Cincillà: carattere, allevamento e tutto quello che dovete sapere per prendervene cura

di Alessia del 25 marzo 2018

Cincillà, piccoli animali da compagnia: caratteristiche fisiche e temperamentali per chi vuole saperne di più su come allevarli in casa.

Cincillà: carattere, allevamento e tutto quello che dovete sapere per prendervene cura

I cincillà sono dei mammiferi facenti parte dell’ordine dei Roditori e della famiglia dei Cincillidi. Originari della Cordigliera delle Ande, nell’America del Sud, per adattarsi agli inverni gelidi ad alta quota (tra i 3000 e i 6000 metri) hanno sviluppato una pelliccia molto folta. 

Ne esistono due diverse specie: il Chinchilla lanigera (di pianura, più diffuso) e il Chinchilla Brevicaudata (di montagna). Entrambi sono addomesticabili.

Sin dall’Impero degli Inca venivano allevati per le loro pellicce, mercato che è rimasto attivo in maniera illegale fino a qualche tempo fa. Nel 1910 venne emanato un decreto che ne vietò la vendita in tutta l’America del Sud.

Oggi il cincillà è una specie protetta che solo dagli anni ’90 si è diffusa anche in Italia.

SCOPRI: come curare gli animali domestici in modo sostenibile

Cincillà: caratteristiche fisiche

I cincillà hanno un aspetto simile a quello dello scoiattolo, ma si muovono in modo più simile ai conigli.

Questo animaletto è particolarmente longevo, dal momento che vive anche fino a 20 anni se mantenuto in gabbia, altrimenti arriva a 10-15 anni. Sono molto resistenti alle malattie e raramente sviluppano patologie, ad eccezione di alcune problematiche a livello gastro-intestinale.

Sono lunghi 22-35 cm, escludendo la coda che da sola è lunga da 7,5 a 15 cm. Il mantello è molto folto e morbido: pensate che ogni follicolo genera fino a 50 peli! I colori vanno dal grigio al bianco, fino al nero. Una curiosità: quando sono spaventati da qualcosa, tendono a perdere peli.

cincillà aspetto fisico

I cincillà hanno un mantello molto folto

Appena nati sono molto piccoli e pesano non più di 50 gr, poi arrivano anche a 800 gr in età adulta. In questa specie, sono le femmine ad essere più grandi.

Il muso è a forma conica, con gli occhi rotondi, di colore bruno o rosso. Le orecchie ricordano quelle di un topo e tramite esse l’animale riesce a regolare la sua temperatura corporea. I sensi più sviluppati sono olfatto e udito, mentre la vista è un po’ scarsa.

Cincillà carattere

Sono animali notturni, per cui risultano perfettamente in grado di muoversi nell’oscurità grazie a grandi occhi ed orecchie. Si dice anche che il cincillà è un animale crepuscolare, cioè si attiva al crepuscolo. Durante il giorno lo trovate spesso a dormire. Non ama essere coccolato, o meglio non è sempre ben disposto a farsi accarezzare.

Il carattere viene ereditato dai suoi genitori, ma di base dipende anche dall’educazione ricevuta nel caso venga allevato in cattività. Quello che lo contraddistingue è sicuramente la grande vivacità e l’energia: corre, gioca, rosicchia qualsiasi cosa trovi tra le zampe.

cincillà carattere

I cincillà sono molto vivaci

Raramente morde, non è un animale cattivo. Sono note invece le sue pratiche di pulizia: fa i suoi bisogni solo all’interno della gabbietta e non ama sporcare in giro. Oltretutto i bisogni sono completamente inodore.

Anche i cincillà emettono dei versi, che cambiano in funzione di quello che vogliono comunicare: potranno essere più o meno stridenti e acuti, ma col tempo imparerete a riconoscerli.

SPECIALE: Carpa Koi, caratteristiche e cura

Come allevare un cincillà?

Se decidete di allevare un cincillà in casa, ci sono alcune cose da sapere. Per l’alimentazione bisogna fare molta attenzione, perchè sono abbastanza delicati. Hanno necessità di mangiare molte fibre, per cui la loro dieta sarà basata per lo più da fieno, qualche frutto, verdura e farine di cereali.

E’ un animale erbivoro e la corretta dieta è fondamentale per il suo benessere.

Qualche consiglio sulla gabbia

La gabbietta ideale deve essere grande abbastanza da consentirgli di saltare e correre liberamente. Si suggerisce una gabbia tipo voliera, sviluppata in altezza e a 2 piani. Preferite quelle di tipo metallico, per evitare che la rosicchi.

Si consiglia di posizionarla non esposta a correnti d’aria e  al riparo dal sole. L’animale rischia infatti di subire facilmente dei colpi di calore. Occorre assicurare la presenza di una sabbia specifica nella quale possa rotolarsi per favorire il benessere della sua pelliccia. Nella gabbia, oltre a cibo e acqua, va sistemata anche una casetta, meglio se in alto, in cui possa ripararsi. In natura, infatti, vivrebbe nascosto nelle cavità rocciose durante il giorno per poi uscire solo con il calare del buio. Non possono, infine, mancare i giochi (come una ruota, tubi o scatole) per garantirgli la possibilità di tenersi attivo.

Sistemate la gabbia dunque in una zona della casa che non sia troppo esposta ai rumori durante il giorno e valutate la posizione anche in virtù della presenza di altri animali domestici, che potrebbero importunarlo.

Il cincillà ama rotolarsi nella sabbia, dove ha modo di pulire e lucidare il mantello, eliminando il sebo in eccesso. Per questa ragione, ricordatevi di pulire quotidianamente la vaschetta. Come anticipato, sono animali notturni, per cui di notte sentirete sicuramente qualche rumore.

Fate attenzione a non imporre la vostra presenza da subito, lasciate che prenda lentamente confidenza altrimenti rischiate solo di spaventarlo.

cincillà carattere

I cincillà hanno bisogno di tempo per entrare in confidenza

Lasciarlo libero per casa significa assumersi il rischio che possa rosicchiare tavoli, sedie e quant’altro. È possibile educarlo con calma, ma ricordate sempre che non si tratta di un cane e che esigenze completamente diverse.

Occhio alla temperatura

Infine bisogna tenere presente che temperature superiori a 26° rischiano di mettere in pericolo la loro stessa vita. Valutate bene dove posizionare la gabbietta, evitando zone dove arrivi direttamente la luce del sole. Il rischio di un colpo di calore è sempre dietro l’angolo.

Cincillà quanto vive

Gli esemplari domestici hanno un’aspettativa di vita decisamente maggiore di quelli selvatici. Come animali da compagnia in casa tendono a vivere fino a circa 10-15 anni. Sono stati rivelati anche casi in cui sono stati raggiunti i 25 anni di età. L’aspettativa di vita di questi piccoli roditori ovviamente è strettamente collegata alle condizioni in cui essi vivono.

Garantire l’assenza di situazioni stressanti, una buona alimentazione e il giusto esercizio fisico è fondamentale in questo senso. La salute emotiva di questo piccolo animale viene assicurata anche favorendo un periodo fuori dalla gabbia nel corso della giornata. Per questo bisogna assicurare un’area sicura e priva di pericoli in cui lasciare l’esemplare libero di muoversi e di esplorare.

Cincillà: ha un aspetto simile a quello dello scoiattolo ma nell’andatura ricorda il coniglio.

Cincillà prezzo

I cincillà sono reperibili nei negozi specializzati per animali e hanno un costo che parte dai 50 euro. Il prezzo sale in base al colore del pelo, che può essere più o meno pregiato.

Potrebbe interessarti anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment