Come riciclare sacchi di iuta per dare un tocco raw e vintage alla casa

di Elle del 18 gennaio 2018

Resistenti e in grado di trovare nuove occasioni di utilizzo grazie al riciclo creativo, ecco riutilizzare e riciclare sacchi di iuta facilmente in casa.

Come riciclare sacchi di iuta per dare un tocco raw e vintage alla casa

Riciclare sacchi di iuta costituisce un modo semplice e originale per realizzare creativi oggetti d’arredo. La iuta è solitamente utilizzata per il trasporto di prodotti alimentari d’importazione, come il caffè, il cacao, ma anche i creali e le patate, o per contenere materiale postale.

Questa particolare fibra vegetale è totalmente biodegradabile e riciclabile, oltre ad essere economica.

Questo filato ‘grezzo’ per eccellenza è impiegato è molto resistente ed impiegato anche per creare tessuti e reti. Data la sua estrema versatilità, si presta molto bene al riutilizzo creativo.

Regala, infatti, numerosi spunti per un look domestico più ruvido e rustico ma allo stesso tempo dall’anima eco-friendly. Può essere adoperata per dare un aspetto rinnovato e originale a vecchi arredi, come poltrone e divani.

Si può inoltre lavorare questo tessuto con facilità per realizzare accessori come borse, cinture, tende, cuscini e perfino abiti.

Come riciclare sacchi di iuta

La iuta è facile da abbinare cercando di assecondare lo stile d’arredo dell’ambiente domestico. Tende ad essere adoperata per avere un arredamento low cost, ma con un tocco vintage e un po’ raw che renderà la casa davvero unica e originale.

Per un’atmosfera diversa, potete recuperare i vecchi sacchi postali svizzeri e tedeschi, ci sono diversi siti online che li vendono. Gli altri sacchi per derrate alimentari li potete ritirare nelle fabbriche o acquistare dagli importatori, oltre che online.

Per utilizzare i sacchi di iuta non occorrono particolari doti ed esperienza nel fai-da-te. In base a quello che si vuole realizzare può essere necessario tagliare il tessuto ed eventualmente cucirlo con ago e filo oppure con la macchina da cucire. In ogni caso tra le idee e gli spunti creativi ci sono soluzioni adatte anche a chi ha poca manualità e vuole iniziare a cimentarsi con il riciclo creativo.

Come riciclare sacchi di iuta

Idee per il salotto

In fatto di arredamento usato, la iuta si presta a diversi utilizzi. In salotto la presenza di questo materiale può dare un aspetto un po’ country all’ambiente. Ad esempio, si possono facilmente recuperare vecchi divani, poltrone, ma anche sedie, semplicemente foderandoli o rivestendoli con la iuta.

Anche un tavolino basso può essere rivestito in tal modo, magari mettendo in evidenza le scritte solitamente presenti su questi sacchi. All’interno di un salotto totalmente bianco o col parquet in legno l’accostamento con la iuta rende l’atmosfera domestica davvero particolare. Per ottenere questo effetto basta anche solo rivestire qualche cuscino, magari insieme ad altri in cotone.

Chi preferisce dare uno stile campagnolo al proprio salotto può riutilizzare la iuta anche per le tende. Lasciandole un po’ grezze, senza prestare particolare attenzione alla rifinitura dei bordi, si otterrà un effetto decisamente rustico, meglio ancora se si dispone di un salotto esterno, in giardino o sulla veranda.

Idee per la cucina

La iuta è un materiale molto resistente, naturale e lavabile anche ad alte temperature. Pertanto si presta molto bene anche ad altri riusi creativi in una parte della casa come la cucina. Tagliando a pezzi o a strisce la stoffa, da un unico sacco si possono ottenere tovagliette, portatovaglioli e portaposate così da avere a disposizione un intero set dello stesso stile.

Sempre in cucina, ritagliando alcuni pezzi di iuta da un sacco si possono ottenere sacchetti da legare con un nastro. Possono rivelarsi utili per contenere canovacci o altri utensili da usare in cucina.

Anche i cuscini delle sedie in questa zona della casa possono essere foderate con dei sacchi di iuta.

Come riciclare sacchi di iuta per dare un tocco raw e vintage alla casa

Riciclare sacchi di iuta

In alternativa ai soliti vasi, si possono riciclare sacchi di iuta per ospitare piccole piante. Ideali da sistemare in giardino o sul balcone si possono riempire con del terriccio per seminare qualche erba aromatica o piante con fiori.

Ritagliando un pezzo di iuta è facile realizzare anche dei sacchetti di forma conica da impiegare per la profumazione degli ambienti o degli armadi. Legati con un nastrino, al loro interno possono ospitare la lavanda essiccata.

Grazie alla sua notevole resistenza, la iuta è un materiale ottimo anche per borse in grado di trasportare pesi notevoli senza usurarsi. Dopo aver scelto le dimensioni e la forma desiderate, basta aggiungere dei comodi manici del materiale preferito da cucire direttamente sulla iuta.

Un ulteriore spunto consiste nel creare una semplice pochette da portare in borsa o tenere in casa per custodire accessori per il make up o piccoli oggetti.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment