Cani

Perché i cani leccano? Ecco tutti i motivi

I significati positivi e quelli che nascondono un disagio fisico o psicologico

Per i cani, leccare è un comportamento molto comune. Si leccano loro, leccano altri cani e leccano anche i loro padroni. Ma cosa vogliono comunicare? Affetto, ricerca di attenzione, stress, malessere… I significati di questo gesto comune sono tanti e vari. Per questo è importante conoscerli tutti.
Vediamo quindi insieme perché i cani leccano.

Perché i cani leccano? Ecco tutti i motivi

Perché i cani leccano

Nei cani, quello del leccare è un modo per comunicare. Ci sono varie situazioni in cui i cani leccano il loro padrone (o altri umani) oppure i loro simili.

Vediamo insieme quali sono i vari significati. In genere, i cani leccano quando:

  • vogliono giocare
  • hanno fame
  • desiderano ricevere coccole e attenzioni
  • manifestano amore e affetto
  • amano il “sapore umano” che a loro risulta piuttosto salato
  • vogliono rilassarsi: questa azione, infatti, rilascia endorfine, l’ormone del buon umore

Oltre a queste motivazioni “volontarie”, alcuni pensano che i cani lecchino anche per istinto. I lupi, dopo aver mangiato, rigurgitano la carne della caccia. I cuccioli, che sono troppo piccoli per poter andare a caccia da soli, leccano la carne attorno alla bocca della mamma.

Perché i cani leccano il padrone

Leccare è un comportamento molto comune nei cani. È un modo per stabilire un contatto fisico con gli altri, siano essi umani o altri tipi di animali. Quando i cani leccano il proprio padrone è per dimostrargli amore e affetto. Le occasioni sono tante e delle più varie. Ad esempio, quando il padrone è rilassato sul divano, il suo cane gli può leccare una mano o i piedi, oppure dargli “un bacino” sulla guancia. Tuttavia, Fido può leccare il suo padrone anche mentre stanno giocando insieme. Spesso, poi, quando il padrone non sta bene – fisicamente ed emotivamente – il suo cane lo lecca per accudirlo.

Perché i cani leccano insistentemente

Oltre a leccare il loro padrone, i cani leccano anche sé stessi, zampe e naso ma non solo. In genere, lo fanno per pulirsi e grattarsi, ma se cominciano a leccarsi ripetutamente e in maniera insistente, allora è segno di un qualche malessere ed è quindi opportuno consultare il veterinario di fiducia per andare alle origini delle cause.

Spesso, quando il cane si lecca con insistenza e in maniera compulsiva è solo per noia o stress, ad esempio perché non riceve stimoli a sufficienza.

In caso di dolore o forte prurito, il cane tende a leccarsi proprio in quella determinata parte del corpo. Lo fa anche se infastidito da pulci e/o zecche.

Se invece il cane tende a leccare sempre un particolare oggetto o un angolo del pavimento della casa, è perché potrebbe sentire l’odore di cibo o di bevande che tempo fa sono state versate in quel determinato posto. Una bella ripulita della zona dovrebbe far smettere il cane di leccare.

Perché i cani leccano il viso

Se si trovano ad un’altezza adeguata, capita spesso che i cani ci lecchino sul volto, magari proprio sulla bocca. Diciamo che Fido ci vuole bene e per questo ci dà dei bacini. In realtà, però, le cose non stanno proprio così. Il cane compie questo gesto per vari motivi.

  • La bocca è la parte del corpo con più segnali olfattivi
  • Attraverso la nostra bocca i cani riescono a capire molto sul nostro stato fisico e sul nostro umore
  • Il cane vuole mostrare umiltà e rispetto, specie se ci sono altri segnali come coda bassa e scodinzolamenti
  • Dimostrazione di sicurezza e conforto.
perché i cani leccano
Perché i cani leccano soprattutto la nostra faccia?

È pericoloso quando i cani ci leccano sul volto

Se la persona gode di buona salute, ha un buon sistema immunitario e non ha ferite aperte sul volto o in bocca, la lingua del cane non rappresenta un pericolo.

Vero è, però, che attraverso le leccate, i cani possono trasmettere dei batteri. In questo caso specifico, nella saliva del cane c’è un batterio che, in casi molto rari, può provocare negli esseri umani dalle difese immunitarie deboli un’infezione.

In generale, quindi, si tratta di un comportamento piuttosto sicuro, anche se non del tutto privo di rischi.

Perché i cani leccano i piedi del padrone

Se tra tutte le parti del corpo, il tuo cane ama in modo particolare i tuoi piedi, è perché rilasciano un sapore a loro gradito, essendo spesso ricoperti di sale di sudore.

I nostri piedi, sono poi “ricchi di informazioni”. I cani, sappiamo bene tutti che hanno un olfatto molto più sviluppato del nostro, e dall’odore dei nostri piedi riescono a ricavare tantissime informazioni su di noi. Leccando i nostri piedi, i cani possono capire dove siamo stati e addirittura cosa abbiamo mangiato.

Infine, molto banalmente, i piedi sono comodi da raggiungere perché sempre alla loro portata.

Perché i cani si leccano

I cani si leccano regolarmente per curare e mantenersi puliti. In particolare, lo fanno per mantenere il pelo pulito, soprattutto attorno alle zampe, nella zona dell’addome e attorno ai genitali. Se però il cane comincia a leccarsi in maniera esagerata solo in un determinato punto, è bene controllare che non abbia una qualche ferita, come un taglietto, graffio o una scheggia conficcata nella pelle.

Leccarsi troppo può anche essere sintomo di patologie dolorose, di allergie o della presenza di pulci e/o zecche.

Perché i cani leccano le zampe

Questo gesto è piuttosto comune e ha vari significati. Vediamo tutti. Il cane si lecca le zampe:

  • per pulirsi, specie quando rientra a casa dopo che è stato fuori
  • ha una ferita alla zampa
  • soffre di un’allergia cutanea che gli provoca prurito
  • è stressato: il comportamento allora diventa insistente e molto ripetitivo, quasi ossessivo tanto da procurarsi delle piaghe

Poiché, come s’è visto, quello del leccare è un comportamento dalle mille sfaccettature, se si sospetta una situazione di disagio, sia fisica che psicologica, è bene approfondire la questione portando il nostro cane dal veterinario.

Perché i cani leccano altri cani

I cani tendono a leccarsi anche l’uno con l’altro. È un modo che hanno di comunicare fra loro, da leggere insieme ad altri segnali corporali come la postura assunta. In genere, i cani, fra loro, si leccano sul muso.

Spesso, quando un cane maschio lecca una femmina lo fa per corteggiarla. Tra due maschi, invece, il cane che lecca lo fa per inviare un messaggio distensivo in quanto riconosce l’altro come più forte.

Come far smettere i cani di leccare le persone

Non a tutti piace essere leccati dai cani. Molti (specie se il cane non è il proprio) non amano questo tipo di contatto fisico. Per far smettere il vizio di leccare al cane occorre educarlo in tal senso. Quando lo fa su di noi, dobbiamo mostrarci indifferenti. Non dobbiamo sgridare il cane e neppure dobbiamo ridere, sorridere o fargli delle carezze. Queste ultime reazioni vengono infatti interpretate dal cane come un modo per incentivarlo a ripetere quel gesto perché, ai suoi occhi, è gradito al suo padrone.

Dunque, per far smettere al cane di leccare, tutte le volte che lo fa bisogna:

  • ignorarlo
  • non dire nulla
  • evitare il contatto visivo girando la testa da un altro lato
  • non toccarlo
  • restare neutrali
  • allontanarsi
  • distrarre il cane offrendogli un diversivo, come ad esempio un giocattolo masticabile

Se il cane tende a leccarti i piedi, è perché è attirato dal tuo odore. Prova allora a lavarti più spesso così da non attirarlo più verso le tue estremità.

Altre guide sui cani

Ecco anche altre utili informazioni sui cani:

Valerio Guiggi

Classe 1988. Laureato in Veterinaria e abilitato alla professione, si è sempre interessato alla branca della veterinaria che si occupa di Sicurezza Alimentare e Ispezione degli Alimenti, discipline per le quali a fine 2016 diventa specialista. Nella vita si occupa di consulenza sanitaria e normativa ad aziende che producono alimenti. Da sempre appassionato di scrittura, diventa articolista parlando di tematiche tecnologiche nel 2011 per unire la sua passione alla sua professione dopo la laurea. Scrive su Tuttogreen da giugno 2015, occupandosi di tematiche inerenti la sicurezza e la qualità alimentare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio