Piante e fiori

Notocactus leninghausii inermis: la regina delle piante grasse

Una pianta grassa resistente e di grande effetto per il vostro giardino

Il Notocactus leninghausii inermis è la pianta grassa perfetta per chi cerca un elemento di grande effetto per il proprio giardino, resistente alle intemperie e di facile coltivazione.

Notocactus leninghausii inermis: la regina delle piante grasse

Scoprite i nostri consigli per prenderti cura al meglio di questa pianta esotica, capace di dare un tocco di originalità e di bellezza alla tua area verde.

Che origine ha

Il Notocactus leninghausii inermis, noto anche come Parodia leninghausii var. inermis, è originario della regione del Rio Grande do Sul, in Brasile. Si trova spesso in colline erbose e su pareti tra le crepe delle rocce, così come all’ombra di piante più grandi nelle foreste di pini. Questo cactus cresce tipicamente a un’altitudine compresa tra i 300 e i 1.300 metri sul livello del mare.

Questa pianta è apprezzata dagli appassionati di cactus e piante grasse per la bellezza dei suoi fiori e per la facilità di coltivazione.

Caratteristiche e descrizione

Il Notocactus leninghausii inermis ha un fusto solitario che, con il passare del tempo, può sviluppare ramificazioni dalla base, formando numerosi gruppi. Le dimensioni di questa pianta sono abbastanza grandi, con il fusto che può raggiungere fino a 1 metro di altezza e 12 centimetri di diametro.

Le foglie sono verdi e carnose, molto piccole e spesse, ma spesso sono coperte da spine dorate o chiare. I fiori di questa pianta sono particolarmente apprezzati, grazie ai colori vivaci e ai petali dalla forma allungata e affusolata.

Nella stagione estiva, dall’apice del fusto, si sviluppano grandi fiori dalla corolla imbutiforme, di colore giallo dorato con sfumature rossastre.

Notocactus leninghausii inermis
Una pianta che non passa certo inosservata.

Di cosa ha bisogno il Notocactus leninghausii inermis

Questa pianta succulenta richiede alcune attenzioni specifiche per crescere in modo sano. Ecco alcune informazioni suddivise per tipologia.

  • Terriccio: è necessario avere un terriccio ben drenato. È possibile utilizzare un mix specifico per piante grasse o un terreno contenente sabbia e perlite per garantire un buon drenaggio dell’acqua.
  • Esposizione: questa pianta preferisce una posizione soleggiata. È consigliabile collocarla in un luogo con almeno 4-6 ore di luce solare diretta al giorno. Tuttavia, è importante evitare l’esposizione diretta ai raggi del sole nelle ore più calde della giornata.
  • Annaffiature: essendo una pianta succulenta, trattiene acqua nelle sue foglie e nel fusto. Pertanto, le annaffiature dovrebbero essere moderate e molto attente, evitando l’eccesso di acqua che può portare al marciume delle radici. Si consiglia di annaffiare solo quando il terreno è completamente asciutto, evitando spruzzi eccessivi sulle foglie per prevenire la formazione di muffa.
  • Temperatura: questo cactus è in genere resistente alle temperature estreme, ma si sviluppa meglio in un ambiente con temperature comprese tra i 18°C e i 25°C. Evita temperature inferiori a 10°C, in quanto potrebbe subire danni.
  • Fertilizzazione: durante la stagione di crescita attiva, puoi fertilizzare il Notocactus leninghausii inermis con un fertilizzante specifico per piante grasse, seguendo le istruzioni del produttore. Tuttavia, tieni presente che questa pianta non richiede una fertilizzazione eccessiva.
  • Riposo invernale: durante l’inverno, questa pianta entra in uno stato di riposo e richiede una riduzione delle annaffiature e dell’apporto di acqua. Bisogna ridurre drasticamente l’irrigazione, fornendo solo una quantità minima di acqua per evitare che le radici marciscano.
Notocactus leninghausii inermis
La straordinaria bellezza dei fiori di Notocactus leninghausii inermis.

Coltivare il Notocactus leninghausii inermis in vaso

Questa pianta grassa può essere coltivato tranquillamente in un vaso.

Ecco alcuni consigli pratici:

  • Scegliete un vaso di terracotta o plastica, con fori di drenaggio nel fondo, del diametro di almeno 15-20 cm per una pianta adulta. Un vaso più piccolo andrà visto per esemplari giovani.
  • Utilizzate un terriccio specifico per cactus e piante succulente, misto a perlite o pomice per garantire il drenaggio. Un terriccio universale andrà bene mischiandolo a 1/3 di materiale drenante.
  • Collocate il vaso in una posizione molto luminosa e soleggiata. Il Notocactus leninghausii inermis ha bisogno di molta luce, anche diretta, per fiorire e crescere rigoglioso.
  • Annaffiate con moderazione, lasciando asciugare il terriccio tra un’annaffiatura e l’altra. In estate aumentate leggermente le annaffiature, ma senza eccedere. In inverno, sospendile quasi del tutto.
  • Durante la stagione di crescita, da marzo a ottobre, concima ogni 3-4 settimane. Sospendete i concimi in inverno.
  • In inverno, se coltivato all’esterno, proteggete il vaso con un telo traspirante se sono previste gelate. Portatelo in casa o in serra se le temperature scendono sotto i 5°C.

Seguendo questi consigli, il vostro Notocactus leninghausii inermis crescerà rigoglioso e fiorirà abbondantemente anche in vaso.

Notocactus leninghausii inermis
Notocactus leninghausii inermis coltivato in vaso, con fiori in formazione.

Propagazione del Notocactus leninghausii inermis

Il Notocactus leninghausii inermis può essere propagato in diversi modi:

  • Talea: tagliate una porzione di stelo di circa 5-10 cm di lunghezza e lasciate passare qualche giorno. Successivamente, piantate la talea in un terreno ben drenato e lasciatela radicare. Per aumentare le probabilità di successo, è possibile trattare la zona di taglio con un ormonale radicante.
  • Separazione dei polloni: il Notocactus leninghausii inermis produce spesso polloni alla base della pianta madre. Questi possono essere asportati e piantati come piante distinte. Per farlo, tagliate il pollone dalla pianta madre e aspettate qualche giorno che cicatrizzi. Quindi, piantate la nuova piantina in un terreno ben drenato.
  • Semina: infine, può essere propagato anche per seme. I semi devono essere seminati in un terreno ben drenato e sabbioso, e mantenuti umidi fino alla germinazione.

In ogni caso, è importante fornire le condizioni di crescita ideali e fare attenzione a non innaffiare eccessivamente la pianta durante il processo di propagazione.

In sintesi: il Notocactus leninghausii inermis è una pianta adatta sia agli appassionati alle prime armi che ai coltivatori più esperti, in grado di valorizzare collezioni di piante grasse e cactus con la sua bellezza. Merita sicuramente una posizione in bella evidenza tra le piante di casa.

Approfondimenti consigliati

Ecco anche altri articoli relativi a piante cactacee pubblicati in precedenza:

  • Cactus di Pasqua (Hatiora gaertneri), la magnifica pianta grassa dai fiori rossi
  • Fico d’India: proprietà e benefici
  • Il Cactus di Natale e i suoi bei fiori vistosi
  • Aporocactus flagelliformis, la pianta grassa buffamente soprannominata ‘coda di topo’
  • Cereus, la pianta grassa dagli altissimi fusti e i grandi fiori colorati
  • L’Echinocactus, una pianta grassa dalla forma tondeggiante soprannominata “cuscino della suocera”
  • Mammillaria, la pianta grassa che fiorisce due volte
  • Opuntia: le piante grasse dalle dimensioni notevoli e che producono frutti buoni da mangiare
  • Ferocactus, il cactus “feroce”, ricoperto di spine dure, spesse e robuste
  • Le Anacampseros, le piante grasse dai fiori autofertili
  • Stapelia, la pianta grassa dal fiore che somiglia ad una stella marina
  • Lithops: una pianta grassa che sembra un sasso

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio