Riso basmati: ricette, coltivazione e proprietà

di La Ica del 5 maggio 2017

Il riso basmati è una varietà di riso dal chicco lungo e stretto. Coltivata principalmente in India e Pakistan, non contiene solo carboidrati, ma anche proteine. È molto aromatico, il che lo rende perfetto per ricette esotiche.

Riso basmati: quali sono le sue proprietà?

Il riso basmati contiene potassio e pochissimi grassi: 100 grammi apportano 340 kcal e sono discretamente presenti anche le proteine (fino a 8 gr per 100).

Per queste ragioni, è perfetto per chi è a dieta, sazia molto di più del riso bianco ed ha anche un indice glicemico più basso, grazie all’amilopectina.

La caratteristica fondamentale è infatti la presenza dell’amilosio, che riequilibra il sangue e le funzioni gastriche. Inoltre, è privo di glutine.

In commercio si trova anche la versione integrale, con vitamine del complesso B e fibre.

SCOPRI ANCHE: Riso Venere, proprietà e benefici

Riso basmati: dove viene coltivato e quali varietà esistono?

Il riso basmati viene principalmente coltivato in India (che ha circa due terzi del mercato mondiale) e Pakistan, ma è in crescita la produzione anche dai paesi del cosiddetto primo mondo, come gli USA. Qui viene coltivata una varietà che è chiamata texmati.

Esistono infatti diverse varietà di questo riso nel mondo, sebbene istintivamente si sia portati a pensare che ne esista una solo. Invece nel mondo ci sono ben 86 varietà. In India le diverse tipologie di questo alimento sono per lo più contraddistinte da un numero ordinale (Basmati 370 o Basmati 217).

APPROFONDISCI: Riso integrale, proprietà e ricette

riso basmati biryani

Il riso basmati è usatissimo nella cucina indiana, per esempio per preparare il biryani

Riso basmati ricette

Si presta alla lessatura e alla cottura al vapore per minestre, risotti, polpette e insalate. Ma viene anche utilizzato in forma di crema per realizzare dei dessert delicati.

La sua fragranza speziata lo rende ottimo anche in bianco, in accompagnamento a piatti di carne o verdure, dato che cuoce in pochissimo tempo (10-12 minuti).

Pollo al pepe rosa con riso basmati

Per il pollo al pepe rosa vi serviranno:

  • 300 gr di petto di pollo
  • 100 gr di panna da cucina
  •  2 cucchiai di latte
  •  1 cucchiaio di pepe rosa
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • 20 gr di burro
  • salvia
  • farina qb

Il riso basmati si abbina benissimo a pollo e pepe rosa. Ma può anche accompagnare il pesce, come gamberoni e salmone

Preparazione. Salate la farina e passateci i petti di pollo tagliati a straccetti. Mettete a sciogliere, in una padella, il burro con la salvia, e iniziate a cuocere il pollo.

Togliete la padella dal fuoco e mettete il pollo in caldo. Nella stessa padella mettete panna, pepe rosa e concentrato di pomodoro.

Una volta che il sughetto si sarà ristretto, aggiungetevi il pollo, e fate insaporire il tutto per qualche minuto. Accompagnate il piatto con del riso basmati.

SPECIALE: Riso alla cantonese vegano: ricetta ed ingredienti

Frittelle dolci di riso basmati

E perché non usare il riso basmati per una preparazione dolce? Con questa ricetta avrete circa 20 frittelle. Prendete:

  • 120 g di riso basmati
  • 300 ml acqua
  • 250 ml latte
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaino di cannella

Servite le frittelle dolci di riso basmati con una salsa a base di yogurt greco, zucchero a velo e cannella

      Per la salsa:

Preparazione. Mescolate l’acqua con il latte, il sale, la cannella e lo zucchero. Portate a bollore e aggiungete il riso. Fate cuocere fino a che il liquido non si sarà assorbito (circa 40 minuti).

Fate raffreddare. Aggiungete dunque l’uovo e la farina. Scaldate l’olio in una padella e versateci un cucchiaio di riso (1 cucchiaio di riso = 1 frittella).

Quando le frittelle si saranno dorate, ponetele su un foglio di carta assorbente. Passatele nello zucchero semolato e servitele tiepide insieme alla salsa.

Imparate invece qui come fare la torta di riso vegan, e qui la crema salata.

Vi potrebbero interessare anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment