Pomodori secchi: consigli per la preparazione e ricette

di Elle del 27 marzo 2017

I pomodori essiccati e conservati sott’olio sono una tipica ricetta del Sud per gustare questi ortaggi durante tutto l’anno. Ecco come prepararli in casa e come utilizzarli in cucina.

I pomodori secchi sono una pietanza originaria del Sud Italia, dove in estate vengono essiccati e conservati sott’olio. Si prestano bene come ingredienti per la preparazione di primi piatti, contorni, antipasti o aperitivi. Imparare a preparare in casa questi pomodori offre una marcia in più per realizzare pietanza genuine e gustose.

Le proprietà dei pomodori secchi

Grazie all’elevata concentrazione di vitamina C e licopene, i pomodori presentano un notevole potere antiossidante. Il nostro organismo risulta così protetto da processi degenerativi e di invecchiamento cellulare. Ricchi di potassio, presentano proprietà diuretiche, utili per combattere la ritenzione idrica. Inoltre, inseriti in una dieta sana ed equilibrata, aiutano a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo”. Infine, rispetto al pomodoro fresco, contengono una maggiore quantità di provitamina A, in grado di favorire una maggiore elasticità della pelle contro flaccidità e smagliature.

Pomodori secchi sott’olio: la ricetta semplice

Per preparare questa gustosa ricetta occorrono:

  • 1 kg di pomodori San Marzano
  • olio extra-vegine di oliva
  • aceto di vino bianco
  • sale
  • barattoli di vetro a chiusura ermetica

Preparazione. Dopo aver sciacquato i pomodori sotto l’acqua corrente, tagliateli in due in lunghezza. Disponeteli su un canovaccio asciutto e pulito su un ripiano orizzontale all’aria aperta e ricopriteli con il sale. Lasciateli asciugare tramite essiccazione al sole per circa 7 giorni, avendo cura di coprire i pomodori durante la notte.

pomodori-secchi

Pomodori secchi: dopo l’essiccazione al sole, si conservano ricoperti di olio in barattoli di vetro.

In questo modo si eviterà che assorbano umidità. Una volta essiccati, fateli sbollentare in una pentola con aceto e acqua in pari quantità. Raggiunta l’ebollizione, lasciateli cuocere per pochi minuti per poi scolarli e asciugarli con accuratezza con un panno pulito. A questo punto procedete con la conservazione dei pomodori negli appositi barattoli di vetro, precedentemente sterilizzati e asciugati.

Dopo aver riposto i pomodori nei barattoli, ricopriteli con l’olio fino al bordo del barattolo. Chiudete ermeticamente i vasetti di veto e lasciateli riposare in un luogo fresco e asciutto per almeno una settimana circa. I pomodori così preparati possono essere consumati nell’arco di un anno.

Pomodori secchi: come condirli?

Prima di ricoprirli d’olio, possono essere insaporiti con l’aggiunta di alcuni ingredienti, in base ai propri gusti. Si può aggiungere, ad esempio, uno spicchio d’aglio oppure inserire qualche foglia di prezzemolo o di basilico. Per un sapore più piccante e speziato, si può unire del peperoncino, in polvere o fresco a pezzetti.

Pomodori secchi: ideali per antipasti, contorni o primi piatti.

Pomodori secchi: ideali per antipasti, contorni o primi piatti.

Pomodori secchi ricette come antipasti

Questi pomodori si gustano con estrema facilità come antipasti o aperitivi. Sono ottimi sul pane o sulle tipiche friselle pugliesi oppure come ingredienti per arricchire di gusto una caprese.

Per una ricetta ancora più sfiziosa, si possono farcire con formaggio, capperi e melanzane e chiuderli con uno stecchino come fossero involtini. Per un’idea ancora più originale si possono usare anche come ingredienti per la preparazione di muffin salati.

Usare i pomodori secchi per condire la pasta

Questo ingrediente è ottimo per preparare un piatto di pasta veloce con un condimento alternativo. Ecco una ricetta davvero semplice e veloce da realizzare:

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione. In una padella antiaderente lasciate dorare leggermente il pangrattato con un filo di olio. Versatelo in una ciotola e aggiungete i pomodori scolati dall’olio e tagliati a pezzetti mescolando il tutto. Lavate e tagliate il prezzemolo e unitelo all’aglio tritato in una padella con olio per preparare il soffritto.

Procedete alla cottura degli spaghetti e, poco prima di scolarli, prelevate un po’ di acqua di cottura. Versatela nella padella con aglio e prezzemolo e accendete il fuoco. Saltate la pasta nella padella con il condimento e aggiungete poi i pomodori con il pangrattato per lasciar insaporire il tutto per pochi minuti. Mescolate bene e servite in tavola.

E per altri primi piatti…

Un primo piatto vegetariano e gustoso da preparare velocemente è il cous cous con pesto di pomodori secchi. Ecco come preparare questa sfiziosa e sostanziosa ricetta:

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr di cous cous
  • 1 arancia
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale
  • 12 pomodorini secchi
  • succo di 1/2 limone
  • 50 g di mandorle pelate

Preparazione. Lasciate in ammollo i capperi sotto sale in una ciotola con acqua calda. Intanto preparate il cous cous lasciandolo gonfiare in una pentola con acqua leggermente salata per una decina di minuti. In un mixer unite i pomodori (lasciandone da parte un paio per la guarnizione finale), i capperi scolati, le mandorle, il succo di limone e l’arancia sbucciata.

Frullate il tutto fino ad ottenere una crema densa e omogenea. Aggiungete anche sale e peperoncino in base ai gusti e versate quattro cucchiai di olio e un mestolo di acqua fredda. Continuate a frullare e finalmente usate il pesto per condire il cous cous. Guarnite con i pomodorini rimasti e servite.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment