Erbe medicinali e aromatiche

Alchemilla: una pianta ricca di proprietà utili in fitoterapia e non solo

In questo articolo analizzeremo le proprietà e gli utilizzi dell’alchemilla, una pianta dal potere astringente e antisettico, che cura la diarrea ed è impiegata anche in cosmetica per creme adatte a pelli grasse.

Alchemilla: una pianta ricca di proprietà utili in fitoterapia e non solo

Ama i luoghi umidi, i prati di montagna e il sottobosco; cresce sotto forma di cespuglio fino a 40 cm di altezza e, come l’agrimonia, fa parte della grande famiglia delle rosacee

L’alchemilla xanthochlora è una delle piante perenni erbacee più diffuse nell’Europa centro-occidentale, caratterizzata da un fusto centrale robusto ed eretto e da ampie foglie palmate e dentate, i cui numerosi lobi conferiscono al fogliame un aspetto a ‘ventaglio’ (è conosciuta anche con il nome di ‘ventaglia’).

Alchemilla

I fiori sono piccoli, di colore verde-giallognolo, e si sviluppano tra maggio e settembre. L’alchemilla cresce spontaneamente anche se il suo aspetto gradevole la rende perfetta come pianta ornamentale che sopporta le basse temperature e predilige i luoghi semi-ombreggiati e umidi, per questo si ritrova facilmente in montagna.

Da dove viene l’alchemilla

Il nome ‘alchemilla’ deriva dalla parola araba ‘alkemelych’ che non a caso significa ‘alchimia’.

Nel Medio Evo gli si attribuivano infatti dei poteri magici e taumaturgici, tanto che gli alchimisti usavano l’acqua che si raccoglieva sulla superficie delle sue foglie per cercare di creare la fabbricare la pietra filosofale, che si diceva potesse trasformare tutto in oro.

Questo perché la pianta si riproduce per partenogenesi (un modo di riproduzione di alcune piante e animali in cui lo sviluppo dell’uovo avviene senza che questo sia stato fecondato).

Era pure credenza comune che potesse far ritornare la verginità.

Le proprietà dell’alchemilla

Già diversi secoli fa, l’alchemilla veniva utilizzata per la cura di emorragie esterne e per combattere il mal di denti. L’alchemilla è ricca di tannino, ellagitannini, fitosteroli, flavonoidi e saponine.

Il suo olio essenziale ha proprietà astringenti, anti-diarroico e sedative, ma è anche un ottimo rimedio naturale per la cura delle infiammazioni e per la prevenzione di diverse infezioni.

Alchemilla

Infatti, è nota sin dall’antichità per le sue proprietà antinfiammatorie e disinfettanti (cute e mucose). In medicina è utilizzata come antisettico ginecologico (topico) mentre i suoi estratti sono impiegati anche in cosmesi per prodotti adatti a pelli grasse o irritate per le sue proprietà cicatrizzanti e astringenti.

Attualmente viene utilizzata per la cura della diarrea e di diverse infiammazioni intestinali, ma anche come antivirale, antibatterico e astringente. Fate attenzione quando si assumono farmaci, perché l’alchemilla ne altera l’assorbimento.

Si trova sotto forma di estratto fluido (dose consigliata 2-3 gr al giorno), di estratto secco dose consigliata 200 mg al giorno), oppure di tintura madre (a 45°), ma è efficace anche come tisana o macerato.

Per cosa si utilizza l’alchemilla

Se ne utilizzano soprattutto il fusto e le foglie. Essendo commestibili, queste ultime trovano impiego culinario nell’arricchimento di insalate, mentre allo stato secco possono essere utilizzate per la preparazione di un ottimo tè e tisane.

Alchemilla

Vi proponiamo un infuso a base di foglie secche di alchemilla per calmare i dolori mestruali, che si prepara con:

  • 2-4 gr (3-4 cucchiaini) di foglie secche di alchemilla
  • 150 ml di acqua

Preparazione. In acqua molto calda mettete a macerare le foglie secche di alchemilla dopo averle macinate fini con un  tritatutto. Filtrate dopo 10 minuti di infusione. Assumete fino tre volte al giorno tra un pasto e l’altro, è l’ideale per attenuare i dolori mestruali.

La curiosità: l’alchemilla è nota anche come erba di stella o di erba ventaglina per la caratteristica forma delle sue foglie.

Qualche approfondimento utile

Potrebbero interessarti anche le proprietà di queste piante della salute in fitoterapia:

Ti segnaliamo infine la nostra selezione di libri e prodotti che parlano relativi all’alchemilla che si possono ordinare online.

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close