aumento dell’acidità dallo stomaco alla gola.

Come prevenirlo

Ecco ora alcune misure preventive di base davvero di buon senso per evitare di essere colpiti o di trasmettere batteri o virus associati a mal di gola:

  • Lavatevi regolarmente le mani;
  • Evitare di toccare gli occhi o la bocca con le mani
  • Copritevi la bocca in caso di colpi di tosse o starnuti. Fatelo con un fazzoletto che butterete dopo l’ uso o con le mani che andranno però lavate molto bene subito dopo.
  • Non fumate ed evitate di essere esposti al fumo passivo.
  • Utilizzate un umidificatore se l’aria della casa è asciutta.

Cure naturali e rimedi consigliati

Questi trattamenti non sono destinati a curare la causa della mal di gola, ma ad alleviarne i sintomi nella persona colpita.

Sono quindi rimedi naturali che fanno da complemento al trattamento della causa del mal di gola.
Per alleviare il dolore e la febbre in particolare potete usare analgesici a base di paracetamolo.

A livello locale possono essere utilizzati collutori, collutori o gargarismi con antisettici. Il latte caldo con aggiunta di miele o la combinazione di miele e limone hanno proprietà molto utili e antisettiche.

In caso di febbre, il rischio di disidratazione deve essere compensato bevendo molto.

Vediamo ora in dettaglio i rimedi più noti.

Miele per il mal di gola: un rimedio sempreverde

Le nonne, in un passato non tanto lontano, davano ai nipotini febbricitanti un cucchiaino di miele da sciogliere in bocca.

In effetti il miele è il rimedio più conosciuto contro le affezioni delle vie respiratorie.

Innanzitutto è un antibatterico naturale, ha proprietà antisettiche, espettoranti e calmanti della tosse.

ESPLORA: Rimedi e cure naturali, quali benefici portano e a cosa servono

Non dimentichiamo il limone

Ma anche il limone è un eccellente rimedio per alleviare i sintomi del mal di gola: succo di limone con aggiunta di un cucchiaino di miele crea una miscela che sorseggiata ogni due ore allontana i fastidiosi bruciori del mal di gola.

In questo caso la miscela si beve fredda, ma esiste una variante più calda: scaldare sul fuoco acqua con succo di limone e usare il miele per dolcificare. La limonata va bevuta ogni quattro ore. Questi sono consigli semplici e anche gustosi.

Come curare il mal di gola in modo naturale

Anche il miele col limone, magari con una bevanda calda, è un balsamo per la nostra gola

Ma il campo dei rimedi naturali è molto più vasto di quanto si pensi. In alcuni casi più che di rimedi ci sembra più giusto parlare di pozioni.

Una di queste è la tazza di latte caldo con dentro un cucchiaio di miele e un rosso d’uovo.

SPECIALE: Cure naturali per la tosse –  Tosse secca – Tosse Grassa

Rimedi erboristici per il mal di gola

Gli erboristi suggeriscono contro i sintomi del mal di gola di fare i gargarismi con le foglie della pulmonaria.

Si tratta di una pianta che appartiene alla famiglia delle Boraginaceae, originaria dell’Europa e della zona caucasica. Acqua e una manciata di fiori della pianta sarebbero efficaci contro l’infiammazione.

Se non vi piace la Pulmonaria o perché non la conoscete o perché l’erboristeria più vicina è a 30 km da casa, provate a fare i gargarismi con il basilico.

Preparate un decotto con alcune foglie di basilico fresco, lasciate raffreddare e procedete con la rinfrescata. Come vi sentite?

Altri rimedi per il mal di gola più o meno esotici

Dall’India arriva un rimedio a base di liquirizia cruda. Masticata per qualche istante avrebbe effetti miracolosi. La liquirizia fa davvero bene, anche in caso di forte tosse e affezioni catarrali in genere. L’importante è non abusarne e limitare l’uso in casi di pressione alta.

In Cina la liquirizia era impiegata anche per curarsi dalla malaria. Semmai dovesse capitarvi una situazione simile è preferibile ricorre a farmaci antimalarici, la malattia è leggermente più complessa e i rimedi naturali potrebbero essere meno efficaci di quanto previsto.

Sempre dall’Oriente arriva un altro rimedio fatto con la spezia preferita dai cuochi nostrani, la cannella. Un infuso a base di miele e cannella in polvere può essere efficacissimo.

 

Alcuni prodotti utili per il mal di gola

Infine eccovi anche qualche prodotto come tisane e caramelle naturali, disponibili anche come acquisto online per curare il mal di gola:

BALSAMIA FLUIDO CONCENTRATO SCIROPPO ADULTI 200 ml. Vie respiratorie, emolliente, lenitivo, tosse, mal di gola, raffreddore
BALSAMIA FLUIDO CONCENTRATO SCIROPPO ADULTI 200 ml.
Per i malanni delle vie respiratorie, emolliente, lenitivo, adatto per tosse, mal di gola, raffreddore
Prezzo:EUR 16,00

Possibili complicazioni

Il Mal di gola anche il più doloroso tipicamente si risolvono da soli entro 5 – 7 giorni. Va detto che quelli di origine batterica possono portare a complicanze.

Al di là dei rimedi naturali è spesso consigliabile rivolgersi ad un medico. La natura è madre e maestra ma può contenere anche molte insidie che non vanno prese alla leggera.

Se in particolare persiste per più di 1 settimana può essere un segno di un problema più grave che va approfondito con il vostro medico di fiducia.

Quando consultare il medico?

Un consulto medico è preferibile se sono presenti i seguenti sintomi:

  • difficoltà di deglutizione o respirazione
  • cambiamenti nella voce o tosse persistenti per più di una settimana
  • eccessiva salivazione (soprattutto nei bambini);
  • gonfiore del collo o della lingua;
  • collo rigido o difficoltà ad aprire la bocca;
  • sangue o muco nella saliva.
  • febbre superiore a 38° C
  • eruzioni cutanee;
  • stanchezza persistente

Consigliamo di sentire subito il vostro medico in particolare in caso di febbre superiore a 39° C o di eruzione cutanea.

Molte persone potrebbero essere inoltre essere allergiche a determinate sostanze oppure avere altre malattie con gli stessi sintomi.

In ogni caso una visita dal medico di base è il primo passo da fare per evitare complicazioni.

In aggiunta contro il mal di gola e il raffreddamento in genere mangiare più frutta e fumare di meno non farà di certo male.

Si tratta di un rimedio di ‘buon senso’.

Altri rimedi naturali per i malanni di stagione

Tanti consigli per alleviare i sintomi dei malanni tipici di autunno ed inverno.

Outbrain

{ 3 comments… read them below or add one }

Giulia novembre 7, 2014 alle 12:30 pm

io soffro di faringite cronica che si manifesta sempre con febbre molto alta. Gli antibiotici risolvono il problema solo per un breve lasso di tempo, così cercando su Internet una soluzione mi sono imbattuta in un nuovo prodotto naturale chiamato SANAPLAX. Grazie ad esso sono guarita all’ennesima faringite in breve tempo e quando si manifesta di nuovo la tengo facilmente sotto controllo. Ho trovato l’arma con la quale combattere la mia faringite. Per la sua efficacia consiglio di tenere in considerazione il prodotto e in caso provarlo

Rispondi

Roberto aprile 14, 2014 alle 7:36 pm

interessante, ottimo il limone con il miele, poi trovo efficace, almeno per il sostegno delle difese immunitarie, lo zinco!

Rispondi

antonio gennaio 16, 2014 alle 12:39 pm

Salve
vorrei segnalare il sito maldigola.info, un portale dedicato esclusivamente al problema del mal di gola: la cause, i sintomi, la diagnosi, le cure.

Rispondi

Leave a Comment