Categories: Notizie

Quando l’animale diventa invadente: il caso dello scoiattolo grigio dichiarato fuorilegge e da sopprimere, ma importato su ebay

Abbiamo spesso parlato di animali a rischio estinzione per l’intervento dell’uomo e per l0inquinamneto e il surriscaldamento climatico. Eppure esistono, sempre per colpa dell’uomo, situazioni in cui una specie aumenta troppo di numero mettendo in serio pericolo la sopravvivenza di altre simili e squilibrando il sistema naturale.

Quando l’animale diventa invadente: il caso dello scoiattolo grigio dichiarato fuorilegge e da sopprimere, ma importato su ebay

E’ il caso degli scoiattoli grigi. Pur se apparentemente teneri, questi animaletti sono un’autentica minaccia per quelli “rossi” nostrani (oltre che per le nocciole). Importati dall’America nel lontano 1948, oggi stanno diventando diffusissimi, perché si sono rivelati ben più predatori e forti delle specie autoctone e, incredibile,vengono acquistati anche su internet (per esempio eBay).

FOCUS: Scandaloso commercio di tartarughe: ordini online e arrivano vive

Ora che la minaccia degli scoiattoli grigi sembra varcare le Alpi, l’Europa ha deciso di intervenire. Gli animali verranno addormentati con CO2 e poi uccisi con sovradosaggio.

A spiegare quali pericoli comporti lo scoiattolo grigio ci pensa Sandro Bertolino, dall’Università di Torino, responsabile scientifico del progetto sulla conservazione dello scoiattolo rosso europeo: “Nei Paesi anglosassoni lo scoiattolo rosso è sull’orlo dell’estinzione per gli impatti negativi dello scoiattolo grigio americano, introdotto artificialmente anche in quelle aree geografiche. In Italia si sta replicando lo stesso fenomeno. La competizione tra scoiattolo grigio e scoiattolo rosso, con conseguente estinzione di quest’ultimo, è uno dei casi più noti e dimostrati di competizione esclusiva“.

Per la Comunità Europea l’unica soluzione per salvare lo scoiattolo rosso dall’estinzione è la soppressione controllata del ‘cugino americano’, poiché questa specie costituisce una minaccia reale.

Purtroppo, per l’inerzia del nostro Paese, lo Standing Commitee della Convenzione di Berna, che segue la conservazione della flora e della fauna selvatiche e del loro habitat ha aperto una procedura contro l’Italia che in questi anni non ha fatto nulla per rimuovere lo scoiattolo grigio, creando una situazione insostenibile per tutta l’Europa.

Questo animaletto sembra costituire una ‘minaccia’ anche per altre nazioni extra-europee perché in sovrannumero per colpa dell’uomo. Questo disequilibrio deve essere ridotto per riportare alla normalità l’eco-sistema. Perfino il WWF ha espresso una posizione favorevole ai piani europei.

Tuttavia servono anche altre misure, come il divieto di vendita, di allevamento, di importazione, e di rilascio. Così da non dover arrivare all’extrema ratio della soppressione.

E voi che ne pensate?

Leggi anche:

Published by
Luca Scialò