Alimenti

Scopriamo lo sciroppo di melassa, un dolcificante naturale ricco di proprietà

Estratto naturale della canna da zucchero e dalla barbabietola

Cos’è lo sciroppo di melassa? Nell’immaginario comune la parola melassa indica subito qualcosa di molto dolce e molto viscoso. In realtà, la melassa è un dolcificante naturale che si ottiene dalla lavorazione della canna da zucchero o della barbabietola. Il risultato è uno sciroppo denso e colloso, di colore scuro, che viene usato in cucina e anche a livello industriale come additivo e dolcificante di alcuni prodotti alimentari. Non solo, la melassa fa parte anche dei componenti di alcuni superalcolici come vodka o rum.

Scopriamo lo sciroppo di melassa, un dolcificante naturale ricco di proprietà

Ma scopriamo cosa è esattamente la melassa, da dove e come si ottiene lo sciroppo e che benefici può portare assumere un dolcificante naturale come lo sciroppo di melassa anziché zucchero.

Lo sciroppo di melassa: descrizione

Per sciroppo di melassa si intende un liquido molto denso e viscoso dal colore bruno ottenuto dalla lavorazione della melassa. Il nome melassa viene dal portoghese melaço o dal latino mel, miele.

Per melassa si intende un prodotto cremoso ottenuto per centrifugazione dalla canna da zucchero oppure dalla barbabietola da zucchero.

Lo sciroppo così ottenuto è un’ottima alternativa dolcificante naturale al saccarosio ma viene anche utilizzata come alternativa al miele soprattutto per chi segue la dieta vegana.

Insieme allo sciroppo di acero, all’estratto di malto, alle stevia fa parte del vasto gruppo di dolcificanti naturali utilizzati al posto del saccarosio o zucchero bianco. Ha infatti il privilegio di apportare meno calorie del saccarosio e una buona quantità di minerali e vitamine

Come si produce

La produzione della melassa avviene attraverso la raffinazione dello zucchero di canna o barbabietola: il procedimento punta a separare, tramite cottura, il saccarosio dallo scarto che è appunto la melassa.

La produzione funziona così:

  • viene raccolta la canna da zucchero e vengono rimosse le sue foglie
  • la pianta viene lavorata meccanicamente per ricavarne il succo
  • liquido viene riscaldato per cristallizzare lo zucchero

Quindi il liquido denso che si ottiene era in realtà concepito come lo scarto della lavorazione della canna da zucchero. Oggi invece se ne restituisce nuovo valore perché può avere ugualmente un effetto dolcificante senza le controindicazioni del saccarosio.

Origini

La produzione della melassa è una pratica molto diffusa nelle regioni esotiche come ad esempio nei Caraibi, oggi la sua produzione è molto diffusa in tutto il mondo, ma soprattutto in India, Thailandia, Stati Uniti, Filippine e Brasile.

L’uso dello sciroppo per dolcificare le pietanze era già diffuso ai tempi dei persiani ne estraevano il liquido dalla canna da zucchero.

Tutti i tipi di melassa

Esistono diversi tipi di melassa, da distinguere in base al suo colore che è risultato della raffinazione, ma anche in base alla origine, se ricavata da canna da zucchero o barbabietola.ù

I tipi comuni di melassa sono:

  • bianca, ottenuta dalla prima estrazione dallo zucchero di canna, gradevole di sapore ma di scarso valore commerciale.
  • nera, ricavata dalla seconda estrazione dello zucchero di canna, più pregiata della prima ma in realtà con un sapore meno dolce.
  • di barbabietola, se si ricava appunto dalla barbabietola: il suo impiego è esclusivamente nella preparazione di mangimi per animali e nella produzione di lievito di birra. Non viene utilizzata nell’industria

Dove si acquista

La melassa si trova in vendita nei supermercati e nella gdo. Troviamo prodotti anche online.

Sciroppo di barbabietola melassa di barbabietola BIO 450 g - HORIZON
Prezzi aggiornati il 24-06-2021 alle 11:06 AM.

Lo sciroppo, come altri sciroppi dolcificanti naturali, sono disponibili sugli scaffali dei negozi di alimentari in tutto il mondo. Grandi consumatori sono gli americani in alternativa allo sciroppo d’acero.

Melassa: valori nutrizionali

Ogni 100 grammi di melassa contiene:

  • 11 mg di ferro
  • 1500 mg di potassio
  • 90 mg di magnesio
  • 500 mg di calcio
  • 30 mg fosforo

La melassa è anche ricca di vitamine del gruppo B e di vitamina PP.
Le calorie ogni etto sono di circa 290 Kcal.

Benefici

Sono tante le proprietà benefiche che si possono attribuire allo sciroppo naturale di melassa. Vi diamo un elenco delle tante qualità di questo sciroppo. Riduce

  • dolori mestruali, è ricco di ferro, magnesio e calcio che alleviano le contrazioni uterine durante il ciclo.
  • i rischi di disturbi cardiovascolari e malattie degenerative grazie alla elevata quantità antiossidanti
  • tiene sotto controllo l’obesità grazie ai polifenoli che hanno effetti antiossidanti e al fatto che contenga circa il 40% in meno di calorie rispetto allo zucchero
  • l’ostoporosi perché è una ottima fonte di calcio
  • la stipsi. Attiva nella rimozione delle tossine dal colon e per il corretto funzionamento del sistema enzimatico
  • mal di testa e affaticamento grazie alla presenza di minerali e vitamine come la vitamina b6 e acido pantotenico.

Inoltre mantiene in salute:

  • l’apparato sessuale grazie al manganese
  • ha capacità rilassanti e riduce i disturbi del sonno migliorando la salute del sistema nervoso
  • l’apparato dentale e allontana le carie
  • Vanta proprietà antinfiammatorie ottima per la cura di reumatismi e nevralgie
  • In caso di diabete la melassa aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue
  • In caso di ipopotassiemia (o deficienza di potassio) la melassa contiene buona quantità di questo minerale
  • Nei casi di anemia è consigliata per la quantità di ferro che presenta
  • Contiene anche selenio, molto utile nella prevenzione del cancro

sciroppo di melassa

Sciroppo di melassa in gravidanza

La melassa è un ottimo integratore di ferro, fibre, acido folico e minerali, tutte sostanze che durante la gravidanza sono importanti per favorire il corretto sviluppo del bambino.

Si può dunque dire che assumere melassa durante la gravidanza è una buona abitudine in particolare grazie alla presenza di

  • calcio e vitamina D che aiuteranno il formarsi dello scheletro del bambino, e
  • ferro per prevenire l’anemia della mamma

potassio e magnesio per compensarne le perdite che la gravida subisce durante la gravidanza e per attenuare il dolore del parto.

Sciroppo di melassa: come si assume

Lo sciroppo di melassa, prodotto bio e 100% naturale, può essere assunto, per i suoi benefici salutari, disciolto in acqua tiepida o in un liquido come infusi, the o latte, oppure si può assumere direttamente al naturale. Il consiglio è di bere lo sciroppo a piccoli sorsi.

Esiste in commercio anche la melassa sotto forma di fiocchi che possono essere aggiunti alla colazione  magari nello yogurt.

La melassa possiamo acquistarla, nei negozi o al supermercato, ma possiamo anche realizzare un prodotto fatto in casa.

Come preparare lo sciroppo di melassa a casa

Ingredienti

Preparazione. Versare lo zucchero e l’acqua fredda nel pentolino antiaderente a fuoco basso per fare sciogliere lo zucchero di canna. Quando diventa bruno spegnere la fiamma e aggiungere il restante di acqua calda. Mescolare senza fermarsi. Quando è ben omogenea versarla in un vasetto di vetro.

Sciroppo di melassa: utilizzi in cucina

E’ un noto sostituto dello zucchero bianco e anche del miele e viene dunque usato in cucina per la preparazione di torte, biscotti, frullati ma anche nelle produzioni di alimenti come i formaggi stagionati, gli yogurt, i succhi di frutta, anche alcuni pani di segale o integrali.

Vogliamo consigliare alcune ricette con sciroppo di melassa.

Pan di zenzero

  • 400gr farina 00
  • 1 uovo
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 100 gr sciroppo di melassa
  • 120 gr burro
  • Cannella
  • Zenzero
  • Noce moscata
  • Sale
  • Chiodi di garofano

Preparazione. Sbattere 1 uovo con 150 g di zucchero, aggiungere 100 g di melassa e amalgamare gli ingredienti. Quindi aggiungere la farina 00, un paio di cucchiaini di cannella, un paio di cucchiaini di zenzero, un pizzico di noce moscata, un pizzico di polvere di chiodi di garofano, un pizzico di sale e il burro freddo a pezzetti. Impastare con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciare riposare avvolto nella pellicola in frigo per almeno un paio di ore.

Dopo stendere il composto su un piano da lavoro infarinato per dare la forma desiderata. Consumati molto spesso durante le feste natalizie, ma non solo. Mettere in forno preriscaldato a 180 gradi per 10 minuti.

Torta di melassa

Ingredienti

  • 180 gr farina 00
  • 70 gr di fecola
  • 80 gr zucchero di canna
  • 100 gr burro
  • 2 uova
  • 120 g di sciroppo di melassa
  • 150 ml panna fresca
  • 150 noci, uvette
  • 1 bustina lievito
  • Scorza di arancia

Preparazione. Mescolare uova, zucchero, la scorza di arancia, la melassa e lentamente versare la farina, la fecola e il lievito setacciate insieme. Amalgamare bene, Poi aggiungere panna fresca, noci e uvetta. L’impasto è pronto. Versarlo in una tortiera imburrata e infarinata e cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti. Spolverare con zucchero a velo.

Salsa barbecue all’americana

Ingredienti

  • 150 ml di acqua
  • 300 ml di ketchup
  • 50 gr di melassa
  • 2 cucchiai di senape in polvere
  • 1 cucchiaio di peperoncino in polvere
  • 2 cucchiai di paprika dolce
  • 20 gr di aceto di mele
  • 2 cucchiai di salsa Worcestershire

Preparazione. Mescolare in un recipiente senape in polvere, peperoncino in polvere e paprika dolce e mescolare gli ingredienti aggiungendo a filo 150 ml di acqua. Aggiungere il ketchup, l’aceto di mele e la salsa Worcestershire. Mescolare fino ad ottenere una salsa liquida che andrà poi cotta a fuoco basso per circa 15 minuti aggiungendo la melassa e continuando a cuocere per altri 10 minuti.

Melassa: curiosità

Nel 1919 a Boston si è verificato un incidente davvero singolare, ma purtroppo anche mortale. Si è infatti rovesciato un serbatoio di melassa inondando le strade con questo liquido viscido. A causa dell’incidente morirono 21 persone, 150 i feriti e notevoli i danni economici poiché per pulire le strade vennero spesi milioni di dollari (dell’epoca!) e 6 mesi di tempo.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close