I lavori dell’orto di agosto: cosa seminare, raccogliere e potare

di Carmen del 1 agosto 2016

I lavori dell’orto di agosto sono molto faticosi: bisogna irrigare con continuità, togliere le erbacce cresciute attorno alle piante, raccogliere la frutta e la verdura matura, senza dimenticare di cominciare a dedicarsi alle colture autunnali. vediamo in dettaglio.

I lavori dell’orto di agosto: cosa seminare, raccogliere e potare

Lavori dell’orto di agosto

Si sa che il lavoro nell’orto non finisce mai e che non si va mai in vacanza, neppure ad agosto! Tuttavia questo è un mese in cui la produzione è poca, per via del caldo e della siccità, che anche una buona irrigazione non compensa.

Preparazione del terreno a agosto

Ad agosto la terra va anche preparata alle colture dei mesi autunnali. Bisogna vangare il terreno, concimarlo con humus e materiale organico. Insomma, nell’orto c’è sempre da fare…

Altra operazione importante in questi mesi di caldo intenso è quella di proteggere dal sole le piantine e il campo appena seminato con degli ombreggiamenti di canne. Basterà toglierli progressivamente temporaneamente nelle ore più fresche, poi nelle giornate nuvolose, infine completamente, per evitare di far ‘lessare’ le pianticelle.

Altra operazione da prendere in considerazione in agosto è la protezione dell’orto dalle grandinate. È proprio questo il mese in cui si possono verificare piogge improvvise. Questo causa un danno sia alle piante che alle verdure, per via del successivo calore del sole che fa marcire le ammaccature e gli strappi dovuti alla grandine. Basterà fissare un foglio di tessuto non tessuto sopra le colture di maggior pregio, raccogliere le verdure vicine alla maturazione e tagliare le verdure da foglia per poi irrigarle e concimarle.

Porre attenzione ai parassiti e ai roditori come le talpe, attirate dal terreno umido ricco d’insetti e lombrichi, e alle lumache, ghiotte delle tenere foglioline delle verdure dell’orto.
Anche le cavallette sono una minaccia per l’orto, perché distruggono i tessuti verdi e teneri dei vegetali in crescita.

Per far fronte a questi nemici ci sono vari metodi naturali, ma non sempre risultano efficaci. Non è invece una buona idea far ricorso al veleno, che avvelenerebbe altri animali innocui e lascerebbe tracce sulle verdure. Per allontanare le allontanare le talpe ci sono esche repellenti, per i roditori delle trappole apposite, mentre le lumache vanno rimosse a mano.

Cosa seminare a agosto

In questo periodo estivo si possono ancora effettuare semine per avere cicli di raccolto successivi al primo.

Semina al coperto

Non è il periodo adatto alla semina in serra o in generale al coperto.

Semina all’aperto

Nelle ultime settimane del mese, se il tempo e la zona climatica lo permettono, è possibile continuare a coltivare il cavolo precoce, le verdure da taglio, gli spinaci, le melanzane, i peperoni, i cetrioli e le patate.

Cosa raccogliere ad agosto

Anche in questo periodo si possono raccogliere tante verdure estive, quelle del secondo ciclo di coltura giunte ormai a maturazione. Si continuano a raccogliere melanzane, insalata, pomodori, lattughe, cetrioli, zucchine, cavoli, bietole, verze, cicoria, peperoni, fagioli e fagiolini.

Si trovano ancora le varietà rifiorenti di fragole, che vanno raccolte a scalare, ogni giorno, perché il caldo e la luce porta in tempi rapidissimi dalla maturazione ideale alla surmaturazione (polpa molle, colore carico e spento, nessuna fragranza).

Questo è il mese dell’anguria. Tuttavia va individuato il momento giusto, non troppo matura, perché la polpa sia croccante. Se si aspetta sarà più dolce, ma avrà polpa meno soda. Per capire se un cocomero è maturo, deve emettere un suono sordo quando viene percosso. Si conserva a temperatura ambiente fino a 3 settimane ed in frigo a 6-8°arriva ad oltre un mese.

Anche le arance tardive e le varietà precoci di mele (Gala) e pere (William e Conference) maturano ad agosto. Iniziano ad arrivare anche i primi fichi, che devono essere raccolti a scalare, staccandoli ruotando leggermente il gambo.

Trapianti ad agosto

Tra i lavori dell’orto di agosto ci sono anche i trapianti degli ortaggi seminati in semenzaio, tra cui cavolo, radicchio, finocchio e porro. Il frutteto invece non ha bisogno di nuovi trapianti.

lavori dell’orto di agosto

Potatura ad agosto

Non è il momento di eseguire grandi potature, meglio cimare le piante e le erbe aromatiche che tendono ad aumentare di volume per avere un raccolto abbondante e tagliare i rami di quelle che hanno già fruttificato, seguite da innaffiatura e concimazione, per favorire una nuovo ciclo di raccolto autunnale.

Gli alberi che fruttificano in inverno vanno invece potati in questa stagione. I piccoli frutti necessitano di potature subito dopo l’ultimo raccolto.

Erbe aromatiche ad agosto

In agosto il cesto si colma anche di peperoncini e piante aromatiche di tutti i tipi.

Frutteto ad agosto

Tra i lavori dell’orto di agosto l’irrigazione è quello più importante. La frutta di stagione è matura e pronta per essere raccolta. Gli unici innesti che si possono effettuare ora su albicocchi, susini, peri e meli, sono a gemma dormiente, mentre su ciliegi e susini sono a gemma vegetante.

Non è il momento di concimare, operazione da effettuarsi più nei mesi freddi, oppure nel momento della ripresa vegetativa in primavera.

Si può decidere come organizzare il terreno tra le fila degli alberi da frutto: piantare ortaggi a ciclo breve, far crescere l’erba oppure tenere libero da colture. Se si prevede erba, meglio tagliarla ogni tanto e lasciarla sul terreno per fertilizzare meglio le piante da frutto. Se si lascia libero il terreno tra gli alberi è necessario lavorarlo per evitare la formazione di croste e spaccature.

Se si vuole partire con un uliveto, è questo il momento di lavorare il terreno.

Consigli vari

Altre informazioni utili le trovate qui:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment