Fai da te

Alcune buone ragioni per lavorare a maglia

Vediamo quali sono i tanti benefici diretti e indiretti di questa attività

Scopriamo insieme tutti i benefici del lavorare a maglia: un’attività semplice, ma che combatte la depressione, ci aiuta a sorridere e a fare nuove conoscenze. Lavorare a maglia ci rende più felici e fa bene a tutti, uomini e donne, grandi e piccini!

Alcune buone ragioni per lavorare a maglia

Lavorare a maglia è un mestiere antico, sempre più spesso tenuto in vita dagli anziani e tramandato adesso ai veri appassionati dei ferri. Eppure recenti studi hanno confermato diversi effetti positivi del lavoro a maglia, e anche all’uncinetto, soprattutto per una migliore gestione dello stress e delle emozioni, ma anche – perché no? – per stemperare le nostre manie consumistiche.

POTREBBE INTERESSARTI: Riciclo creativo: come riutilizzare i jeans

Tutti i benefici di lavorare a maglia

Vediamoli singolarmente per capire il potere taumaturgico di questa semplice attività.

Combatte depressione e dolore fisico

Lavorare a maglia è una un’attività perfetta come terapia contro depressione e dolore fisico. Compiere movimenti ripetuti, vedendo prender forma la propria creazione, è un ottimo stimolo a perseguire un obiettivo, che distrae la nostra attenzione dalla problematica che ci affligge in quel momento.

Tra i benefici del lavorare a maglia c’è sicuramente la soddisfazione di creare oggetti fatti da noi, e di donarli agli altri

Riduce stress e ansia, aumenta l’autostima

Lavorare a maglia induce infatti in tutto l’organismo una sensazione di relax totale: la tensione muscolare si allenta, la frequenza cardiaca si riduce e la pressione sanguigna diminuisce. Si può tranquillamente affermare che lavorare a maglia è paragonabile, per questi aspetti, alla meditazione.

Lavorare a maglia può aumentare l’autostima e la fiducia nelle proprie capacità, incoraggiando a affrontare sfide più complesse. Completare un progetto a maglia di solito conferisce una grande soddisfazione e un senso di realizzazione. Vedere il proprio lavoro prendere forma e soprattutto vederlo completato è gratificante.

Lavorare a maglia è sociale!

Creare un gruppo di lavoro a maglia è, a tutti gli effetti, un’attività sociale: aiuta le interazioni tra le persone e favorisce le nuove conoscenze. Inoltre, migliora la comunicazione e la connessione sociale: confidarsi mentre si lavora ai ferri non consente di fissare negli occhi le persone che stanno parlando, questo contribuisce a rendere più naturale lo scambio senza il timore di essere giudicati.

Lavorare all’uncinetto e a maglia ci permette di ridurre stress e ansia… anche ai maschietti!

Lavorare a maglia allena la concentrazione

Se siete iperattivi e avete energia in eccesso, lavorare a maglia potrebbe aiutarvi: grazie all’alto livello di attenzione che richiede, questa attività funge da metodo ideale per allenare la concentrazione e incanalare le proprie energie verso un obiettivo finale. Questa attività favorisce la mindfulness o la “consapevolezza lucida”, ossia la consapevolezza del momento contro l’ansia e lo stress.

Anche gli anziani possono beneficiare degli effetti positivi di lavorare a maglia: infatti, uno studio su oltre 2 mila persone over 65 ha rilevato che dedicarsi con costanza ai ferri aiuta a ridurre gli effetti della demenza senile, mantenendo in attività il cervello e tutte le funzioni collegate.

Quante cose si possono fare, dalla coperta ai guanti, come quelli nella foto…

Lavorare a maglia fa bene a corpo e mente

Il lavoro a maglia rientra a tutti gli effetti tra le attività sociali e ricreative che fanno bene al corpo e alla mente, insieme a viaggiare, fare giardinaggio e altri lavoretti manuali di fai da te.

Col lavoro a maglia c’è anche un vantaggio più specifico e lo sanno soprattutto i genitori. Come fare in modo che i bambini passino meno tempo con gli occhi incollati a qualche schermo? Tra smartphone, tablet, pc, televisore, console e altri apparecchi elettronici, sembra una missione impossibile. Invece, questa attività ci può aiutare proprio a ridurre il tempo trascorso davanti agli schermi dei dispositivi elettronici.

Perché non realizzare piccoli animaletti a maglia, da riempire di cotone, per la gioia dei bambini più piccoli?

Il lavoro a maglia disintossica dai ritmi frenetici

Lavorare a maglia permette di “disintossicarsi” dalla vita frenetica in cui viviamo, soprattutto dall’alto tasso di tecnologia che ci circonda. Equivale, quindi, a prendersi una bella pausa rilassante dai problemi e dallo stress quotidiano, dando più spazio all’introspezione.

Anche la decorazione di casa beneficerà di piccoli lavoretti hand-made a maglia… E i nostri compagni di appartamneto a 4 zampe apprezzeranno!

Lavorare a maglia dona felicità

Last but not least… Lavorare a maglia è sinonimo di felicità: per chi confeziona i prodotti e per chi li riceve.

Non mancano infine anche dei benefici indiretti. Per esempio, confezionarsi da se piccoli accessori e acquistare sempre maggiori abilità, consente anche di disintossicarsi da quella “mania di consumismo” che, volenti o nolenti, riguarda tutti almeno una volta nella vita.

Ritornare alla produzione home made può essere un ottimo punto di partenza per ridimensionare i nostri acquisti, sempre più spesso immotivati o superflui, e riscoprire alternative e abitudini più sane. E, come dicevamo, è perfetta per preparare i regali di tutta la famiglia, amici e conoscenti compresi.

LEGGI ANCHE: Riciclo creativo con le scatole da scarpe

Un’attività che può unire le generazioni

Approfondimenti ed articoli suggeriti

Se ti è interessato questo articolo, ecco anche qualche altro consiglio e terapia antistress da conoscere e provare, in modo da rilassarvi in maniera naturale:

Published by
Jessica Ingrami