Cani

Tutto sull’Azawakh, un cane di origine africana, parente del levriero arabo

Un cane indipendente, attivo e ammirato per il suo aspetto elegante

L’Azawakh è un cane di origine africana, agile e indipendente: parente del Saluki e del Levriero arabo è un cane apprezzato anche per la sua bellezza elegante.

Tutto sull’Azawakh, un cane di origine africana, parente del levriero arabo

Azawakh

L’origine è malese, ma il suo nome deriva da Azawad, un luogo che si trova tra Niger, Mali e Burkina Faso.

Questa razza, registrata ufficialmente nel 1982, era infatti fedele compagna dei tuareg, che lo chiamano Oska.

In Francia, i primi accoppiamenti risalgono agli anni Settanta, infatti è lì che si trova il maggior numero di esemplari europei.

Fa parte della famiglia dei levrieri. È pertanto un cane di taglia grande, dal corpo e dal muso affusolati. Il suo pelo, corto e sottile, cade di rado, e secondo lo standard dev’essere fulvo con macchie bianche. 

Ma vengono accettate anche striature sabbia chiaro e tigrate. Alcuni esemplari non presentano sottopelo. Ha lunghe zampe, fini e muscolose, che gli danno leggerezza e velocità; testa allungata, occhi a mandorla e coda cadente.

Dal portamento fiero ed elegante, gli esemplari adulti non superano mai i 25 kg., anche se maschi.

È di costituzione robusta, ma può presentare alcune allergie ai farmaci, e, come il levriero africano, patologie cardiache o autoimmuni, epilessia ed ipertiroidismo.

Nonostante questo, la sua aspettativa di vita è di 12-14 anni.

azawakh

Azawakh carattere

È un cane vivace, che ha bisogno di movimento, ma ama anche la tranquillità, quindi non disegna “la vita da appartamento”.

Fedele ed affettuoso con la famiglia, per via della sua diffidenza verso gli estranei viene spesso anche definito un ottimo cane da guardia.

Non ama la stagione fredda, che lo rende meteoropatico; ma prediligendo l’aria aperta, è in grado di resistere anche alle temperature più estreme.

Azawakh cuccioli

Nonostante il suo aspetto fine ed esile, questo animale mostra sin dai primi anni tutta la sua forza.

Caratterialmente è più riservato di altri cuccioli e non è facile educarlo, ecco perché è meglio iniziare già con le prime settimane di vita.

azawakh
Tutta la bellezza raffinata di questa razza di cani in un’immagine.

Azawakh allevamento

Gli azawakh non si stancano mai di correre: infatti venivano originariamente utilizzati per la caccia a gazzelle e lepri. Ha molta energia da consumare, quindi per lui potrebbero essere indicate tutte le attività dell’Agility.

La toelettatura non richiede particolari cure; avendo pelo raso, sarà solo necessario spazzolarlo di frequente.

Viene ritenuto indomabile e pertanto aggressivo. Per addestrarlo è quindi necessaria molta pazienza e sensibilità, e l’aiuto di un esperto.

Essendo una razza poco diffusa in Italia, gli allevamenti ufficiali, segnalati dall’Enci, sono solo 3, e si trovano in:

  • Piemonte
  • Emilia-Romagna
  • Umbria

SPECIALE: Mini-guida all’addestramento cani, con semplici esercizi di base e informazioni sugli sport da fare con il vostro amico peloso

Azawakh prezzo

I suoi cuccioli sono tra i più costosi al mondo. Vi serviranno infatti almeno 2.500 euro per portarvene a casa uno.

Il mantenimento è però molto semplice. Dal momento che l’azawakh ha abitudini equilibrate, sarà solo necessario prestare attenzione a qualità e dosi del cibo.

Si consiglia una dieta a base di cibi secchi o B.A.R.F., calibrata sulle sue attività ed esigenze quotidiane.

Azawakh adozione

È una razza ideale per tipi sportivi che non passino il tempo in città; è quindi sconsigliata a sedentari e anziani non particolarmente attivi.

Essendo di grande taglia, è sensibile ai cambiamenti, in più il suo carattere indipendente lo rende anche potenzialmente inadatto ai neofiti.

Se condotta a dovere, la socializzazione con gli altri cani e con i bambini non risulta un problema, ma il suo istinto di cacciatore gli rende quasi impossibile la convivenza con i gatti, a meno che non vi sia stato abituato da cucciolo.

azawakh
Un cane dinamico, pieno di energia.

Approfondimenti consigliati

Vi indichiamo anche queste altre letture:

La Ica

Web editor freelance per portali e siti che si occupano di viaggi, lifestyle, moda e tecnologia. Districatrice di parole verdi per TuttoGreen dal maggio 2012, nello stesso anno ha dattiloscritto anche per ScreenWeek. Oggi, pontifica su Il Ruggito della Moda, scribacchia di cinema su La Vie En Lumière, tiene traccia delle sue trasvolate artistiche su she)art. e crea Le Maglie di Tea, una linea di magliette ecologiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close